BELEN RODRIGUEZ TESTIMONE AL PROCESSO CORONA/ “Fabrizio soffriva di attacchi di panico, pensavo morisse…”

- Linda Irico

Belen Rodriguez è stata chiamata come testimone al processo che vede imputato Fabrizio Corona. Parlando del suo passato con l’ex fidanzato ha spiegato: “Eravamo una coppia esplosiva”   

belen_rodriguez_bacio_instagram
Belen Rodriguez

Belen Rodriguez ha testimoniato oggi nella nuova udienza del processo che vede imputato Fabrizio Corona insieme alla sua collaboratrice Francesca Persi per i 2.6 milioni di euro in contanti trovati nel controssoffitto della Persi e in delle cassette di sicurezza in Austria. Come si legge sul Corriere.it, la showgirl argentina, ha parlato del suo passato con l’ex fidanzato, raccontando dei contanti che vedeva “girare” in casa: “Non so quanto guadagnasse ma erano tanti soldi. Trovavo tante buste con i contanti. Aveva una carta di credito, non la usava mai. Abbiamo lavorato poco insieme perché faceva sempre casino, eravamo entrambi ben pagati. Eravamo una coppia esplosiva”. Belen ha parlato anche degli attacchi di panico di cui soffriva Corona: “Fabrizio di notte aveva tanti attacchi di panico. Una volta alle Maldive la scena fu tremenda, pensavo che morisse. E altre volte a letto insieme piangeva”. Per Corona i soldi non erano mai un problema, come spiegato dalla Rodriguez: “Lui pagava tutto, giravano anche 100 mila euro in contanti. Ma non mi ha mai detto se nascondeva soldi. E io presumo che tanti contanti li nascondesse. Non sono mica tonta”. La showgirl riesce anche a far sorridere l’ex re dei paparazzi, che nelle altre udienze aveva dato chiari segni di nervosismo, e spiega: “Fabrizio era ossessionato dai soldi, voleva sempre contanti. Io presumo che li nascondesse altrimenti cosa faceva, li lanciava dalla finestra?”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori