I giorni dell’ira/ Le curiosità sul film con Giuliano Gemma in onda su Rete4 (oggi, 11 luglio 2017)

- Cinzia Costa

I giorni dell’ira, il film in onda su Rete 4 oggi, martedì 11 luglio 2017. Nel cast: Giuliano Gemma e Lee van Cleef, alla regia Tonino Valerii. La trama del film nel dettaglio.

i_giorni_dellira
I giorni dell'ira

I giorni dell’ira, è il film che andrà in onda su Rete 4 oggi, martedì 11 luglio 2017. Una pellicola western che è stata scritta da Tonino Valerii in collaborazione con Renzo Genta, Ernesto Gastaldi, Renzo Genta e Ron Barker, la regia è stata affidata allo stesso Tonino Valerii mentrela produzione del film è stata firmata da Henryk Chroscicki ed Alfonso Sansone. Le case di produzione che hanno fatto parte del film sono Sancho Siap Film, Corona Film, K. G., e Divina Film con la distribuzione ai gestita almeno in Italia dalle aziende Cidif Film e Domovideo. Il montaggio del film è stato realizzato da Franco Fraticeli con le musiche della colonna sonora che sono state composte da Riz Ortolani e con la scenografia di Silvio Franchetti. La pellicola è stata prodotta dall’unione tra Italia e Germania dell’ovest nel 1967 con la durata di 111 minuti circa. Nel cast di questo splendido film ammirato in tutto il mondo figura l’attrice ed ex modella tedesca Christa Linder. Nata nella cittadina di Berchtesgarden nel dicembre del 1943, ha visto iniziare la sua epopea nel mondo del cinema nel 1964 recitando nel film tedesco Verdammt zur Sunde di Alfred Weidenmann a cui farà seguito nel 1966 il film Nude e caste alla fonte di Ernst Hofbauer e nel 1966 il film 12 donne d’oro diretto dal cineasta italiano Gianfranco Parolini. Le principali pellicole per la Linder arriveranno soltanto però negli anni Settanta tra le quali ricordiamo Alien Terror, La notte dei mille gatti, Le avventure di Miky Gioy il piccolo pirata, Confessioni segrete di un convento di clausura, Tropo rischio per un uomo solo, Prima ti suono e poi ti sparo e Un ufficiale non si arrende mai nemmeno di fronte all’evidenza firmato colonnello Buttiglione.

, il film in onda su Rete 4 oggi, martedì 11 luglio 2017 alle ore 16.50. Una pellicola western realizzata negli anni sessanta in Italia, frutto di una coproduzione che ha visto l’apporto anche di case cinematografiche tedesche per la regia di Tonino Valerii mentre nel cast uno degli attori più amati di questo genere come Giuliano Gemma, il celebre Lee van Cleef e Christa Linder. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

Siamo a Clifton, in Arizona, qui vive un giovane ragazzo di nome Scott (Giuliano Gemma) che lavora come netturbino della piccola comunità. Scott ha però molte altre ambizioni, infatti è perennemente alla ricerca della giusta occasione che gli dia modo di dare una svolta alla sua vita. Scott infatti sogna di lasciare questo suo umile lavoro per poter fare qualche altra cosa di più remunerativo ma anche di maggior prestigio soprattutto per dimostrare ai suoi concittadini che spesso lo prendono in giro il suo vero ed enorme valore. Un giorno arriva nella sua cittadina di Clifton un uomo di nome Frank Talby (Lee Van Cleef) che Scott vede subito come la persona giusta che può indirizzarlo a trovare un futuro migliore di quello che fino ad adesso è riuscito a costruirsi.

Talby infatti decide di prendere Scott con sé al fine di insegnargli ad essere un valido ed esperto pistolero. Immediatamente Talby capisce che Scott ha stoffa nel maneggiare le armi così man mano che passa il tempo il ragazzo acquisisce sempre maggiori nozioni da farlo diventare davvero un bravo pistolero quasi superando in abilità il suo maestro. Questa consapevolezza dell’essere diventato tanto esperto convince Talby a dare a Scott l’opportunità di inserirlo all’interno di una banda criminale di cui proprio Talby è a capo.

Scott allora cambia completamente vita, da tranquillo netturbino della cittadina di Clifton diventa un astuto e abile criminale tant’è che le sue gesta e i colpi che mette a segno insieme alla banda iniziano a fare il giro del paese. Lo sceriffo Murph Allan (Walter Rilla) che da sempre è legato a Scott da una sincera amicizia, proprio per il suo lavoro un giorno viene ucciso barbaramente da Talby. Questa è una grave perdita per Scott, ma soprattutto rappresenta il segnale inequivocabile che quella vita non fa per lui, così per rivendicare l’amico ucciso decide di schierarsi dalla parte della legge, riuscendo a far fuori tutta la banda di Talby.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori