Pierfrancesco Favino/ Il suo nuovo film e la candidatura ai David di Donatello (Che tempo che fa, 1 aprile)

- La Redazione

Pierfrancesco Favino è sicuramente uno degli attori più amati del panorama artistico italiano e prenderà parte a Che Tempo Che fa condotto da Fabio Fazio

pierfrancesco favino bettino craxi
Pierfrancesco Favino (LaPresse)

Si presenta a Che tempo che fa da Fabio Fazio dopo non essere riuscito a vincere il David di Donatello. L’attore romano era candidato con il film di Roberto Andò ”Le confessioni” per il ruolo di miglior attore non protagonista. Il premio in questione è stato vinto da Valerio Mastandrea che ha recitato nel film Fiore. In Le Confessioni Pierfrancesco Favino interpretava il ruolo di un ministro italiano. Il film racconta la riunione del G8 dei ministri in un albergo di lusso che viene travolto dal tragico omicidio di un monaco certosino. Sicuramente Favino è uno degli attori più interessanti di tutto il panorama italiano e può vantare collaborazioni prestigiose anche in film internazionali. Ha lavorato infatti con Shawn Levy in Una notte al museo e Una notte al museo 2, in World War Z con Marc Forster, con Ron Howard in Angeli e Demoni e in Miracolo a Sant’Anna con Spike Lee tra gli altri. Staremo a vedere cosa racconterà nel salotto di Rai Tre dove parlerà anche del suo ultimo lavoro ”Moglie e Marito” di Simone Godano e dove recita con Kasia Smutniak. (agg. di Matteo Fantozzi)

Sarà ospite insieme a Kasia Smutniak del programma Che tempo che fa di Fabio Fazio. Con l’occasione, l’attore parlerà della sua vita privata, del ruolo di padre delle sue due figlie ma anche della sua carriera, avendo impersonato numerosi personaggi in fiction e al cinema. Indimenticabile la sua performance nella serie dedicata a Giorgio Ambrosoli e in molto commedie all’italiana. Nella nuova pellicola, Favino interpreta il ruolo di Andrea, un brillante neurochirurgo sposato con una conduttrice televisiva, Sofia, e che per un esperimento scambia il corpo proprio con la moglie. Potremo vedere Favino all’opera in questa nuova pellicola a partire dal 12 aprile.

Nella carriera di Pierfrancesco Favino non c’è solo l’Italia. Tra i prossimi progetti dell’attore ci sarà il film The Catcher Was a Spy al quale prenderanno parte, tra gli altri, anche Sienna Miller, Paul Rudd, Guy Pearce e Giancarlo Giannini. Lo stesso Favino ha pubblicato una foto del copione della pellicola su Instagram svelando platealmente questo nuovo progetto. Non è la prima volta che Favino prende parte a opera dal respiro internazionale. L’attore, infatti, ha recitato anche in Una notte al museo, Le cronache di Narnia-Il principe Caspian, Angeli e Demoni e Rush. Questo dimostra come l’attore sia uno dei più richiesti in ambito mondiale.

È un attore di origini pugliesi trapiantato a Roma dove si diploma all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma. Recita in molte fiction di successo come Ferrari e Padre Pio ma è solo nel 2006 che ottiene il successo merito nella fiction Gino Bartali-L’intramontabile. Nel 2001 lavora a L’ultimo bacio e nel 2005 ottiene la parte del Libanese nel film Romanzo Criminale. Tra le pellicole in cui è più apprezzato c’è, senza dubbio, Saturno Contro di Ferzan Ozpetek. Nel 2010 torna a recitare con Gabriele Muccino in Baciami ancora, ruolo che gli vale la nomination ai David di Donatello come miglior attore non protagonista. Favino è uno dei fondatori dell’Actor’s Center di Roma e insegnante nella scuola L’Oltrarno di Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori