J-Ax/ “Mio figlio mi ha cambiato la vita, per lui dovrò scrivere cose molto belle”

- Anna Montesano

J-Ax si svela a Radio 105: “Per mio figlio Nicolas? Dovrò scrivere una canzone molto bella” e racconta qual è il segreto del suo grandissimo successo…

jax_facebook
J-Ax apre negozio di "marijuana legale"

J-Ax: “Per mio figlio Nicolas? Dovrò scrivere una canzone molto bella” e racconta qual è il segreto del suo successo…

J-Ax, attraverso Radio 105, racconta lo strepitoso successo del suo ultimo disco. “Comunisti con Rolex” ha collezionato due dischi di platino. Il singolo “Senza Pagare” è uno dei tormentoni dell’estate, con il suo compagno di avventure Fedez, sta sviluppando davvero grandi cose e lo scorso martedì al Wind Summer Festival hanno ritirato quattordici nuovi dischi di platino. Ma qual è il segreto del loro successo? “Quando si tratta di classifiche bisogna tenere conto di tutti, non solo dei ragazzi. – svela il noto rapper, che continua – Se uno guarda solo lo streaming, un disco come quello di Mina e Celentano, il più venduto dell’anno scorso, non sarebbe in classifica”. La nascita di Nicolas ha però notevolmente cambiato la vita del rapper J-Ax: “È stata veramente una rivoluzione. Pensa che ho addirittura smesso di fumare. Ho un certo timore ad affrontare la questione. Dovrò scrivere una cosa molto bella. Sono contento perché ci saranno delle cose nuove di cui parlare. Però non cambierò il mio modo di essere, di dire le cose. Non voglio diventare un predicatore e dare consigli. L’unico modo per essere credibili alla mia età, è riuscire a dire le cose come stanno”. 

La coppia J-Ax- Fedez ha anche supportato recentemente Sergio Sylvestre nel progetto Tuborg Open, producendo “Turn It Up”, nuovo brano dell’ex concorrente di Amici: “Abbiamo preso questo drop dei Major Lazer, e l’abbiamo fatto rielaborare. Ci siamo divertiti a fare i piccoli Quincy Jones della situazione. Noi avevamo in testa uno stile alla Lionel Richie per il pezzo. Sergio è l’unico artista italiano, d’adozione ma pur sempre italiano, che poteva darci questo tipo di impronta, questa dimensione internazionale”. Periodo d’oro quindi per J-Ax.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori