SAM SHEPARD/ Morto lo scrittore e attore americano, i premi vinti: nel 1979 il Pulitzer

- Paolo Vites

La scomparsa di Sam Shepard, attore candidato all’Oscar, vincitore di un premio Pulitzer e protagonista della cultura underground della New York anni settanta

sam_shepard_fb
Sam Shepard

Il mondo dello spettacolo perde un grandissimo uomo, si è spento infatti oggi lo scrittore e autore Sam Shepard. Sicuramente sono tantissimi i premi e riconoscimenti vinti da questo splendido artista quando era in vita. Il primo arriva nel 1986 quando viene eletto dall’American Academy of Arts and Letters. Due anni dopo poi ha ricevuto la medaglia d’oro per il teatro dalla stessa Accademia. Nel 1994 poi Sam Shepard è entrato nella Theatre Hall of Fame. Una delle più grandi soddisfazioni poi è arrivata con il fatto che undici delle sue commedie hanno vinto premi come gli Obie Awards. Il più grande successo della sua vita è stata la vittoria nel 1979 del Premio Pulitzer con Buried Child. Quest’ultimo è considerato il riconoscimento più importante per giornalismo, opere letterarie e composizioni musicali. Viene gestito da sempre dalla Columbia University di New York. Tutti questi premi ci fanno sicuramente capire la sua propensione a realizzare solo successi nella sua carriera. (agg. di Matteo Fantozzi)

È MORTO SAM SHEPARD

IN DUBIOUS BATTLE IL SUO ULTIMO FILM

Sam Shepard è morto oggi e il mondo dello spettacolo è costretto a dare l’addio a un artista incredibile. L’ultimo film in cui ha recitato è In Dubious Battle – Il coraggio degli ultimi del 2016 diretto da James Franco. Nella pellicola in questione svolgeva la piccola parte di Mr. Anderson al fianco di altri attori di livello come Nat Wolff, James Franco stesso, Selena Gomez, Vincent D’Onofrio, Robert Duvall ed Ed Harris. Un cast scintillante che ci propone un film davvero bello che sarebbe da rivedere ancora soprattutto dopo la dipartita di Sam Shepard. Questi negli ultimi anni era stato davvero molto prolifico, basti pensare che dal 2010 a oggi aveva recitato in ben dodici pellicole diverse, lavorando con registi come Scott Cooper, Meg Ryan, Andrew Dominikl e Jeff Nichols. Sicuramente nei prossimi giorni saranno diversi i film che passeranno in televisione proprio per ricordare questa triste scomparsa. (agg. di Matteo Fantozzi)

ADDIO ALLO SCRITTORE E ATTORE VINCITORE DI UN PREMIO PULITZER

Gravissimo lutto nel mondo del cinema, del teatro e della scrittura. E’ morto ieri Sam Shepard, aveva 73 anni e da tempo era malato ddi sclerosi laterale amiotrifica. La notizia della sua malattia era stata però ben celata dalla privacy che ha sempre contraddistinto Shepard. Aveva iniziato la sua carriera nel teatro alternativo e indipendente della ribollente scena newyorchese Off-Broadway dei primi anni 70, diventando, seppur sposato, l’amante di Patti Smith, allora giovane poetessa, con la quale ebbe una intensa seppur breve relazione. Come scrittore, ha scritto oltre 40 opere, contraddistinte dall’amore e dalla passione per l’America alternativa, quella dei perdenti, degli ultimi, dei rifiuti della società, esplorandola con umore a volte cinico, a volte tenero.

Con la commedia Buried Child vinse il premio Pulitzer nel 1979. Come attore aveva invece esordito nel cast del film di Terrence Malick, I giorni del cielo nel 1978 insieme a Richard Gere. Sempre in quell’anno aveva collaborato con il cantautore Bob Dylan nella realizzazione del suo film Renaldo and Clara. Tra i tanti film a cui ha preso parte ricordiamo ancora Frances del 1982, Crimini del cuore del 1986, Cuore di tuono del 1992, fino al suo ultimo ruolo dello scorso anno di Il coraggio degli ultimi. Nel 1983 era stato candidato al premio Oscar come miglior attore non protagonista nel film The right stuff-Uomini veri. Sposato dal 1969 al 1984 con l’attrice O-Lan Jones da cui ebbe il figlio Jesse, dal 1982 al 2009 era stato compagno dell’attrice Jessica Lange da cui ebbe due figli, Hannah e Samuel. Nel 2014 si era messo con l’attrice Mia Kirshner. Con Shepard scompare non solo un grande attore, ma un protagonista della cultura underground e rock degli anni 70, un vuoto incolmabile. Era nato nell’Illinois nel 1973.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori