VASCO ROSSI/ Il rocker verso il Modena Park senza Albachiara? (Techetechetè)

- Francesca Pasquale

La puntata odierna della trasmissione amarcord Techetechetè in onda sulle frequenze di Rai 1 dedica ampio spazio ad un eccezionale artista made in Italy come Vasco Rossi.

vasco_rossi_facebook_2017
Vasco Rossi

La puntata di Techetechetè che andrà in onda stasera, lunedì 26 giugno, sarà interamente dedicata a Vasco Rossi. Cresce intanto anche sul web (ma non solo), l’ansia da parte dei fan del rocker di conoscere la scaletta ufficiale di Modena Park. Appare certo un solo dettaglio: ci saranno 40 canzoni, o meglio: “trentanove canzoni e due interludi… quindi possiamo dire… 40 canzoni per 40 anni di militanza sul Fronte del Palco”, ha spiegato il produttore Giudo Elmi. Naturalmente la scaletta, fino al debutto rimarrà top secret, nonostante le prime indiscrezioni assolutamente ufficiose. Per comprendere cosa canterà Vasco, bisognerà attendere il primo luglio, per un evento speciale raccontato anche su Rai1 da Paolo Bonolis. Ed intanto, mentre si stanno ultimando i preparativi per lo show estivo dell’anno, Vasco Rossi si è preso gioco dei fan proprio mettendo in mezzo l’argomento “scaletta”. Dal 1982 infatti, Blasco ha chiuso tutti i suoi concerti sulle note di “Albachiara” e, per gli estimatori è diventato un evento imperdibile. “Ovviamente la chiusura spetta sempre ad Albachiara, nel cui assolo finale, come succede ormai da anni, c’è un botta e risposta tra Stef e me. Parto io con il classico riff, poi ci scambiamo i ruoli tre o quattro volte per chiudere insieme con una frase musicale proposta all’unisono” scrive Maurizio Solieri, storico chitarrista di Vasco fino al 2014, nel libro “Questa sera Rock’n’roll: La mia vita tra un assolo e un sogno”. Vasco però, tra una prova e l’altra si è divertito ad insinuare il dubbio: questa volta salta Albachiara? (Aggiornamento di Valentina Gambino)

La puntata di Techetechetè che andrà in onda questa sera verrà dedicata al rocker italiano più amato di sempre: Vasco Rossi. Un interprete esploso prepotentemente negli anni Ottanta probabilmente grazie a quel Festival di Sanremo che lo vide clamorosamente ultimo con il leggendario brano Vita spericolata. Tra l’altro in questi giorni l’attenzione nei confronti di Vasco Rossi è a dir poco ai massimi storici per via dell’epocale concerto che si terrà il prossimo 1 luglio al Moderna Park. A tal proposito il rocker di Zocca ha voluto ‘risarcire’ a proprio modo i residenti nei pressi della location modenese per l’eccessivo stress in cui sono stati sottoposti in queste settimane di preparativi dando loro la possibilità di assistere alle prove per il concerto. Decisamente un rimborso molto originale che avrà sicuramente fatto molto piacere ai fortunati che quindi potranno assistere da un posto privilegiato e senza alcuna calca, le performance del Vasco Nazionale.

Vasco Rossi festeggia i propri 40 anni di carriera con un mega concerto al Modena Park. Un evento che si preannuncia unico nella propria storia come del resto ha confermato l’incredibile velocità con cui sono andati a ruba i 220 mila biglietti disponibili (un vero e proprio record). Tuttavia in questi giorni l’evento è stato messo in dubbio dalla Codacons che ne ha chiesto la sospensione visto il bagarinaggio online con i biglietti che hanno raggiunto prezzi esorbitanti. Una richiesta che la Codacons ha presentato al prefetto di Modena evidenziando di “valutare una possibile sospensione dell’evento, per evitare il compimento e la prosecuzione dei gravi reati connessi al bagarinaggio online che danneggiano da un lato gli utenti, dall’altro l’economia nazionale”. Tuttavia la procura ha provveduto ad oscurare tutti i siti in cui sono stati proposti in vendita di biglietti del concerto – evento di Vasco Rossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori