Taboo / Anticipazioni puntata 21 aprile 2017: al via la serie con e di Tom Hardy, video promo

Taboo, anticipazioni puntata 21 aprile, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic. Delaney ritorna a Londra dopo diversi anni per avere l’eredità del padre, ma scoprirà intrighi e inganni

21.04.2017 - Morgan K. Barraco
tom_hardy_taboo_cs_2017
Taboo, in prima Tv assoluta su Sky Atlantic

Un uomo solo sfida tre colossi mondiali: il re d’Inghilterra, la Compagnia delle Indie e gli Stati Uniti: è questa, in soldoni, la trama di Taboo, la serie BBC che debutta questa sera su Sky Atlantic. Prodotta da Ridley Scott e da Tom Hardy, che veste i panni del protagonista James Keziah Delaney, la serie è ambientata nel 1814. In quell’anno l’avventuriero inglese Delaney torna in patria dopo aver passato molti anni in Africa e per i londinesi che lo conoscono è come veder camminare tra loro un fantasma. Il video promo ci fa conoscere il protagonista e anche i personaggi che gravitano attorno a lui. James torna per riscuotere l’eredità del padre, morto in circostanze oscure e si scoprirà che un piccolo pezzo di terra appartenuto a una delle tribù che vivevano negli Stati Uniti fa gola sia alla Compagnia britannica delle Indie Orientali che agli Stati Uniti. Anche Delaney però ha i suoi interessi e in un gioco di ricatti farà in modo di ottenere ciò che vuole, a qualsiasi costo. Clicca qui per vedere il video promo di Taboo.

Al via nella prima serata di Sky Atlantic di oggi, venerdì 21 aprile 2017, la serie inglese Taboo ideata da Tom Hardy e dal padre, Edward ‘Chips’ Hardy, in collaborazione con Steven Knight. I due Hardy, inoltre, sono anche co-produttori dello show che vede la partnership fra la BBC One e Fx. La trama ci porta fino in Africa, nei primi anni del 1800, che il giovane James Keziah Delaney, interpretato da Tom Hardy, lascerà per raggiungere la sua città natale, Londra. Il padre è morto in precedenza in circostanze sospette ed ora Delaney Jr pretenderà di avere l’eredità che gli spetta. Sarà un grande shock per chi lo conosce rivederlo fra le strade londinesi, dato che ufficialmente Delaney è stato dichiarato morto molti anni addietro. Tuttavia, ricongiungersi con la famiglia porterà il protagonista a fare diverse scoperte scottanti sul passato del genitore, interpretato da Edward Fox, ed a scontrarsi contro la Compagnia britannica delle Indie Orientali. Ad affrontare una trama oscura e torbida sarà inoltre un cast composto dai volti noti delle più amate serie Tv degli ultimi anni. Vedremo infatti Oona Chaplin, nipote del celeberrimo Charlie Chaplin e nota per il suo ruolo di Talisa ne Game of Thrones. Dallo stesso show ritroveremo inoltre Jonathan Pryce, che interpreterà Stuart Strange, mentre direttamente dall’universo politico di House of Cards ritroveremo Michael Kelly. Al loro fianco troveremo inoltre Richard Dixon, David Hayman, Jefferson Hall, Edward Hogg, Nicholas Woodeson, Franka Potente, Leo Bill e David Hayman. Nonostante Tom Hardy sia uno degli artisti più in vista del momento, anche alla luce del successo ottenuto grazie al suo ruolo di Alfie Solomons in Peaky Blinders, il suo debutto da protagonista ed autore non ha ottenuto il gradimento della critica. Da non dimenticare inoltre la candidatura agli Oscar 2017 per The Revenant e l’interpretazione dell’eroe in Mad Max: Fury Road. Nonostante questo ed i futuri lavori di primo livello fra cui, ricorda Vanity Fair, anche il possibile ruolo di James Bond nel prossimo capitolo, Tom Hardy non è riuscito a convincere il pubblico nei panni del selvaggio protagonista di Taboo. Niente di imputabile all’attore, sottolinea Variety, ma al personaggio che gli è stato affidato e che, evidentemente, non rispecchia appieno il suo potenziale. Dalle frasi fatte alla caricatura di uno stereotipo, la critica sembra proprio aver preso di mira quella che è alla fine una delle serie Tv più attese di quest’anno.

Londra, 1814. James Delaney ritorna a Londra per assistere al funerale del padre, riuscendo a sconvolgere i presenti. In particolare la sorella Zilpha Geary ed il marito Thorne, che per anni lo hanno creduto morto annegato in Africa. Il padre Horace gli ha lasciato un’eredità di forte valore, racchiusa solo in un piccolo appezzamento di terra nell’area occidentale del Nord America. Nootka Sound è tuttavia già oggetto di discussione fra Gran Bretaglia e America, che attualmente sono in guerra. Il procuratore famigliare, Robert Thoyt, informerà infatti Delaney che è l’unico erede ancora in vita, ma anche che esiste un accordo fra Zilpbha e la Compagnia delle Indie Orientali per l’acquisto dell’appezzamento. A questo si aggiunge la scoperta che la madre Helga ha trasformato alcune proprietà di famiglia in un bordello.

Delaney decide di recuperare la sua eredità a tutti i costi, acquistando una nave all’asta ed iniziando a formare una sua squadra. La lettura delle ultime volontà di Horace si traducono infine con una rivelazione da parte di Lorna Bow. L’attrice londinese annuncerà infatti di essersi sposata tempo prima proprio con il defunto. A questo si aggiungono i debiti contratti dal genitore, che dovrà pagare Delaney. Intanto, a causa del mancato accordo per la vendita della terra, la Compagnia ordina l’uccisione di Delaney, avvalendosi di un uomo con il dente argentato. Tuttavia, nonostante venga ferito, il giovane James riuscirà ad eliminare il sicario. A tutto questo si aggiungerà la scoperta che la Compagnia non è la sola a volerlo morto. Chi sarà?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori