Audace colpo dei soliti ignoti/ Diretta streaming del film su Rai Movie (oggi, 2 luglio 2017)

- Cinzia Costa

Audace colpo dei soliti ignoti, il film in onda su Rai Movie oggi, domenica 2 luglio 2017. Nel cast: Vittorio Gassman e Claudia Cardinale, alla regia Nanni Loy. Il dettaglio.

audace_colpo_dei_soliti_ignoti_vittorio_gassman_nanni_loy_017_jpg_exxg
Audace colpo dei soliti ignoti

Continuano le serate di Rai Movie dedicate alla grande commedia italiana. Stasera alle ore 21.20 verrà proiettato infatti il film Audace colpo dei soliti ignoti. La pellicola del 1959 è stata diretta da Nanni Loy ed è il sequel del film di Mario Monicelli I soliti ignoti. Della durata di 98 minuti vede nel cast Vittorio Gassman, Renato Salvatori, Riccardo Garrone, Nino Manfredi e diversi caratteristi della storia del cinema italiano. Non c’è però Totò mentre Marcello Mastroanni è stato sostituito da Manfredi. Sicuramente è un film godibile e dedicato alle famiglie, anche se non regge il confronto con la prima pellicola. Audace colpo dei soliti ignoti sarà trasmesso da Rai Movie e potremo seguirlo anche in diretta streaming, grazie a Rai Play, sui nostri dispositivi mobili cliccando qui. Clicca qui per una delle scene più belle del film. (agg. di Matteo Fantozzi)

, il film in onda su Rai Movie oggi, domenica 2 luglio 2017 alle ore 21.20. Una pellicola di genere commedia realizzata nel 1959, diretta da Nanni Loy (Le quattro giornate di Napoli, Mi manda Picone, Made in Italy) ed interpretata da Vittorio Gassman (Il sorpasso, Riso amaro, C’eravamo tanto amati), Claudia Cardinale (C’era una volta il west, Il Gattopardo, La pantera rosa) e Renato Salvatori (Rocco e i suoi fratelli, Poveri ma belli, L’amerikano). Ma vediamo nel dettaglio la trama del film.

Peppe er Pantera (Vittorio Gassman) dopo le vicende narrate nel film I soliti ignoti ha trovato lavoro come muratore. Un giorno quando esce dal cantiere scopre di essere seguito da un individuo misterioso. Si tratta di Virgilio (Riccardo Garrone), rappresentante di un boss milanese, che conoscendo i trascorsi di Peppe gli offre di fare un furto. L’obiettivo è l’incasso delle giocate del Totocalcio, e mentre il milanese metterà a disposizione soldi e mezzi, Peppe dovrà reclutare una squadra di esperti e guidarla sul campo.

Mentre Peppe e la sua squadra stanno andando a Milano per fare il colpo, l’organizzatore milanese viene arrestato. La banda decide di compiere comunque la rapina, visto che comunque tutto è già organizzato. Durante il trasferimento del denaro delle giocate la banda, dovrebbe, secondo il piano, bloccare l’auto inscenando un finto incidente, per poi fuggire fino a Bologna in auto.

Lì i membri della banda dovrebbero unirsi ai tifosi milanesi che stanno andando a Roma per vedere la partita, confondendosi fra la folla. Purtroppo le cose non vanno come sperato. Il camion che dovrebbe causare il finto incidente finisce coinvolto in un sinistro vero e proprio, in cui Peppe stesso viene ferito.

Invece di prendere la macchina come d’accordo Peppe si allontana a piedi, così la banda raggiunge Bologna con il bottino ma senza il proprio capo. Spaventati dalla possibilità che Peppe sia stato arrestato, i compari della banda abbandonano i proventi della rapina al deposito della stazione di Bologna e ritornano a Roma in treno come programmato. Peppe intanto si è salvato e riesce a ragiungere la capitale. Uno dei membri della banda però, il vorace Capannelle (Carlo Pisacane) ha deciso di prendere la borsa con il bottino per una cena al ristorante, proprio la polizia arriva da Milano fino a Roma seguendo le tracce dei rapinatori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori