Tutto può succedere 2/ Anticipazioni puntata 29 giugno e commento: Stefano conquista i social!

Tutto può succedere 2, le pagelle della dodicesima puntata della fiction di Rai 1: i top e i flop della serata di giovedì 22 giugno 2017 in prima serata

23.06.2017 - La Redazione
Tutto_puo_succedere_seconda_stagione_logo_FB
Tutto può succedere 2

TUTTO PUÒ SUCCEDERE 2, ANALISI DODICESIMA PUNTATA E NEWS

Grande successo per la dodicesima puntata di Tutto può succedere 2, con l’hashtag ufficiale #tuttopuòsuccedere 2 sempre in top tre. Tra i tweet più cliccati e commentati quelli che mettono in luce il fatto che si trattasse della penultima puntata: la prossima, infatti, quella del 29 giugno di cui sono già online le anticipazioni con i momenti più importanti della serata, sarà proprio l’ultima della stagione. “In che senso è la penultima puntata scusate?#TuttoPuoSuccedere2”, “#TuttoPuoSuccedere2 Giulia ha la possibilità di riconquistare tutto il pubblico in un secondo, tornando da Luca”, “Giulia vuole l’ex marito, il figlio, la figlia, l’amante, Marte, il numero di Obama e la casa al mare #TuttoPuoSuccedere2”, “Stefano sei un cuore immenso io non ho parole?? #TuttoPuoSuccedere2”, “VOGLIO STEFANO NELLA MIA VITA LO AMO #TuttoPuoSuccedere2”, sono i commenti invece tutti rivolti nei confronti di Stefano. (Fabiola Granier)

La seconda emozionante stagione di Tutto può succedere si concluderà il prossimo giovedì 29 giugno, con il coronamento di un grande sogno d’amore. Carlo e Feven hanno commesso numerosi errori negli ultimi tempi ma si renderanno conto di non poter vivere l’uno lontano dall’altra: la madre di Robbel infatti riceverà la proposta di matrimonio di Valerio e questa dichiarazione le farà aprire gli occhi. Dopo essersi resa conto di non amare il pediatra, deciderà di correre proprio da Carlo chiedendogli di sposarsi… finalmente! E ovviamente la risposta del fratello Ferraro non potrà che essere positiva. Ci sarà grande emozione in famiglia per questo attesissimo avvenimento, anche se per lo sposo ci sarà anche un nuovo imprevisto da affrontare: Alessandro deciderà di vendere il Ground Control, ma Carlo non sarà affatto d’accordo con questa decisione. La cerimonia di Carlo e Feven potrebbe essere anche l’occasione per il ricongiungimento di altre coppie: Denis chiederà infatti a Marco di intervenire alle nozze, cercando di chiarire le recenti incomprensioni con Sara. Alessandro si renderà conto che Stefano è davvero innamorato di Federica e gli proporrà, a sua volta di partecipare… (Agg. di Dorigo Annalisa)

Tra i top della puntata di giovedì 22 giugno di Tutto può succedere sicuramente la storia d’amore/rapporto contorto tra Carlo e Feven. Entrambi con “altri partner”, i due sono uniti dal loro figlio che, in realtà, vorrebbe vederli insieme mentre fanno il picnic. Carlo è ancora geloso di lei, così come anche Feven lo è di Carlo. Entrambi, però, non vogliono ammetterlo né agli altri, né ai loro compagni né tantomeno a se stessi e al proprio ex, mentre continuano a vivere le loro nuove relazioni cercando di dimenticare i sentimenti che ognuno di loro prova per l’altro. La situazione è ovviamente difficile, c’è molto imbarazzo tra i due ed entrambi non riesco a vivere serenamente le loro storie, ma dall’altra parte il siparietto è dolcissimo, perché fa comprendere davvero le difficoltà quotidiane dell’amore.

Tra i Flop di questa dodicesima puntata di Tutto può succedere 2 in onda su Rai Uno alcuni temi eccessivamente ricorrenti durante l’intera serata: ovvero il tema del partire, dell’andare via, del viaggiare, e di conseguenza della rinuncia. Tantissimi, infatti, chi in maniera più evidente ed esplicitamente chi invece solo metaforicamente, hanno avuto in comune un viaggio, una partenza, un’esperienza lontano da casa – come per esempio il viaggio in Inghilterra di Federica. Moltissimi, di conseguenza, sono stati i “rinunciatari”, coloro i quali per amore, amicizia, egoismo o al contrario eccessivo altruismo, hanno deciso di non muoversi ma rimanere a casa. Questo, nonostante le varie evoluzioni delle singole situazioni, non è sicuramente un bel messaggio. Quello più volte sottolineato anche da Alessandri: non partire e rinunciare così alla propria libertà, al proprio futuro. (Fabiola Granier)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori