CLAUDIO LIPPI/ Alla scoperta di Tokyo e Kyoto: la verità su Tale e Quale Show(Meglio tardi che mai, 22 maggio)

Claudio Lippi alla scoperta di Tokyo e Kyoto con Meglio tardi che mai: il condottore in viaggio con altri “coetanei” famosi. La sua verità su Tale e Quale Show in una recente intervista

22.05.2017 - Linda Irico
claudio_lippi_facebook_2017
Claudio Lippi (Facebook)

I fans di Claudio Lippi saranno felici di rivederlo stasera in “Meglio tardi che mai”, il nuovo format di Rai Due che racconta in due puntate un viaggio, quello che Lippi, Adriano Panatta, Lando Buzzanca ed Edoardo Vianello fanno alla volta di Tokyo, Kyoto e Osaka con l’aiuto di Fabrizio Biggio. Di recente Claudio Lippi è stato protagonista a Tv Talk, dove ha raccontato la sua verità sulla fine della sua collaborazione con Tale e Quale Show: “Intanto mi sembra doveroso ammettere che non sono stato io a lasciare la giuria di Tale e quale show, ma è stata l’azienda a prendere questa decisione, che peraltro io ho saputo dai giornali. Ho guardato, ma è meglio non guardare perché si diventa critici. I nuovi giurati hanno fatto il meglio che potevano fare.. Forse dopo 4 anni avevo anche io un filo di stanchezza e dovevo fingere un certo rimbambimento, più di quello naturale. Auguro lunga vita a Tale e quale show, l’importante è che ci sia la Goggi sennò cade tutta l’impalcatura”. Lippi ha anche parlato della Domenica In di Pippo Baudo: “Intanto è ingiudicabile, sarebbe come bestemmiare. Ha fatto Baudo, non ha cercato di innovare. La logica della domenica è che questo spazio non è più quella Domenica in. Per il pubblico anziano di Domenica In è strano che abbia raccolto un po’ meno… La domenica, che si verifica a Quelli che il calcio, anche altrove si potrebbe tornare a sorridere? Io sono disponibile”.

Nato a Milano nel 1945, Claudio Lippi inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo nei primi anni sessanta, debuttando nella veste di cantante, prima come solista prima e poi col gruppo I crociati. Dopo aver partecipato al Festival delle Rose nel 1964 e alla Gondola d’oro di Venezia nel 1967, partecipa a tournée teatrali con Memo Remigi e compare in alcune prime ospitate televisive in programmi di Mike Bongiorno e Pippo Baudo, sempre come cantante o come ospite. Nel 1968 tenta la strada dell’imprenditoria creando l’etichetta discografica “Disco Azzurro” insieme al fratello Franco Lippi. Il 1972 è l’anno in cui approda in radio, conducendo alcune trasmissioni per la Rai. Nello stesso anno arriva in televisione conducendo programmi per ragazzi e poi i varietà Tanto piacere, Rivediamoli insieme, Per una sera d’estate e Mille e una luce. Nel 1975 compare nel musicarello Piange… il telefono e doppia la serie televisiva d’animazione Barbapapà dando voce a tutti i protagonisti maschili e cantando la celebre sigla d’apertura insieme a Roberto Vecchioni e Orietta Berti. Nel 1978 lavora a TeleMilano, la futura Canale 5, nel One-man-show Lo Sprolippio. Nel 1980 conduce la seconda metà delle puntate di Sette e Mezzo, il primo quiz in fascia preserale di Rai Uno. . Nel 1984 lascia ufficialmente la RAI per passare a Fininvest ma tra il 1988 e il 1990 fa brevi ritorni in Rai per condurre Giochi senza frontiere. Nel 1990 viene scelto per raccogliere il testimone di Corrado a Il pranzo è servito. Nel 1993 è alla guida di un quiz ideato da Corrado, “Sì o no?”. Nel 1996 inizia la sua avventura a Mai dire gol con la Gialappa’s Band, programma di punta di Italia 1. Nel 1998 conduce per un breve periodo Striscia la Notizia e in seguito partecipa alla Buona Domenica di Maurizio Costanzo e di Lorella Cuccarini. Lippi continua a lavorare in Mediaset e conduce programmi accanto a showgirl come Michelle Hunziker e Natalia Estrada. Nel 2003 il rapporto con Mediaset entra in crisi e Lippi torna su Rai 2, conducendo Eureka e partecipando a Domenica In. Il presentatore torna poi alla tv commerciale di Silvio Berlusconi ma nel 2006 lascia clamorosamente Buona Domenica dopo solo 5 puntate per divergenze con gli autori: come spiegato da lui stesso, il programma era “ troppo dedito alla volgarità e al trash”. La sua carriera subisce un brusco arresto e per il ritorno in tv deve attendere il 2010, quando diventa una presenza fissa nei programmi Rai Uno La prova del cuoco e Se… a casa di Paola. Nel 2012 ha anche sostituito Antonella Clerici a la prova del cuoco per qualche mese. Nello stesso anno ha pubblicato l’album “Volare è meraviglioso” su iTunes in omaggio a Domenico Modugno. Il 2012 è anche l’anno in cui approda nella giuria di Tale e quale show, programma che lascerà poi nel 2016.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori