Un’estate in Florida/ Le curiosità sulla pellicola con Micharl Wenning (3 agosto 2017)

- Alessandra Pavone

Un’estate in Florida il film sentimentale in onda nel pomeriggio di oggi, giovedì 3 agosto, alle ore 14.00 su Rai 1. Diretto da Micharl Wenning con Suzanne von Borsody

logo_rai_1_2017
Il film in onda su Rai 1

LE CURIOSITÀ SULLA PELLICOLA

Un’estate in Florida fa parte di un ciclo di film televisivi prodotti e trasmessi dal canale ZDF a partire dal 2009. In tutto sono stati realizzati ventiquattro film, di solito trasmessi nel periodo primaverile ed estivo, tutti con storie e protagonisti differenti. L’unico filo conduttore è rappresentato dal periodo estivo, con l’idea viaggio in un nuovo posto e della vacanza. Tra i più famosi famosi ci sono Un’estate in Francia, Un’estate in Sicilia, Un’estate in Portogallo e Un’estate a Praga. Tra le location scelte per il film c’è anche Everglades, punta meridionale della Florida, nota per le sue aree paludose ricche di flora e fauna selvatica. Il film ha avuto discreto successo di pubblico ed è stato distribuito anche in dvd prima di essere acquistato da altri reti europee per la sua trasmissione in chiaro in televisione.

CAST E REGIA DEL FILM IN ONDA SU RAI 1

Un’estate in Florida è il film per la televisione di genere sentimentale trasmesso in Germania nel 2016. Rai 1 lo proporrà nel pomeriggio di oggi, giovedì 3 agosto alle ore 14.00. La pellicola è stata diretta da Micharl Wenning, conosciuto soprattutto per aver diretto serie televisive come Crossing Lines e Last Cop. La sceneggiatura è di Christine Hartomann. Gli attori principali sono: Suzanne von Borsody, conosciuta dal pubblico internazionale per il film Lola corre e protagonista di molti film per la televisione e il grande schermo; seguono poi Anna Bullard, Matti Schmidt-Schaller, Bruno Irizarry, Taisha N. Roman Maisonet e Brian Tester.

UN’ESTATE IN FOLRIDA, UN FILM SENTIMENTALE

Henriette Stetter è una madre single molto protettiva nei confronti dei suoi figli, i gemelli Mara e Nils. La donna, che lavora come biologa, decide di organizzare per la sua famiglia una memorabile vacanza in Florida, per trascorrere del tempo con i figli prima che lascino definitivamente casa per trasferirsi a Berlino a studiare all’università. La vacanza è accolta dai due diciottenni con grande entusiasmo. I due ragazzi vogliono godersi le spiagge di Miami e vivere l’esperienza all’estero in allegria, tra feste e tuffi in mare. I piani di Henriette sono ben diversi, la vacanza rappresenta anche un’occasione di studio faunistico irripetibile, la biologa vuole studiare una particolare specie di tartaruga e seguirne il percorso. Una volta arrivati all’aeroporto i ragazzi iniziano a manifestare un certo malessere nei confronti dell’iperprotettiva madre, che fa molta fatica a non controllarli e a lasciarli andare a divertirsi. Trascorsi diversi giorni da sola la donna decide di vivere anche lei un’avventura e si addentra nell’area delle Everglades, zona paludosa ricca di bellezze naturali ma anche pericolosa.

In un momento di difficoltà la donna fa la conoscenza di Miguel Perez, esule cubano che da anni vive sulla costa della Florida ed ha imparato a preservare la natura e i suoi abitanti. Dalla conoscenza tra i due nasce un sodalizio lavorativo, Henriette vuole riportare una particolare specie di tartaruga in un habitat naturale dal quale la testuggine è stata allontanata e questo le permetterà di conoscere e apprezzare anche Miguel e la sua storia. La vicinanza con l’uomo aiuterà Henriette a liberarsi delle paure nei confronti dei figli, avendoli cresciuti da sola la donna capirà l’importanza di accompagnarli lungo il loro viaggio e non di tappargli le ali. La biologa si concentrerà sul suo lavoro e grazie alla gente locale riuscirà nel suo intento, arricchendo la fauna delle paludi. Il viaggio insegnerà ad ogni membro della famiglia Stetter qualcosa e il loro ritorno in Germania sarà ricco di nostalgia ma anche carico di esperienze e ricordi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori