Corvo Rosso Non Avrai Il Mio Scalpo Diretta streaming del film in onda su Iris con Robert Redford

- Cinzia Costa

Corvo rosso non avrai il mi scalpo, il film in onda su Iris oggi, martedì 2 maggio 2017. Nel cast: Robert Redford e Will Geer, alla regia Sydney Pollack. Il dettaglio della trama. 

corvo_rosso_non_avrai_il_mio_scalpo
Corvo rosso non avrai il mio scalpo, Iris

E’ tempo di cinema classico su Iris con la messa in onda di Corvo Rosso non avrai mai il mio scalpo in onda in prima serata su Iris. Il film sicuramente piace a persone che hanno dimostrato nel tempo di avere una certa passione e sensibilità per il cinema d’autore. Di certo il film non è per tutti anche perché abbastanza datato e figlio di un modus operandi di regia piuttosto classico e quindi lento e difficile da seguire. Sul web possiamo vedere la famosa scena del matrimonio, clicca qui per guardarla, in cui si capiscono molte situazioni legate all’emotività del momento. Sarà possibile seguire Corvo Rosso non avrai il mio scalpo su Iris, ma anche in diretta streaming, grazie al portale di Mediaset, sui nostri dispositivi mobili cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

Corvo rosso non avrai il mio scalpo è il film che andrà in onda su Iris oggi, martedì 1 maggio 2017, in prima serata. Una pellicola di genere western che è stata affidata alla regia di Sydney Pollack con il soggetto tratto dal romanzo scritto da Raymond Thorp e Robert Bunker e da quello di Vardis Fisher. La sceneggiatura è stata curata invece da Edward Anhalt e John Milius, la produzione porta il nome di Joe Wizan, mentre la casa di produzione che ha fatto parte della realizzazione del film è la Warner Bros. La direzione della fotografia è stata affidata a Duke Callaghan mentre il montaggio è stato realizzato da Thomas Standford. Le riprese della pellicola sono state girate in diverse location dello Utah. La pellicola diretta da Sydney Pollack ha ricevuto uno straordinario successo di pubblico e critica in quanto è riuscito ad immortalare un lato inedito del rapporto tra uomo bianco e tribù native americane.

, è il film che andrà in onda su Iris oggi, martedì 2 maggio 2017 alle ore 21.00. Una pellicola di genere western che è stata diretta da Sydney Pollack nel 1972 ed è stata interpretata da Robert Redford, Will Geer, Stefan Gierasch e Delle Bolton. Il film, Corvo rosso non avrai il mio scalpo, è liberamente ispirato alle gesta di Mangiafegato Johnson. L’intera storia è stata infatti tratta dal romanzo di Crow Killer: The saga of Liver-Eating Johnson, scritto da Raymond Thorp e Robert Bunker. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

Jeremiah Johnson è un veterano di guerra che ha intenzione di iniziare una nuova vita da cacciatore di bestiame in pieno stile trapper, sulle vette delle Montagne Rocciose. I primi tempi sono molto duri perché l’uomo non riesce ad abituarsi al freddo intenso ed è sprovvisto delle armi adatte. Ben presto Jeremiah inizia a fare la conoscenza dei vari capo tribù nativi americani come Mano che segna Rosso e Artiglio d’orso. L’unico ad accoglierlo con benevolenza è Lapp. L’uomo diventa la sua guida ed il suo maestro. Dopo diverso tempo Jeremiah decide di proseguire il suo cammino di vita da solo e si imbatte in una famiglia quasi sterminata del tutto dalla tribù dei Piedi neri. Gli unici superstiti sono un ragazzino e sua madre. Quest’ultima, implora Jeremiah di portare con se suo figlio. L’uomo accontenta la donna portando con sè il ragazzo che viene soprannominato Caleb. Ai due si aggiunge lungo il cammino Del Gue, un mountain man attaccato dalla tribù dei Piedi neri. Dopo vari giorni di cammino il trio trova l’accampamento dei terribili Piedi Neri e Del Gue ne approfitta per ucciderli tutti.

Continuando il loro tragitto s’imbattono nella pacifica tribù delle Teste Piatte. I tre vengono accolti come dei veri e propri eroi. Il capo della tribù offre in sposa a Jeremiah sua figlia Cigno Pazzo e l’ex veterano di guerra non può fare altro che accettare. Cigno Pazzo, Jeremiah e Caleb, col passare del tempo diventano una vera e propria famiglia. Ma quando tutto sembra andare per il meglio l’Esercito americano rintraccia l’ex militare e gli ordina di intraprendere una spedizione di soccorso. La situazione precipita perché durante l’azione di guerra il plotone guidato da Jeremiah viola il cimitero della tribù dei Corvi che stermina la famiglia dell’uomo. Per tutta risposta il militare elimina l’intera tribù divenendo il leggendario uccisore selvaggio. La disperazione per la morte di Caleb e di Cigno Pazzo acceca la sua ragione, innescando una vera e propria faida con i Corvi. La fama dell’uccisore selvaggio di Jeremiah rende l’uomo un vero e proprio simbolo di venerazione agli occhi dei Corvi, che col tempo iniziano a venerarlo dedicandogli altari e monumenti per celebrare la sua grandezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori