Quattro Matrimoni in Italia 4/ Anticipazioni 5 aprile: le 4 protagoniste pronte a sfidarsi per un viaggio!

Quattro Matrimoni in Italia 4, anticipazioni 5 aprile: le 4 protagoniste pronte a sfidarsi per un viaggio ad Antigua. Ecco chi sono e cosa proporanno agli spettatori

05.04.2017 - La Redazione
Pina_Deejay_Facebook_2017
La Pina (foto da Facebook)

Tutto pronto per la seconda puntata di Quattro matrimoni in Italia 4. Dopo l’esordio della scorsa settimana con l’inedina La Pina in veste di commentatrice, le spose sono pronte a prendersi a colpi di abito, location ed evento per la gioia dei loro mariti con i quali condivideranno il premio finale: un viaggio di nozze offerto da Eden Viaggi e che li porterà ad Antigua. Da un ricevimento classico alle nozze a tema ghiaccio e fuoco, le 4 spose di questa sera ci porteranno in luno e in largo per la nostra Penisola per mostrarci le proprie nozze con la speranza di colpire e convincere le rivali a dare ottimi voti e, quindi, vincere. Le protagoniste del secondo episodio di Quattro Matrimoni in Italia sono Vittoria, Denisia, Ileana e Elisa mentre La Pina si definisce molto agguerrita specie per alcune di loro che sono pronte a stupire tra effetti speciali e location fantastiche.

La seconda puntata di Quattro Matrimoni in Italia 4 ci riserva 4 spose molto agguerrite a cominciare dalla bella 30enne Vittoria, una organizzatrice di eventi che, sia per lavoro che per gioco, non potrà fallire. Vittoria è pronta a sposare Matteo con rito simbolico e dividendo le nozze in due momenti con un ricevimento a tema ghiaccio e fuoco passando dal Polo nord con pinguini e orsi polari ad un girone dell’inferno dantesco. Elisa, 33 anni, sposerà Danilo in un bosco con rito celtico arrivando a bordo di un pulmino decisamente vintage. A loro si unirà Ileana, 28 anni, che sposerà il suo argentino Sergio Martin Romera Carrillo con un mix tra le tradizioni pugliesi e quelle argentine in quel di Ostuni. Infine, ci sarà Denisia, 32 anni, che sposerà Fabrizio a Napoli con un matrimonio elegante. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori