GLORIA FILM / Paulina Garcia protagonista su Rai 3 nel ruolo della protagonista (oggi, 10 agosto 2017)

- Cinzia Costa

Gloria, il film in onda su Rai 3 oggi, giovedì 10 agosto 2017. Nel cast: Paulina Garcia, Sergio Hernández e Diego Fontecilla, alla regia Sebastian Lelio. La trama del film nel dettaglio.

Gloria
il film drammatico nella prima serata di Rai 3

PAULINA GARCIA LA PROTAGONISTA 

La protagonista del film Gloria, in onda su Rai 3, è Paulina Garcia che ha vinto anche un premio al Festival di Berlino per la sua interpretazione. L’attrice è nata il 27 novembre del 1960 a Santiago del Cile, raggiungendo l’apice della sua carriera proprio con la pellicola in questione. Molto nota nel suo paese all’estero si è fatta conoscere proprio per Gloria di Sebastian Lelio. Il suo debutto è arrivato nel 2002 nella pellicola di Joaquin Eyzaguirre nel film Tres noches de un sabado. Nel 2017 ha recitato in altre due pellicole, rispettivamente La novia del desierto di Cecilia Atan e Valeria Pivato e La Cordillera di Santiago Mitre. Nell’interpretazione di Gloria ha messo molta passione, grande carattere e soprattutto una serie di espressioni che l’hanno resa subito famosa. Ha interpretato una donna coraggiosa, con grande simpatia e anche carattere. Staremo a vedere se piacerà al pubblico italiano. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL REGISTA SEBASTIAN LELIO

Il film Gloria, in onda su Rai Tre stasera, èstato diretto dal regista cileno Sebastian Lelio. Questi è nato a Mendoza l’8 marzo del 1974 ed è anche sceneggiatore e produttore cinematografico. Il suo film di debutto è lo splendido La sagrada familia del 2006. Bella anche l’opera seconda Navidad del 2009 che ha regalato grandi emozioni per una storia di grandissimo spessore. Prima di Gloria, uscito nel 2013, Lelio ha diretto El ano del tigre nel 2011 e dopo Una mujer fantastica nel 2017. Anche i genitori di Sebastian Lelio erano artisti. Il padre infatti è un famoso architetto argentino mentre la madre è una ballerina cilena. Il ragazzo si è trasferito in Cile solo nel 1976 quando si è laureato alla scuola di cinema del paese. Sicuramente Gloria è il suo film più famoso e più conosciuto anche fuori dal suo paese. Vedremo cosa ne penserà il pubblico. (agg. di Matteo Fantozzi)

COME SEGUIRE IN DIRETTA STREAMING IL FILM IN ONDA SU RAI TRE

La prima serata di Rai 3 è dedicata al genere drammatico con la messa in onda del film del 2013 di Sebastian Lelio, Gloria. La pellicola vede protagonista una splendida Paulina Garcia. Questa pellicola ha vinto inoltre nel 2013 un riconoscimento al Festival di Berlino. E’ stata premiata proprio Paulina Garcia come miglior attrice femminile. La nomination all’Orso d’oro di Sebastian Lelio però è rimasta tale e il film non è riuscito a trionfare in questo senso. La pellicola è quindi giudicata in maniera molto positiva dalla critica che ha premiato il coraggio anche di affrontare discorsi abbastanza complicati. Sicuramente è un film da vedere per molti aspetti, anche se non è adatto a un pubblico di bambini. Gloria lo potremo seguire dalle 21.15 su Rai 3 e anche in diretta streaming, grazie a Rai Play, sui nostri dispositivi mobili cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

CURIOSITÀ SUL FILM IN ONDA SU RAI 3

Una pellicola di genere drammatica che è stata diretta da Sebastian Lelio con la sceneggiatura che è stata scritta da Gonzalo Maza e Sebastian Lelio mentre la distribuzione in Italia è stata curata da Lucky Red Distribuzione. Il montaggio del film è stato realizzato dallo Sebastian lelio con l’aiuto di Soledad Salfate e con la scenografia ideata da Marcela Urivi. Il film è stato prodotto da una collaborazione tra Cile e Spagna nel 2013 e la sua durata è di 110 minuti. ‘Gloria’ è un film che nell’anno della sua uscita, il 2013, ha rappresentato un vero e proprio caso cinematografico, apprezzatissimo dalla critica tanto da consacrare Paulina Garcia come vera star internazionale del cinema, con l’interpretazione da protagonista che le è valsa l’Orso d’Oro per la miglior interpretazione femminile al Festival di Berlino, rassegna in cui Sebastian Lelio aveva anche ottenuto la nomination come miglior regista. Il film è volutamente minimalista e le critiche per l’interpretazione di Paulina Garcia sono state unanimi, con Sebastian Lelio che ha riflettuto molto sul da farsi dopo il successo di questa pellicola che ha rappresentato per lui la consacrazione internazionale, tanto che ci sono voluti quattro anni per vederlo di nuovo al lavoro su un lungometraggio dopo ‘Gloria’. La sincerità del film rappresenta senza ombra di dubbio il punto di forza di una pellicola che riesce al tempo stesso a commuovere e a far riflettere, senza l’utilizzo di formule o effetti speciali ma solo mettendo a nudo il cuore di una donna.

PAULINA GARCIA E SERGIO HERNANDEZ NEL CAST

Gloria, il film in onda su Rai3 oggi, giovedì 10 agosto 2017 alle ore 21.15, appuntamento con il cinema cileno d’autore, va infatti in onda un recente successo cinematografico sudamericano, ovvero ‘Gloria’, la pellicola del 2013 diretta dal regista Sebastian Lelio, tornato nelle sale proprio in questo 2017 con la sua nuova pellicola ‘Una mujer fantastica’. La protagonista nel film Gloria, viene interpretata da Paulina Garcia, attrice teatrale molto apprezzata anche in ambito cinematografico in cui ha esordito all’inizio degli anni Duemila. Completano il cast Sergio Hernández nel ruolo di Rodolfo, ed altri attori sudamericani molto conosciuti in Cile e in tutta l’America Latina come Diego Fontecilla, che interpreta Pedro, Hugo Moraga impegnato della parte di Hugo, Liliana Garcia nella parte di Flavia e Fabiola Zamora, presente nella pellicola nel ruolo di Ana. Ma vediamo nel dettaglio la trama del film. 

GLORIA, CHE FARA’ LA PROTAGONISTA?, ECCO LA TRAMA

‘Gloria’, è un film che racconta di una donna alle prese con la classica crisi di mezza età. Gloria ha dato tutto nella vita ma si ritrova alle spalle un matrimonio fallito, due figli ormai cresciuti, un nipote con il quale non riesce a relazionarci come vorrebbe e anche un vicino che la disturba costantemente, non permettendole neppure di godersi un po’ di tranquillità domestica. Dopo un periodo di stallo abbastanza malinconico, Gloria decide di dare una svolta alla sua vita cambiando look e abitudini, e ormai a cinquant’anni suonati, decide di rituffarsi nella vita nottura, nelle cene, nelle serate da ballo, i cocktail e i divertimenti. Un turbinio che la mette in contatto con varia umanità che non fa però che acuire il suo straniamento, sentendosi costantemente fuori tempo. Ciò che Gloria vorrebbe è un nuovo compagno e l’occasione si materializza nell’incontro con Rodolfo, che sembra rispondere pienamente alle sue esigenze e soprattutto rappresentare l’occasione per ricominciare finalmente con una nuova vita sentimentale. Nonostante Rodolfo rappresenti il coetaneo che Gloria cercava per avere un punto di riferimento in un mondo di giovani incomprensibili che le stava lentamente sfuggendo di mano, la donna si renderà conto che il vecchio adagio che recita che gli uomini sono tutti uguali in realtà non è cambiato. Nonostante l’età e la generazione equivalente a quella di Gloria, Rodolfo non ha alcuna intenzione di sistemarsi e cambiare vita, e non si fa avvicinare dalla sua nuova compagna, restando misterioso e sostanzialmente inaffidabile. Così come i tanti cambi di look avevano contraddistinto il turbinio della vita notturna di Gloria, ora la sua ricerca di stabilità si scontra con un’immagine che diventa via via sempre più malinconica, col dubbio che tormenta la donna riguardo al fatto che il suo treno sia ormai passato definitivamente, e che ogni tentativo di riprendere il filo dei sentimenti del passato sia vano, se non addirittura patetico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori