E IO MI GIOCO LA BAMBINA/ Su Rete 4 il film con Walter Matthau. Le curiosità sulla pellicola (7 giugno 2017)

- Cinzia Costa

E io mi gioco la bambina, il film in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 7 giugno 2017. Nel cast: Walter Matthau e Julie Andrews, alla regia Walter Bernstein. La trama del film nel dettaglio.

e_io_mi_gioco_la_bambina
E io mi gioco la bambina

‘ – E io mi gioco la bambina è il film che verrà trasmesso su Rete 4 oggi, mercoledì 7 giugno 2017. Una pellicola di genere commedia che è stata diretta e sceneggiata da Walter Bernstein con il soggetto che è stato scritto da Damon Runyon mentre la produzione è stata firmata da Jennigs Lang e Walter Matthau. La casa di produzione che ha contribuito alla realizzazione del film è la Universal Pictures, la distribuzione in Italia invece è stata gestita dalla CIC. Il montaggio della pellicola è stato realizzato da Eve Newman con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Henry Mancini che è l’autore, insieme al paroliere Johnny Mercer, del famoso brano “Moon River”, colonna sonora del celebre film diretto da Blake Edwards intitolato “Colazione da Tiffany” e la scenografia è stata ideata da Edward C. Cafagno. La pellicola è stata prodotta negli Stati Uniti nel 1980 e la sua durata è di 103 minuti circa. Il titolo della pellicola in inglese, la lingua originale, è “Little Miss Marker”. Il film “E io mi gioco la bambina” è il rifacimento del film di Alexander Hall uscito negli Stati Uniti nel 1934 con il titolo di “Little Miss Marker” la pellicola che ha reso famosa l’attrice Shirley Temple. I due attori protagonisti, Walter Matthau e Tony Curtis, sono stati doppiati rispettivamente da Renato Turi e Dario Penne. La voce dell’attrice Julie Andrews, invece, è di Ada Maria Serra Zanetti. Il film è stato interamente girato in California, precisamente nella città di Santa Rosa.

, il film in onda su Rete 4 oggi, mercoledì 7 giugno 2017 alle ore 16.45. Una pellicola di genere commedia che è stata prodotta negli Stati Uniti nel 1980. La regia è stata affidata a Walter Bernstein, che è anche autore della sceneggiatura mentre nel cast tra gli altri figurano Walter Matthau e Julie Andrews. Il titolo della pellicola in inglese è “Little Miss Marker”. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

La vicenda si svolge negli Stati Uniti d’America al tempo del proibizionismo. In uno degli ippodromi più frequentati dagli scommettitori, si sta consumado un vero dramma: un giovane uomo che a causa del vizio del gioco ha portato alla rovina la sua famiglia, decide di tentare la fortuna per l’ultima volta. Nella speranza di recuperare parte del danaro perso, l’uomo deve necessariamente continuare a scommettere. Purtroppo è completamente al verde, non ha i soldi necessari per giocare ma deve tentare il tutto per tutto. L’unica cosa che gli resta da fare è chiedere un prestito al gestore delle scommesse, lo scorbutico Sorrowful Jones detto Tristezza. Per ottenere i soldi, l’uomo dà in garanzia la figlia di appena otto anni (Sara Stimson). Purtroppo le cose vanno di male in peggio, l’uomo perde la scommessa e preso dallo sconforto e dalla disperazione, si suicida.

Tristezza non è preoccupato per aver perso il danaro, l’unico suo pensiero è la figlia del suicida. Tristezza quindi, che in fondo è un uomo buono, non può fare altro che prendersi cura della piccola orfana, inizialmente il rapporto tra i due non è per niente facile, l’uomo non si era mai occupato prima d’ora di bambini e non sa come relazionarsi con lei. Man mano però riesce a conquistare la fiducia della bambina e si affeziona a lei in maniera sorprendente, impara ad essere non solo un padre molto affettuoso ma sarà anche molto attento ai bisogni della bambina. Proprio quando Tristezza sta vivendo questa incredibile e ppagnte esperienza, accade qualcosa che lo inquieta non poco. Un gangster della zona, un certo Blackie (Tony Curtis) che vuole entrare nel giro d’affari del redditizio gioco d’azzardo, si ricolge a lui per avere il suo aiuto. In effetti Blackie ha un piano ben preciso.

Il gangster infatti ha pensato di fare della villa di Amanda (Julie Andrews) una donna che gli deve una grossa somma di danaro, un vera casa da gioco e per realizzare la cosa ha bisogno della collaborazione di un esperto, quindi, chi meglio di Tristezza?

Questi non ha il coraggio di rifiutarsi e anche se malvolentieri, entra in affari con il gangster. Amanda conosce la bambina e tra loro nasce subito una splendida intesa, anche Tristezza non resta insensibile al fascino della donna e si innamora di lei. Quello di Tristezza sarà un amore pericoloso poiché, nel frattempo, anche Blackie si è invaghito di Amanda. Il gangster si sentirà tradito e agirà affinché Amanda diventi la sua donna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori