CLAUDIO VILLA/ L’omaggio e una via in suo onore a Perugia (Techetechetè)

- Francesca Pasquale

Il cantante italiano Claudio Villa è una degli artisti a cui è dedicata questa puntata del programma Techetechetè in onda nell’access prime time di Rai 1.

logo_rai_1
il film drammatico nel primo pomeriggio di Rai 1

In attesa dell’appuntamento di questa sera con Techetechetè, sapevate che Perugia ha dedicato una via al reuccio della musica italiana? Lo scorso 7 febbraio si sono celebrati i 30 anni dalla morte di Claudio Villa e, a distanza di moltissimi anni, in parecchi sentono ancora la sua mancanza. I fan del cantante infatti, non perdono mai l’occasione per potergli dedicare omaggi e favorendo la conoscenza della sua musica anche ad un pubblico più giovane che non conosce il suo vasto repertorio musicale. Proprio attraverso un numerosissimo gruppo di Facebook, è stata avviata la procedura per intitolargli una via a Perugia. Per l’occasione si è tenuta anche una bella cerimonia con il Sindaco Romizi e l’Assessore Waguè che hanno scoperto la targa con il nome della via. Per ricordare il reuccio, era presente anche la moglie Patrizia Baldi insieme alle figlie Andrea Celeste, Aurora e il primogenito di Claudio Villa Mauro Pica. “Perugia è la terza città in Italia che ha dedicato una via a Claudio Villa – ha affermato l’Assessore Wagué in apertura della cerimonia – e abbiamo scelto questa zona perché qui ci sono tutte le vie dedicate agli artisti, ai romani come Villa, Gabriella Ferri, Anna Magnani, Nino Manfredi, Alberto Sordi, e ad altri come Totò o Massimo Troisi”. (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Appuntamento da non perdere questa sera sul primo canale Rai con la nuova puntata del format di amarcord, Techetechetè. Una puntata nella quale verrà ricordato uno dei più grandi cantanti italiani di sempre: Claudio Villa. Una voce potente ed emozionante scomparsa dal panorama musicale nostrano poco più di 30 anni fa. Era il 7 febbraio del 1987 quando con la voce rotta in gola Pippo Baudo annunciava durante il Festival di Sanremo la scomparsa del Reuccio (questo il soprannome datogli dai fan per il suo temperamento fiero). Il pubblico dell’Ariston si alzò in piedi per un caloroso applauso a quell’artista che diverse volte era stato protagonista nella kermesse musicale italiana.

A proposito di Sanremo, nell’ultima edizione del Festival di Sanremo presentato da Carlo Conti e Maria De Filippi, è stato previsto un omaggio al grande cantante italiano. Un omaggio che tuttavia non è per nulla piaciuto alla figlia Manuela Villa che senza tanti giri di parole ha attaccato il conduttore toscano peraltro direttore artistico della kermesse, con un post pubblicato sui social network.

Nel post Manuela Villa ha scritto: “Claudio Villa, grande artista conosciuto in tutto il mondo che ha dato tutto e dico tutto per amore della sua arte, “buttato” in prima serata al Festival di Sanremo tra un cenno di ridicolo omaggio, dovuto per dovere di cronaca e forma, priva di eleganza e rispetto mescolato con minimale maestria ai consigli per gli acquisti. Teatrino organizzato da ommini bisommini e cazzabubboli”. Claudio Villa il cui vero nome è Claudio Pica, è nato a Roma nel mese di gennaio del 1926. La sua è stata una carriera artistica straordinaria caratterizzata da 82 anni pubblicati e oltre 45 milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Ha vinto ben quattro volte il Festival di Sanremo ed ha ottenuto innumerevoli successi senza dimenticare le sue partecipazioni a diversi film italiani soprattutto tra gli anni Cinquanta e Sessanta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori