Manuela Villa/ La verità dietro i cambi di look della cantante (Ciao Darwin)

- Francesca Pasquale

La cantante italiana Manuela Villa guida la categoria dei “Noi non semo” nella puntata dello show Ciao Darwin 7 riproposto in replica questa sera su Canale 5.

ciaodarwin2017
Ciao Darwin 7 - Nando Colelli tra gli ospiti

I CAMBI DI LOOK DELLA CANTANTE

Oltre per la sua voce potente, Manuele Villa – che stasera potremo rivedere nel corso della replica di Ciao Darwin 7 che la vede al comando della squadra dei “Noi non semo” – è nota anche per i suoi cambi di look, spesso molto esuberanti. La cantante ha svelato il perchè di questa sua “mania” in una recente intervista a Il Quotidiano del Lazio: “Io mi annoio di me. Ogni tanto ho bisogno di vedere se ho coraggio, di fare un qualcosa di trasgressivo (nei limiti ovviamente). Tagliare i capelli corti, a me che piacevano lunghissimi, ricci folti e colorati, è stato un passaggio graduale. – e ancora – Non mi spaventa il cambiamento, anzi. Stasera sono salita per la prima volta sul palcoscenico dopo aver tagliato i capelli e non sapevo il pubblico come reagiva (reazione positiva, abbiamo sentito anche noi decine di complimenti per il nuovo look). L’importante è che offri emozioni: puoi essere fichissima ma se poi non trasmetti nientete ne freghi dei capelli”. (Agg. Anna Montesano)

PROTAGONISTA NEL RECITAL “ROMA”

Questa sera su Canale 5 viene riproposta una puntata della settima stagione della fortunata trasmissione Ciao Darwin condotta dalla premiata coppia composta da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. Un appuntamento nel quale si fronteggiano i rappresentanti della categoria dei “Noi non semo” e quelli del “Io so io”, una divisione ripresa da una celebre frase dell’indimenticato Alberto Sordi nel film cult Il Marchese del Grillo diretto da un altro grande del cinema italiano come Mario Monicelli. La prima categoria ha nella cantante italiana Manuela Villa quale propria guida e principale rappresentata per una gara che sarà quanto mai divertente ed appassionante. In questi giorni la Villa, tra l’altro, ha tenuto un concerto a Valmontone al termine del quale ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato anche del recital Roma che l’ha vista di scena al Salone Margherita: “Musica, balli, canzoni e canti di Roma dall’800 a oggi, questo è il recital ‘Roma’. Ho visto nel pubblico che è venuto che Roma non è morta, perché la gente aveva proprio bisogno di cantare le sue origini. Quindi secondo me Roma non è morta; solo che ci hanno messo un lenzuolo sopra”.

MANUELA VILLA, LA POLEMICA CON CARLO CONTI

Manuela Villa negli ultimi mesi è stata protagonista di una polemica a distanza con Carlo Conti, presentatore dell’ultimo Festival di Sanremo, con quest’ultimo reo di non aver omaggiato suo padre Claudio Villa nel corso della kermesse come fatto invece con altri interpreti della musica italiana. Nel corso di una puntata di Domenica Live, la figlia del Reuccio ha rimarcato: “Non voglio andare oltre a quello che è stato visto. Come opinione generale, tutto il pubblico si è sentito mancato di rispetto perché un omaggio non va fatto con i fazzolettini, con la canzone e con il dramma. L’omaggio è la conoscenza, per le generazioni più giovani che non conoscono un artista che ha portato la musica italiana nel mondo. Quella è venuta a mancare. La tv di Stato è per il pubblico e il pubblico esige queste cose. E’ uno scivolone che può accadere.”. Non si fatta attendere la replica di Carlo Conti che ha chiarito il motivo delle sue scelte: “L’omaggio a Tenco l’abbiamo fatto in quel modo perché è un personaggio strettamente legato a Sanremo. È morto qui, durante il Festival. Non ci sono due pesi e due misure. Ma una diversità di legame a Sanremo. Nessuna mancanza di rispetto per Claudio Villa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori