Meglio tardi che mai/ Prima puntata, diretta: Claudio Lippi e Adriano Panatta a spasso per Kyoto con il kimono

- Maria Ravanelli

Meglio tardi che mai, anticipazioni prima puntata 22 maggio 2017: Claudio Lippi, Lando Buzzanca, Adriano Panatta e Edoardo Vianello sbarcano in Giappone              

Claudio_Lippi_LaPresse
Claudio Lippi (LaPresse)

I protagonisti di “Meglio tardi che mai”, dopo essersi confrontati con l’atmosfera divina di Kyoto, sono pronti a indossare il tradizionale kimono giapponese per la nuova avventura della giornata. Fra i più restii c’è Claudio Lippi, che non gradisce particolarmente gli abiti scelti per lui, mentre Edoardo Vianello, ancora una volta, si lascia coinvolgere dalle abitudini locali mostrando un grande entusiasmo. Il più buffo? Fabrizio Biggio, che pur cercando di sfoggiare qualcosa di elegante, si deve accontentare di un kimono a quadrettoni. I protagonisti dello show, così vestiti, possono finalmente uscire alla conquista del Giappone e dei tanti luoghi sacri offerti da Kyoto, ma prima di lasciare il negozio Claudio Lippi pensa ai suoi vecchi vestiti, che ripiega con cura prima che vengano messi via. Il viaggio nel Paese del Sol Levante di Edoardo Vianello, Lando Buzzanca, Claudio Lippi e Fabrizio Biggio per il momento si conclude qui, l’appuntamento con la seconda puntata è alla prossima settimana. (Diretta a cura di Fabiola Iuliano)

Il Sacro monte Fuji è il protagonista di questa fase di “Meglio tardi che mai” e anche se il viaggio per raggiungerlo è stato particolarmente lungo, i concorrenti si lasciano coinvolgere dalle tante attività locali. Il percorso, però, è ancora lungo e i quattro protagonisti ripartono alla volta della mistica Kyoto. Qui, a quanto pare, si respira un’aria differente e i viaggiatori capiscono subito di essere finalmente giunti in un posto a misura d’uomo. A catturare la loro attenzione è il tempio di Kiyomizu, la culla shintoista giapponese caratterizzata dal rito della forza, della fortuna e dell’acqua. I concorrenti si cimentano quindi con i tre step e con il successivo oracolo, che predice il loro futuro estraendo un bigliettino a caso. I più fortunati sono Fabrizio Biggio e Claudio Lippi, mentre Edoardo Vianello deve fare i conti con un pronostico sfavorevole. Riuscirà la sacra fonte a donare ai concorrenti ciò che veramente desiderano? 

Il secondo giorno di esplorazione volge al termine e a “Meglio tardi che mai” arriva il momento di trovare una nuova sistemazione. L’albergo scelto per la notte è molto diverso da quello della sera precedente e, oltre ad avere un prezzo più economico, ha delle camere particolarmente spaziose. I quattro protagonisti possono quindi riposare in attesa dell’avventura successiva, che li porterà alla scoperta del sacro Monte Fuji. Fabrizio Biggio, per l’occasione, decide di condividere alcune informazioni con i partecipanti, ma Claudio Lippi sorprende tutti dimostrando di conoscere alla perfezione ogni dato del luogo sacro. Edoardo Vianello, nel viaggio in pullman, inganna l’attesa suonando le sue canzoni, ma a interromperlo ci pensa Fabrizio Biggio, che ha richiesta alquanto bizzarra da fargli: “Vorrei ma non posto di Fedez e J-Ax la sai?”. Di fronte alla sua domanda, però, Claudio Lippi non ha intenzione di restare con le mani in mano e non si lascia scappare l’occasione di rispondergli in maniera stizzita: “Ti sputo in mezzo agli occhi!”. 

In Giappone, la televisione merita un posto fra le cose più folli e per confermare questo aspetto i protagonisti di “Meglio tardi che mai” sono stati invitati in un programma locale. “Io credo che tutto nella vita si debba vedere, poi se finisce è anche meglio”, dice Claudio Lippi, che insieme ai suoi compagni di viaggio ha seguito il programma direttamente dal parterre. Ancora una volta, però, è Edoardo Vianello a conquistare il popolo del Sol Levante, e lo fa prendendo in mano le redini dello spettacolo e portando in scena i suoi amatissimi Watussi. Dalla tv si passa al cibo e così, tutti i vip si recano nel celebre mercato del pesce. Ad attirare la loro attenzione è il pesce palla, ma alla fine sono le fragole ad avere la meglio. “Da noi non sono così dolci”, fa notare Lando Buzzanca, che fra un boccone e l’altro condivide il suo acquisto con i passanti. I protagonisti, però, non sanno che il percorso gastronomico della puntata è soltanto agli inizi: ad attenderli, infatti, c’è già un gustosissimo piatto di sushi. 

Dopo aver passato la notte nell’hotel a capsule, i protagonisti di “Meglio tardi che mai” si preparano a confrontarsi con un vero lottatore di sumo. Per farlo è necessario indossare la divisa tipica prevista per questa disciplina e ancora una volta il primo a misurarsi con la nuova realtà è Edoardo Vianello: “Una volta indossato, mi sono sentito molto potente”, dice il cantante, che senza alcun timore si lascia coinvolgere dai combattimenti. I primi esercizi sono di riscaldamento, ma a sorprendere i quattro concorrenti è l’agilità del maestro, che sotto ai rotoli di grasso vanta una massa muscolare di tutto rispetto. “È un’esperienza mistica, senti la sacralità di questo posto”, dice Fabrizio Biggio, che si lascia coinvolgere dagli allenamenti con uno spirito diverso da quello dei suoi compagni di viaggio. Fra i più motivati anche Adriano Panatta, che come ogni sportivo che si rispetti mette al primo piano la competizione. 

A “Meglio tardi che mai” è tutto pronto per il volo che porterà Claudio Lippi e gli altri partecipanti alla scoperta del paese del Giappone. A tenere a bada i quattro vip, un cicerone d’eccezione, Fabrizio Biggio, che accetta sin da subito di accompagnare le quattro celebrità nel viaggio più bizzarro della stagione. I concorrenti, giunti nella prima città, si lasciano conquistare dalle luci e dai colori delle tante insegne, ma il primo pensiero è quello di trovare un albergo e finalmente riposare dopo le numerose ore di viaggio. Lando Buzzanca si lascia travolgere dalla voglia di comunicare con i Giapponesi, ma per il momento è meglio concentrarsi sulla richiesta di informazioni per trovare un hotel. Le indicazioni dei passanti sortiscono l’effetto sperato, ma i quattro vip si ritrovano in un albergo “a capsule”. “È imbarazzante”,  dice Claudio Lippi scioccato, mentre i suoi colleghi associano le camerette ai loculi di un cimitero. L’unico soddisfatto, almeno per il momento, è Edoardo Vianello, che si lascia coinvolgere dalle abitudini locali. 

Partirà fra pochi minuti il viaggio di Claudio Lippi, Lando Buzzanca, Edoardo Vianello e Adriano Panatta, che a “Meglio tardi che mai” saranno i protagonisti di un’avventura senza precedenti. I tre vip, infatti, si metteranno alla prova in un percorso che li porterà alla scoperta del Giappone, dove avranno la possibilità di confrontarsi con i costumi locali e con tutte le particolarità che rendono la terra del Sol Levante unica. Le anticipazioni rivelano che, nel corso degli appuntamenti previsti per questa stagione, vedremo i quattro protagonisti alle prese con i lottatori di sumo, con la cerimonia del tè e con i piatti tipici del posto, in un percorso che abbraccerà principalmente le città di Tokyo, Kyoto e Osaka. “Perderlo sarebbe gravissimo”, assicura Claudio Lippi, che qualche ora fa ha dato appuntamento ai telespettatori con un video pubblicato sui social. Se volete visualizzare il suo filmato direttamente su Facebook, potete cliccare qui. (Aggiornamento di Fabiola Iuliano)

Rai Due ci propone per la prima serata di oggi, lunedì 22 maggio 2017, la prima delle due puntate del reality “Meglio tardi che mai”. Attraverso l’attento occhio delle telecamere seguiremo Lando Buzzanca, Claudio Lippi, Adriano Panatta ed Edoardo Vianello in un movimentato viaggio in Giappone. Ad aiutarli in una terra così lontana e diversa dalla nostra sarà Fabrizio Biggio, personaggio televisivo che il pubblico conosce bene per i suoi sketch con Francesco Mandelli, con cui forma il duo I soliti idioti. I quattro attempati amici si armeranno di entusiasmo ed ironia per andare alla scoperta di Tokyo, Kyoto e Osaka. Vi ricordiamo che oltre a poter vedere Meglio tardi che mai sintonizzandovi su Rai Due, porrete seguire il programma anche in diretta streaming sul sito di Raiplay.it, cliccando qui.

Sembra proprio che risate e imprevisti non mancheranno stasera, a Meglio tardi che mai sul piccolo schermo di Rai 2: la pagina Twitter ufficiale della rete ha diffuso un altro video promo che si apre proprio con Claudio Lippi, al lavoro sul suo portatile. Lippi riceve una telefonata di Adriano Panatta, che gli dice di essere in procinto di organizzare un viaggio. La metà è designata e scelta con l’aiuto delle parole crociate, e immediatamente vengono coinvolti anche Lando Buzzanca (che alle parole “c’è anche Lippi” risponde con uno stupito “Chi?”) e Edoardo Vianello. Si parte, insomma, zaino in spalla e Fabrizio Biggio – un po’ sconsolato – che si occupa dei preparativi. Una premessa divertente, che preannuncia dunque una serata davvero scoppiettante: come se la caveranno? Clicca qui per vedere il video promo di Meglio tardi che mai direttamente dalla pagina Twitter di Rai 2. (Aggiornamento di Maria Ravanelli)

Lando Buzzanca, Claudio Lippi, Edoardo Vianello e Adriano Panatta al karaoke in Giappone? Sarà proprio questa una delle scene di Meglio tardi che mai, il nuovo reality che debutterà sul piccolo schermo di Rai 2 stasera – lunedì 22 maggio 2017 – e tornerà con il l’appuntamento conclusivo tra sette giorni esatti, sempre in prime time. Tre le città visitate dai viaggiatori (Tokyo, Osaka e Kyoto), una sola la guida che li accompagnerà tappa per tappa: Fabrizio Biggio. In un video di anticipazioni condiviso sulla pagina Twitter ufficiale si vede proprio Biggio condurre i quattro protagonisti di fronte all’entrata di un locale dove fanno karaoke: sarà Vianello, a quel punto, a far cantare tutti sulle notte de “I Watussi”. La scena si sposterà poi in quello che sembra uno studio televisivo, e la faccia incredula di Lippi non passerà certo inosservata. Per andare alla scoperta di un Paese così diverso dal nostro, Buzzanca, Lippi, Panatta e Vianello dovranno poter contare su una guida straordinaria e rigorosa: quando Biggio chiederà loro se si fidano di lui, però, in coro risponderanno un sonoro e scherzoso ‘no’. Cosa gli combinerà? Clicca qui per vedere la clip di anticipazioni di Meglio tardi che mai da Twitter. (Aggiornamento di Maria Ravanelli)

I quattro volti di Meglio tardi che mai sono pronti a sbarcare sul piccolo schermo di Rai 2: il viaggio in Giappone, sotto la guida di Fabrizio Biggio, è stato pieno di sorprese e Lando Buzzanca, Edoardo Vianello, Claudio Lippi e Adriano Panatta che – raccontandosi in esclusiva sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni – hanno ammesso che cosa gli è piaciuto di più e che cosa, invece, hanno amato meno. Per esempio, Lippi ha confessato di non aver apprezzato molto i cosiddetti ‘capsule hotel’: “sono delle specie di bare per dormire, di una tristezza profondissima. E poi il pesce crudo” ha aggiunto “mi dà la nausea”. Adriano Panatta, invece, ha trovato particolare divertente la lotta di sumo che hanno dovuto affrontare, e non è stato il solo: “avevo le telecamere alle mie spalle e di lato. In primo piano c’erano le mie ‘terga’, di profilo la mia pancia” ha ammesso Vianello “ho decisamente sbagliato posizione”. È proprio la lotta di sumo, però, il suo ricordo più divertente di Meglio tardi che mai. Pronti a scoprire tutte le altre esperienze dei quattro viaggiatori, in prime time?

Nuovo lancio sul piccolo schermo di Rai 2: la seconda rete nazionale ha ospitato il debutto il mitico one-woman show di Virginia Raffaele lo scorso giovedì, e stasera – lunedì 22 maggio 2017 – lascerà spazio ad un nuovo reality con quattro protagonisti molto speciali, intitolato Meglio tardi che mai. Quattro personalità, con una giuda specialissima, saranno pronte ad affrontare un viaggio che li condurrà in visita in alcune delle città principali del Giappone, da Tokyo a Kyoto, per arrivare a Osaka. Le telecamere di Rai 2, dopo il viaggio di Roby e Francesco Facchinetti in Lapponia per 50 modi per far fuori papà, sono approdate entro i confini giapponesi, sotto la guida del mitico Fabrizio Biggio. Sarà proprio l’attore e conduttore a condurre i protagonisti alla scoperta di tradizioni, cibo, lingue e usanze locali. Quali sorprese ne usciranno? E chi sono i quattro volti che si sono messi alla prova, zaino in spalla? Andiamo a scoprirlo.

Saranno quattro i volti protagonisti di Meglio tardi che mai: Lando Buzzanca, Claudio Lippi, Adriano Panatta e Edoardo Vianello. Gli appassionati di fiction Rai ricorderanno bene Buzzanca come protagonista de “Il restauratore”: l’attore ha inoltre alle spalle una filmografia davvero cospicua (l’ultimo film proprio quest’anno, “Chi salverà le rose?”, per la regia di Furesi) e una recentissima partecipazione a Ballando con le stelle, nell’edizione trasmessa lo scorso anno. Ora, lo ritroveremo alle prese con usanze giapponesi, ricette della tradizione e una lingua difficilissima da decifrare: come se la caverà? Al suo fianco ci saranno anche l’ex tennista romano Adriano Panatta, uno dei più grandi di sempre, che nel 1976 ha raggiunto il momento più alto di carriera, e il cantante – sempre dalla Capitale – Edoardo Vianello. A completare il quartetto, infine, non mancherà Claudio Lippi, celebre cantante e produttore di origini milanesi. Al loro fianco, come già specificato, Fabrizio Biggio, in veste di guida. Pronti a scoprire che cosa hanno combinato?

Come spesso accade, sono i social network a concedere agli appassionati uno sguardo in anteprima e più approfondito in merito a quel che vedremo più tardi, in prime time: e lo stesso è accaduto anche per Meglio tardi che mai. La pagina Twitter di Rai 2 ha rilasciato il video promo di anticipazioni, nel quale vengono mostrate alcune immagini del Giappone, tra strade, persone, ricette e luoghi. Il quintetto designato si ferma in mezzo alla folla, e Biggio comunica loro il nome dell’albergo dove alloggeranno: lunghissimo e difficile da pronunciare. Lo sguardo di Lippi appare terrorizzato, e non manca chi è pronto a reagire, con un pizzico di simpatia. Lando Buzzanca, poi, proverà a confrontarsi con la nuova lingua: con successo? Clicca qui per vedere il video promo di Meglio tardi che mai direttamente da Twitter.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori