Ermal Meta/ Furioso sul web: polemica per il terremoto a Ischia (Battiti Live)

- Dario Ghezzi

Ermal Meta è in tour con Vietato morire e sta facendo impazzire il pubblico dei suoi estimatori. Sarà protagonista di Battiti Live, in onda il 22 agosto su Italia1 

amici_ermal_meta_sebastian_cs_2017
Ermal Meta a Elisa, 20 anni in ogni istante

LA POLEMICA DOPO IL TERREMOTO A ISCHIA

Ermal Meta, pochi giorni fa, si è risentito per alcune frasi sconcertanti pubblicate sui social network in seguito al forte sisma che ha colpito l’isola di Ischia. Per questo motivo ha deciso di rispondere ad alcuni utenti con un messaggio che non lascia alcune dubbio: “Vergognatevi st*onzi“. In molti, infatti, hanno commentato la disgrazia con frasi razziste. Questi alcuni: “Bene terremoto a Ischia, aspettiamo con ansia il risveglio del Vesuvio (pensiero del 90 per cento degli italiani)”, “Speriamo nel Vesuvio ma il terremoto va bene lo stesso”, “Speriamo si svegli il Vesuvio”, “Sta per eruttare…”. Purtroppo Napoli è spesso protagonista di frasi razziste. La risposta di Ermal Meta non può che fargli onore. L’odio e la violenza culturale non dovrebbero mai prendere il sopravvento. Sotto questo aspetto l’Italia deve crescere davvero tanto.

ASPRA POLEMICA

Ermal Meta è uno dei cantanti della nuova tappa del Battiti Live, in onda su Italia 1 stasera 22 agosto. Il giovane sta vivendo un periodo d’oro e sta sbancando a tutti i festival estivi. In questi giorni il Vietato morire tour è atteso in Umbria per una nuova tappa, proprio nel luogo dove in passato si era esibito molte volte con la sua band La fame di Camilla. Il 24 agosto, infatti, sarà protagonista del Riverock Festival ad Assisi, nella nuova Lyrick Summer Arena. Questo concerto potrebbe mettere fine alla polemica che qualche giorno fa lo ha visto protagonista. Infatti, a seguito di alcuni problemi di salute, Ermal ha dovuto annullare un concerto in Calabria, suscitando l’ira del sindaco di Bianco che lo ha accusato di essere solo un mercenario e aver cancellato la data perchè troppo a Sud, in una località scomoda da reagire. I due non se le sono di certe mandate a dire e si sono scambiati accuse tramite Facebook. Alla fine, Meta ha voluto chiudere la vicenda ringraziando i suoi fans per essergli stato vicino e ha ammesso di amare la Calabria, terra bellissima

IL TOUR E’ UN SUCCESSO

Ermal Meta è in tour da aprile con Vietato morire, album ormai certificato Disco d’Oro e tra i più venduti in Italia. Il singolo è disco di Platino e si è aggiudicato il Premio Della Critica Mia Martini al Festival di Sanremo. Da febbraio, il cantante non si è più fermato ed è riuscito a conquistare tutti. Infatti, il tour è costellato di date soldout che lo stanno portando a girare l’Italia intera. D’altronde, la sua biografia mostra come Meta sia un vero e proprio talento. Nel corso degli ultimi tre anni, infatti, il cantante ha collezionato 6 dischi di platino e 4 ori. Nel 2016, ben 7 brani del cantante hanno scalato le classifiche, tra cui Odio le favole e A parte te. Proprio grazie a questo inaspettato clamore, è stato chiamato da Carlo Conti sul palco dell’Ariston dove è riuscito a mettere d’accordo pubblico e critica, anche con la cover Amara terra mia di Domenico Modugno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori