Sandra Milo/ Cosa succederà dopo l’imitazione di stasera? (Facciamo che io ero, ultime notizie 7 giugno)

Sandra Milo, imitata da Virginia Raffaele a Facciamo che io ero. Nella puntata di mercoledì 7 giugno su Rai 2 verrà riproposto il personaggio che ha causato molte polemiche a Sanremo

07.06.2017 - Fabio Belli
virginia_raffaele_sandra_milo_youtube_2017
Virginia Raffaele nei panni di Sandra Milo

Virginia Raffaele sarà nuovamente alle prese con l’imitazione di Sandra Milo durante il corso dell’ultima puntata di Facciamo che io ero… lo show che la vede protagonista assoluta su Rai2 a partire dalle 21.10 circa. La poliedrica imitatrice, nel corso delle precedenti tre puntate, ha regalato al pubblico uno spaccato comico degno di nota e, ancora una volta, ha dimostrato il suo talento e la sua immensa bravura. Questa sera, durante l’ultima puntata del suo show, la Raffaele ospiterà molti personaggi famosi. Dall’amico Mika a Patty Pravo, Massimo Lopez e Ornella Vanoni e, tra un ballo e una canzone, Virginia intratterrà il suo pubblico con le sue esilaranti imitazioni. Dopo la divertentissima imitazione di Melania Trump nel corso della precedente puntata, ci sarà sicuramente posto ancora una volta per Michela Burgia e Bianca Berlinguer che ha riscosso molto successo. Tra gli altri, dopo la polemica sanremese, Virginia Raffaele imiterà ancora una volta Sandra Milo. Dopo la sua imitazione, l’attrice ha avuto modo di rifugiarsi da Barbara d’Urso per raccontare il suo punto di vista e, la controversia, come ben ricorderete è andata avanti per svariati giorni: cosa accadrà stasera? (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Mercoledì 7 giugno torna in prima serata su Rai 2 “Facciamo che io ero”, il programma da mattatrice assoluta dell’attrice Virginia Raffaele. La showgirl come sempre sarà impegnata nelle imitazioni di molti personaggi del mondo dello spettacolo. Tra di essi ci sarà spazio anche per Sandra Milo, icona del cinema e del mondo dello spettacolo italiano che rappresenta una performance molto impegnativa per Virginia Raffaele, sia per assomigliare alla Milo senza ottenere risultati troppo caricaturali, sia per assorbirne modi di fare, tic, vizi e virtù. Il risultato come sempre è riuscitissimo ed esilarante, con la Sandra Milo ridisegnata da Virginia Raffaele che si occupa soprattutto di ricordare le sue esperienze accanto ai più grandi uomini di spettacolo del Novecento, confondendo spesso le esperienze vissute sul set come attrice con quelle amorose con quelli che sono stati i compagni della sua vita.

In realtà l’imitazione, già proposta in precedenza nei suoi spettacoli e in alcune apparizioni televisive da Virginia Raffaele, non è piaciuta molto a Sandra Milo, che anzi si è dimostrata offesa durante una sua ospitata in Rai. Sandra Milo si è sciolta in lacrime pensando all’imitazione di Virginia Raffaele, affermando come non trovasse giusto veder messe alla berlina le sue esperienze amorose, affermando come l’amore vissuto da una persona nel corso della sua vita sia una delle cose più belle e più pure, e non debba per questo essere oggetto di satira. Anche la figlia di Sandra Milo aveva criticato in maniera aspra l’imitazione di Virginia Raffaele: madre e figlia avevano anche fatto riferimento a un colloquio telefonico chiarificatore, che Virginia Raffaele ha però smentito di aver mai sostenuto. Un momento di tensione abbastanza inedito, considerando che solitamente le “vittime” di Virginia Raffaele hanno sempre preso con un sorriso le imitazioni dell’attrice.

L’imitazione di Sandra Milo da parte di Virginia Raffaele è stata proposta per la prima volta al grande pubblico durante il Festival di Sanremo. Con Carlo Conti nella parte dell’intervistatore, Virginia Raffaele si è divertita a giocare sui cliché che hanno accompagnato la carriera di Sandra Milo, con l’imitazione che sarà dunque riproposta nella puntata del 7 giugno di “Facciamo che io ero” su Rai 2. La polemica con la diretta interessata dell’imitazione non sembra aver spostato più di tanto le convinzioni di Virginia Raffaele, che comunque è sempre ben attenta a non essere offensiva e a cogliere più che altro i particolari dei comportamenti dei personaggi da lei imitati. Una situazione che si ripete anche riguardo i personaggi proposti in “Facciamo che io ero”, con Virginia Raffaele che ha preparato nuovi testi e che caratterizzeranno ancora di più la sua Sandra Milo, già proposta al pubblico dei suoi spettacoli teatrali e in precedenza nell’esperienza sanremese che le ha garantito successo e polemiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori