ROVAZZI E MORANDI/ Video, cantano in playback ai WMA 2017 e scatenano le critiche: la Rai li “censura”

Fabio Rovazzi e Gianni Morandi, gaffe ai Wind Music Awards 2017 dall’Arena di Verona: l’esibizione è in playback, il pubblico se ne accorge e insorge sul web

06.06.2017 - Anna Montesano
rovazzi_Morandi_volare
Fabio Rovazzi e Gianni Morandi

Fabio Rovazzi e Gianni Morandi, gaffe ai Wind Music Awards 2017 dall’Arena di Verona: l’esibizione è in playback – Era attesa con trepidazione ieri, nella prima serata dei Wind Music Awards dall’Arena di Verona, l’esibizione di Fabio Rovazzi e Gianni Morandi sulla loro “Volare”, attese prò ampliamente deluse. Il pubblico non ha apprezzato la loro performance in playback e si è riversata sui social con critiche e accuse. Morandi, dopo ore di silenzio, ha deciso però di intervenire su Facebook ma con ironia: «Certo che ero in playback, non so più cantare…». Peccato che la performance dell’improbabile duo ha trovato poi la censura della Rai. È infatti impossibile ad ora trovare la loro esibizione di ieri su RaiPlay, la piattaforma dove rivedere i programmi del palinsesto di viale Mazzini. Della loro apparizione, come svela Dagospia, sono infatti rimasti solo i saluti finali con Carlo Conti e Vanessa Incontrada.

Fabio Rovazzi e Gianni Morandi, gaffe ai Wind Music Awards 2017 dall’Arena di Verona: l’esibizione è in playback – Nella prima serata dei Wind Music Award 2017, in onda su Rai 1 e condotto da Vanessa Incontrada e Carlo Conti, si sono esibiti anche Fabio Rovazzi e Gianni Morandi con il loro nuovo singolo ‘Volare’. Una collaborazione tra due veri miti del web, entrambi molto social nonostante la differenza d’età, che ha particolarmente entusiasmato il pubblico, che per questo era in trepida attesa dell’esibizione di ieri sul palco dell’Arena di Verona. Purtroppo qualcosa non è andato come sperato: i telespettatori hanno infatti palesato la propria delusione, accorgendosi che la performance congiunta di Rovazzi e Morandi nella prima serata areniana dei Wind Music Awards fosse in playback.

La cosa infatti non è sfuggita ai milioni di spettatori che su Twitter e sulla pagina Facebook dei due hanno iniziato a commentare e scherzare su questa scelta. «Quando canti in playback cerca almeno di ricordarti le parole!! Non ne hai presa una!!», e ancora «Non ti ricordavi proprio tutto il testo. Però ti muovevi molto bene! Un abbraccio caro», oppure si legge «Gianni attento quando canti in playback ad andare a tempo con la musica… ieri si è visto! Ahahah però ti voglio bene lo stesso». E c’è chi ci è andato ancora più duro: «Si potrebbero dire tante cose dopo l’esibizione di #rovazzi e Morandi.. ma forse è meglio non commentare #WMA17 ». (Clicca qui per il video dell’esibizione)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori