MARINA RIPA DI MEANA/ Video choc, viso sfigurato da terapia contro il cancro: ora rassicura tutti

- Silvana Palazzo

Marina Ripa di Meana a Pomeriggio 5: foto choc rivelata da Barbara d’Urso. La nota socialite ha il viso sfigurato per un’allergia: il racconto, le ultime notizie e gli aggiornamenti

marina_ripa_di_meana_mattino_cinque
Marina Ripa di Meana

Una richiesta ben specifica quella fatta da Marina Ripa di Meana a Barbara D’Urso durante la sua ospitata a Pomeriggio 5. “Ti ho chiesto di poter raccontare questa storia, Barbara, perché voglio dimostrare alle persone che la scienza sta andando avanti. – ha esordito la donna, purtroppo col volto sfigurato a causa di una reazione allergica alla chiemioterapia. La Meana ha infatti dichiarato di essere la prova vivente di questa evoluzione – combatto da 16 anni. È vero che l’altro giorno, quando mi sono scattata quella foto, pensavo di morire. Ho avuto uno choc anafilattico, mi si è chiusa la gola”. Ben 16 gli anni della lotta di Marina Ripa di Meana al cancro: “È una battaglia molto difficile” dichiara la donna, che alla fine svela di essersi svegliata una mattina fa in un terribile stato “Mi sono precipitata all’ospedale dove sono in cura. Per 10 giorni mi hanno sottoposto a varie terapie. Adesso sto meglio, ma la sera divento rossa come se fossi abbronzata.” ha concluso, rassicurando tutti.

Ha lasciato non poco sconcertato il pubblico di Canale 5 il volto di Marina Ripa di Meana, mostrato in anteprima a Pomeriggio 5 con uno scatto shock e succesivamente a Mattino 5, dove la Meana ha parlato con Federica Panicucci della sua lotta la cancro, che va ormai avanti da ben 16 anni. Durante l’intervista fatta dalla Panicucci, Marina Ripa di Meana ha scoperto per la prima volta il volto ancora gonfio a causa di una brutta reazione allergica dovuta alla chemioterapia e ne ha approfittato per fare un’importante dichiarazione: “Quello che voglio dire a tutti, a tutti….di non prendere le strade..”collaterali”. La scienza, in un mondo in cui ci sono tante difficoltà, perché oggi il mondo è davvero in grandissima difficoltà, è l’unica cosa che sta andando bene, che sta dando risultati enormi. Affidatevi alla scienza”.

Marina Ripa di Meana ha scelto di mostrare il viso sfigurata da una terapia a cui si è sottoposta per combattere il cancro non per ottenere visibilità, come pensano i maligni, ma per lanciare un messaggio importante a tutte le persone che, come lei, ogni giorno combattono questa malattia. “Ti ho chiesto di poter raccontare questa storia, Barbara, perché voglio dimostrare alle persone che la scienza sta andando avanti. Ne sono la prova vivente: combatto da 16 anni”, ha dichiarato ai microfoni di Pomeriggio Cinque. Una scelta coraggiosa quella di Marina Ripa di Meana che non ha mai nascosto la propria malattia parlandone sempre apertamente. Con il suo gesto, Marina Ripa di Meana ha ricevuto la solidarietà ma anche l’affetto di tutti gli ammalati e di quelli che vivono accanto a persone costrette a convivere con il cancro. Un malo oscuro sul quale, però, come dice Marina, la scienza continua a fare enormi passi da gigante.

Marina Ripa di Meana ha scoperto il suo volto sfigurato per la prima volta: alzando la veletta che le copriva il viso, ha mostrato i segni della reazione allergica ad una cura contro il cancro. È avvenuto a Mattino Cinque, ai cui microfoni ha parlato della battaglia che combatte da diversi anni contro la malattia e per la quale è stata sottoposta a tante terapie. L’ultima gli avrebbe anche provocato un grave shock anafilattico. Ha creduto di morire Marina Ripa di Meana, che ieri si è presentata da Barbara d’Urso con un copricapo particolare per raccontare la sua storia. Nonostante la sua esperienza, continua a credere nella chemioterapia, unica strada per portare avanti la sua battaglia. «Me la sono vista brutta per una reazione alla chemio. Ho rischiato di strozzarmi. Tutto questo è successo la settimana scorsa, poi sono finita in ospedale e mi sono curata per dieci giorni con le flebo. Sono ancora gonfia, ma le macchie stanno passando. Ho avuto dei momenti difficili, ma dico a tutti di credere nella scienza», ha dichiarato Marina Ripa di Meana.

Marina Ripa di Meana ha voluto raccontare la propria storia a Pomeriggio 5, il programma di Barbara d’Urso per sottolineare come la scienza sia progredita di molti in tutti questi anni. E questo a discapito di quanto le è successo, il volto sfigurato dai farmaci chemioterapici, a causa di una reazione allergica. “Io vado avanti con le cure classiche che mi danno speranza, non con i palliativi e i ciarlatani”. Marina Ripa di Meana ha inoltre ribadito che un buon medico può davvero fare la differenza, sopratutto di fronte ad episodi di questo tipo. Uno specialista valido, infatti, può accorgersi in tempo delle condizioni di salute del paziente e mettere in atto le contromisure necessarie. Chi invece non ha le competenze necessarie non può – e non deve – essere in alcun modo di aiuto per risolvere emergenze e non. “Il cancro va combattuto”, ha chiosato nel suo intervento televisiva, “io sono ancora qua”. [Aggiornamento di Morgan K. Barraco]

Una terapia ha sfigurato il viso di Marina Ripa di Meana, ma non ha intaccato la sua fiducia nella chemio. Lo ha garantito la diretta interessata, ospite di Pomeriggio 5. Barbara d’Urso ha mostrato la sconcertante foto della donna con il viso e il corpo ricoperto di chiazze rosse. Il viso gonfio, quasi irriconoscibile. Marina Ripa di Meana ha raccontato in studio quanto le è accaduto lo scorso 15 aprile: da 16 anni combatte con il cancro ed una delle terapie a cui si è sottoposta le ha provocato uno shock anafilattico per il quale la donna ha creduto di morire. «Mi hanno tolto un rene, poi ho ricominciato con le chemio. La battaglia è molto difficile. L’ultima terapia mi ha fatta svegliare in quello stato: sono andata in ospedale e per 10 giorni mi hanno sottoposto a varie terapie. Ora sto meglio, ma la sera divento rossa come se fossi abbronzata». Marina Ripa di Meana ha raccontato poi perché racconta la sua storia: «Pensavo di morire, mi si è chiusa la gola… Ma continuo a credere nella medicina tradizionale. Non voglio che le persone si deprimano guardandomi. Ho chiesto ai medici se c’è modo di scongiurare questa reazione allergica, ma mi hanno detto di no. Questo non vuol dire che non ci si debba curare. Il cancro va combattuto». 

Marina Ripa di Meana ha il viso sfigurato: la rivelazione choc è stata fatta da Barbara d’Urso, che ha mostrato a Pomeriggio 5 una foto ricevuta dalla nota socialite. «Sono irriconoscibile, ho il viso sfigurato per colpa dell’allergia a una terapia», ha confidato alla conduttrice, a cui ha inviato lo scatto per raccontare la sua storia. Marina Ripa di Meana lotta da tempo contro il cancro e per questo si sottopone a cicli di chemioterapie. Convinta dell’efficacia delle cure tradizionali, ha sempre diffidato di quelle alternative. Ora, però, torna a parlare della sua malattia per raccontare quanto le è recentemente accaduto. A Pomeriggio 5 spiegherà, infatti, cosa le è successo in seguito ad una terapia: evidente nella foto mostrata da Barbara d’Urso la reazione allergica sul corpo di Marina Ripa di Meana, che spiegherà ai suoi fan e ai telespettatori di Pomeriggio 5 come è emersa questa complicazione.

Marina Ripa di Meana continua a lottare contro il cancro: la nota socialite tornerà a parlare della sua battaglia a Pomeriggio 5, che mostrerà alcune foto choc. La professoressa dello scandalo non ha smesso di sottoporsi a cicli di chemioterapia, ma non riesce a guarire. Nonostante ciò, non perde la speranza che la malattia si cronicizzi e che possa vivere a lungo. Come sta ora Marina Ripa di Meana? Barbara d’Urso oggi si occuperà del noto personaggio televisivo, fornendo le ultime notizie sulle sue condizioni fisiche. Tempo fa in un’intervista al Fatto Quotidiano aveva raccontato la sua esperienza di paziente che lotta contro il cancro con la speranza di aiutare qualcuno: «Non voglio dire che sia una passeggiata. Sarebbe sciocco. È una terapia molto dura. Penso ai miei capelli, ne avevo una testata bellissima e me ne sarà rimasto un terzo. Ma oggi si riesce a fare una vita quasi normale».

Nella sua lotta contro il cancro Marina Ripa di Meana ha preso posizione in merito al dibattito sulle cure alternative. La socialite ha messo in guardia chi spera nella loro efficacia: «Ho letto le storie di quelle povere ragazze che sono morte perché hanno rifiutato le terapie. E non posso stare zitta», ha raccontato tempo fa. «Voglio che chi è malato non cada nelle mani di stregoni e zozzoni e si faccia curare», ha aggiunto nell’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, spiegando che con la chemioterapia di oggi si può guarire. Marina Ripa di Meana ha scelto, dunque, di rendere pubblica la sua battaglia contro il cancro nella speranza di riuscire a dare conforto a quelle persone che come lei soffrono di questa malattia. Da anni lotta contro il cancro e afferma l’efficacia della chemioterapia. «Oggi si riesce a fare una vita quasi normale», ha raccontato Marina Ripa di Meana durante la sua testimonianza.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori