Mercedesz Henger/ “A settembre torno a Domenica Live e sarò conduttrice di un programma di cucina!”

- Anna Montesano

Mercedesz Henger, la nota figlia di Eva Henger diventa conduttrice! In un’intervista a Nuovo Tv conferma la sua presenza a Domenica Live e svela i nuovi progetti lavorativi

mercedesz_henger
Mercedesz Henger

DAL DOLORE AL SUCCESSO

L’abbiamo conosciuta come naufraga all’Isola dei Famosi, ma Mercedesz Henger è riuscita a farsi ben volere dal pubblico per il suo carattere dolce e gentile. La figlia dell’attrice hard Eva Henger racconta però di aver vissuto momenti molto difficili proprio per il lavoro dei suoi genitori (il padre era infatti il regista e produttore di film a luci rosse Riccardo Schicchi). Nel corso dell’intervista rilasciata al numero 33 di Nuovo Tv, Mercedesz però racconta di essere contenta del suo percorso e della forza avuta in questi anni: “Un giorno mia madre mi disse che potevo scappare e cambiare scuola continuamente, ma che tanto il pensiero della gente sarebbe stato sempre lo stesso. Così, da quel momento, sono rimasta in quella scuola e ho imparato ad affrontare il problema” racconta.

L’EX NAUFRAGA DIVENTA CONDUTTRICE!

La partecipazione all’Isola dei Famosi ha poi letteralmente cambiato la sua vita, tanto da farle decidere di lasciare la strada degli studi intrapresi per tentare la fortuna nel mondo dello spettacolo: “Vorrei vedere dove mi può portare questo percorso – racconta la Henger – Nei miei progetti non c’era assolutamente la tv. Dopo essermi laureata in psicologia in Inghilterra, ero tornata a Roma per studiare mediazione linguistica, ma poi è arrivata l’offerta per partire per L’Isola dei Famosi che ho accettato immediatamente”. Oggi Mercedesz è un personaggio molto conosciuto e confessa che presto la vedremo all’opera come conduttrice: “A settembre tornerò come opinionista a Domenica Live – svela e conclude – Ma non solo: sto lavorando a un progetto che dovrebbe vedermi al timone di una nuova trasmissione di cucina su un canale del digitale terrestre”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori