Poirot: Gli elefanti hanno buona memoria/ Le curiosità sul film con Vanessa Kirby in onda su Rete4

- Cinzia Costa

Poirot: Gli elefanti hanno buona memoria, il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 17 giugno 2017. Nel cast: Vanessa Kirby, Greta Scacchi e Iain Glen. La trama del film nel dettaglio.

poirot_film
Il film nel pomeriggio di Rete 4

CURIOSITA’ – Poirot: Gli efefanti hanno buona memoria, è il film che andrà in onda su Rete 4 oggi, sabato 17 giugno 2017. Il film ha riscosso un discreto successo tra i critici e il pubblico proprio a causa di una parziale modifica della trama, che come in tutti i romanzi della Christie è comunque incredibile. Inoltre, la recitazione degli attori è di alto livello, a partire da Caroline Blakiston e Ruth Sheen, rendendo divertenti e frizzanti i propri personaggi. Il punto di forza del film è l’aver dato spazio alla scrittrice di romanzi gialli Ariadne, spesso marginalizzata invece nei libri, permettendo così alla Wanamaker di dare il meglio di sè. Nulla da dire sull’interpretazione di Suchet nei panni di Poirot, magistrale come sempre a far vivere questo detective imperscrutabile grazie al sapiente utilizzo di alcune espressione facciali, centellinate con precisione quasi scientifica. Infine, è curioso notare quali parole decida di pronunciare in francese: solitamente sono dirette a beneficio di chi ha una conoscenza limitata di questa lingua.

, il film in onda su Rete 4 oggi, sabato 17 giugno 2017 alle ore 16.40. Una pellicola di genere giallo che è l’adattamento per la tv dell’omonimo romanzo di Agatha Christie e vede come protagonista il detective belga Hercule Poirot in una delle sue ultime indagini. Trasmesso per la prima volta nel 2013, segna il ritorno di Zoë Wanamaker nel ruolo di Ariadne Oliver, apparendo così per la quinta volta nei film ispirati ai gialli della Christie. Nel cast bisogna ricordare Greta Scacchi (Mrs Burton-Cox), Vanessa Kirby (Celia Ravenscroft), Iain Glen (Dr Willoughby) e Ferdinand Kingsley (Desmond Burton-Cox). L’adattamento è in genere piuttosto fedele al romanzo, anche se include variazioni sostanziali alla trama. Ma scopriamo nel dettaglio la trama del film.

Durante un circolo letterario, Mrs Burton-Cox, alla quale è fidanzato il figlio di Celia Ravenscroft, si avvicina a Ariadne Oliver, amica di scuola di Margaret Ravenscroft e madrina della figlia della stessa. Mrs Burton-Cox chiede a Mrs Oliver quale dei genitori di Celia è l’assassino e quale invece è stato assassinato. Infatti, dieci anni prima, i cadaveri della coppia erano stati ritrovati vicino alla villa di famiglia ed entrambi presentavano ferite da arma da fuoco. Inoltre, era stata rinvenuta una pistola con solamente le loro impronte.

Nonostante sia passato tanto tempo, la giovane non si dà pace e viene incaricato Hercule Poirot di risolvere il caso, ma prima decide di concentrarsi su quello riguardante il padre del Dr Willoughby, che a sua volta ha una connessione con il caso dei Ravenscroft. Qui iniziano gli interrogatori con vari testimoni anziani da cui deriva il termine elefanti contenuto nel titolo, sperando che come i pachidermi questi avessero buona memoria.

Ogni elefante ricorda o talvolta mal ricorda circostanze diverse, ma Poirot nota due elementi significativi, Margaret Ravenscroft possedeva quattro parrucche e qualche giorno prima della sua morte venne morsa dal cane di famiglia. Da qui iniziano le sorprese e la verità verrà svelata grazie all’incontro con Zélie Meauhourat, la governante che lavorava per i Ravenscroft al momento dell’assassinio. Finalmente, Celia e Desmond possono andare avanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori