I Due volti di Gennaio / Diretta streaming e trailer della pellicola con Viggo Mortensen (11 maggio 2017)

- Cinzia Costa

I due volti di gennaio, il film in onda su Rai 3 oggi, giovedì 11 maggio 2017. Nel cast: Viggo Mortensen e Kirsten Dunst, alla regia Hossein Amini. La trama del film nel dettaglio.

i-due-volti-gennaio-recensione-21686-1280x16
I due volti di gennaio

Su Rai Tre va in onda il film I due volti di gennaio del 2014 diretto da Hossein Amini. La pellicola può contare su un cast incredibile con la presenza di Viggo Mortensen, Kirsten Dunst e anche Oscar Isaac. Un thriller che già dal trailer, clicca qui per guardarlo, possiamo capire come sostenga un ritmo importante con la presenza di continue crescite di tensione. Sarà il pubblico poi a giudicare se ci troveremo di fronte a una valida proposta anche se il film ha ricevuto solo elogi dalla critica. E’ tratta direttamente da un romanzo che porta lo stesso titolo e che fu scritto da Patricia Highsmith nel 1965. Sul grande schermo era stato già portato nel 1986 invece col titolo Die zwei gesichter des hanuar da Gabriela Zerhau e Wolfgang Storch. Possiamo seguire I due volti di gennaio su Rai Tre e anche in diretta streaming, grazie a Rai Play, sui dispositivi mobili come pc, tablet e smartphone cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

I due volti di gennaio è il film che verrà trasmesso su Rai 3 oggi, giovedì 11 maggio 2017. La pellicola d’azione e thriller è stata diretta e sceneggiata da Hossein Amini con il soggetto tratto dal romanzo di Patricia Highsmith. La produzione è stata firmata da Tim Bevan ed Eric Fellner mentre le case di produzione che hanno fatto parte del progetto sono Studio Canal, Working Title Films e Timnick Films, la distribuzione in Italia invece, è stata gestita dalla Videa CDE. Il film è stato prodotto dalla collaborazione tra Stati Uniti d’America, Regno Unito e Francia nel 2014. Nella scena di apertura si vede un cane, si tratta del cane di Viggo Mortensen e si chiama Biggles. Questo film fu il debutto alla regia di Hossein Amini, sceneggiatore iraniano che in precedenza aveva scritto la sceneggiatura di alcuni film di successo, come Le quattro piume (The four feathers, 2002) e 47 Ronin (2013). Viggo Mortensen è un attore di origini danesi naturalizzato statunitense che ha acquisito notorietà a livello mondiale soprattutto per aver vestito i panni del personaggio di Aragorn/Grampasso nella trilogia cinematografica ispirata al libro di J.R.R.Tolkien Il Signore degli Anelli e diretta da Peter Jackson. L’attore che veste i panni di Rydal è Oscar Isaacs, che ha recitato anche in Star Wars,: Il risveglio della forza (Star Wars: The Force awakens, 2015). Alcuni errori presenti nel film sono quando Rydal fa da guida ai MacFarland racconta loro la leggenda di Egeo e Teseo in modo improprio. Dice infatti che Egeo si gettò in mare dall’alto dell’Acropoli, ma nel racconto leggendario si dice che egli si gettò da Capo Sunio, tanto più che dall’acropoli di Atene non si riesce a vedere il mare. Quando Rydal e Cheser parlano sulla spiaggia soffia il vento, solo che in un’inquadratura il vento fa finire i capelli di Rydal sulla sua fronte, in quella successiva invece sull’occhio destro. Quando i MacFarland entrano nelle rovine dell’acropoli la giornata dovrebbe essere grigia e piovosa. In realtà si può notare che fuori splende il sole, e che all’immagine è stata data una tonalità più scura per mimare il cattivo tempo.

, il film in onda su Rai 3 oggi, giovedì 11 maggio 2017 alle ore 21.20. Una pellicola di genere thriller dal titolo originale The two faces of january che è stata realizzata nel 2014 per la regia di Hossein Amini. Il film trae ispirazione da un romanzo della nota scrittrice statunitense Patricia Highsmith. Il romanzo ha lo stesso titolo, era stato scritto nel 1964 e già in precedenza da esso era stato tratto un film di produzione tedesca. Gli interpreti principali di I due volti di gennaio sono Viggo Mortensen, che interpreta il ruolo del protagonista Chester MacFarland e Kirsten Dunst, che veste i panni di Colette MacFarland. Il film fu presentato in anteprima al Festival di Berlino e fu candidato ad alcuni premi cinematografici tra i quali un Saturn Award come miglior film indipendente.

In America la pellicola fu vietata ai minori di 13 anni per via della presenza di scene di sesso, violenza e in cui si fuma. Il titolo del film è fortemente allusivo. Il mese di gennaio, infatti, ha questo nome per via del dio romano Giano. Giano è tradizionalmente rappresentato con due facce, una che guarda al passato e l’altra rivolta al futuro, e sorveglia e protegge porte e passaggi. Ma ecco la trama del film nel dettaglio.

1962. Chester MacFarland e la sua giovane e affascinante moglie Colette sono in visita in Grecia, mentre stanno esplorando l’acropoli di Atene, vengono avvicinati da Rydal, un americano che parla bene il greco e lavora come guida turistica. La coppia e il ragazzo stringono amicizia, al punto che i MacFarland invitano Rydal a cena da loro. Lui, abbagliato dalla bellezza di Colette e dall’affabilità di Chester, accetta di buon grado. Ma quella sera scopre che dietro l’apparenza impeccabile e affascinante della coppia si cela qualcosa di oscuro, nel loro appartamento c’è un uomo esanime, e Chester chiede a Rydal di aiutarlo a spostare il corpo. Rydal si sente in trappola, ma non sa sottrarsi al fascino oscuro che Colette esercita su di lui. Chester però nel frattempo inizia a diventare geloso…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori