Escape Plan/ Su Rai 4 il film con Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger, curiosità (oggi, 27 giugno 2017)

- Cinzia Costa

Escape plan, il film in onda su Rai 4 oggi, martedì 27 giugno 2017. Nel cast: Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger, alla regia Mikael Håfström. La trama del film nel dettaglio.

escape_plan
Escape plan

Escape plan, è il film che andrà in onda su Rai 4 oggi, martedì 27 giugno 2017, diretto da Mikael Håfström, regista che si è basato su un soggetto scritto da Miles Chapman, e sceneggiato dallo stesso Chapman e da Jason Keller. La pellicola che è stata prodotta dalla Atmosphere Entertainment MM unitamente alla Envision Entertainment Corporation è stata distribuita in Italia dalla 01 Distribution. Film che ala sua uscita ebbe notevole successo sia relativamente alla critica cinematografica che dagli spettatori, buoni gli incassi al box office con le spese di produzione riguadagnati integralmente già nel primo mese di programmazione. Da sottolineare che il film fu colpito dalla censura, in quanto le autorità americane lo giudicarono non consono per i minori di anni diciotto, a causa delle tante scene di violenza, la decisione a stelle e strisce fu seguita da tutte le altre nazioni in cui il film fu distribuito. La pellicola fu girata integralmente negli Stati Uniti D’America, con le scene del carcere ricreate in uno studio appositamente costruito per l’occasione.

, il film in onda su Rai 4 oggi, martedì 27 giugno 2017 alle ore 21:10. Una pellicola d’azione che è stata prodotta nel 2013 negli Stati Uniti d’America ed è stata diretta da Mikael Håfström mentre il cast è di altissimo livello con Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger, due degli attori che hanno fatto la storia dei film d’azione. Escape Plan non può essere ascritto alle prime televisive essendo stato programmato diverse volte sui piccoli schermi televisivi del bel Paese riscuotendo sempre notevole successo tra gli amanti del genere. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

Tutto il film ruota attorno al lavoro di Ray Breslin un collaudatore di penitenziari. Ray lavora di fatto per l’amministrazione carceraria a stelle e strisce, ed ha il compito di farsi incarcerare periodicamente sotto copertura per provare le misure di sicurezza del carcere, ed elevare cosi le stesse diminuendo il rischio evasione dei detenuti comuni. Egli di solito rimane detenuto per qualche settimana, nel passato infatti ha pianificato alcuni segnali per mettere fine al test e poter cosi riacquistare la libertà. Nell’ultimo incarico, Ray deve testare un istituto carcerario noto con il nome di “La Tomba”, quest’ultimo è un carcere di ultima generazione costruito su specifiche impartite dallo stesso collaudatore.

Improvvisamente però Ray si rende conto che qualcuno ha truccato le carte con cui sta giocando, nessuno dei segnali che lui manda alle guardie viene recepito, e di fatto lui si ritrova ad essere un detenuto comune come tutti gli altri. La grande intraprendenza del carcerato lo porta a unirsi con un delinquente comune, Emil Rottmayer, con quest’ultimo Ray cerca di fuggire veramente dal carcere, e cerca di farlo soprattutto allo scopo di capire chi lo vuole incastrare.

Il piano di fuga è quasi impossibile, stante che il carcere è una struttura pre assemblata calata in un immensa nave da carico che vaga per il mare, i due compagni improvvisati dovranno dare il meglio per riuscire a fuggire, per fortuna sono aiutati da un team esterno composto dagli amici di Ray, desiderosi a loro volta di sapere perché di fatto Ray è stato incastrato e rinchiuso in un carcere progettato da lui stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori