Il grande cuore di Lucky/ Le curiosità sul film con Natasha Henstridge (8 agosto 2017)

- Alessandra Pavone

Il grande cuore di Lucky è il film in onda nel pomeriggio di oggi, martedì 8 agosto su Canale 5 alle ore 14.45. Diretto da John Bradshaw con Natasha Henstridge

il_grande_cuore_di_lucky_reti_in_rete
Il grande cuore di Lucky

LE CURIOSITÀ

All’interno del cast, il nome più famoso è quella di Natasha Henstridge, già notata in pellicole come Specie mortale (1995), Maximum Risk (anno successivo), Bounce (2000) e Fantasmi da Marte (2001). Ha iniziato nel mondo delle moda, diventando una star delle passerelle, prima di orientarsi verso la recitazione. Oltre alle prove cinematografiche vanta anche la partecipazione a svariate fiction, tra cui Eli Stone, Drop Dead Diva e CSI: Miami che hanno contribuito a rinverdirne la fama. Harry Hamlin deve invece gran parte della sua popolarità a Avvocati a Los Angeles, serie di largo successo in cui ha lavorato tra il 1996 e il 2001. Tra le prove cinematografiche vanno invece ricordate quelle in Il boxeur e la ballerina (1978), per la quale ha avuto una nomination al Golden Globe, e in Scontro di titani (1981), quando ha avuto modo di interpretare il ruolo di Perseo. Sul piccolo schermo ha anche preso parte a Veronica Mars, Harper’s Island, Glee, Mad Men, Law & Order, Army Wives e Shameless. Una lunga serie di prove che hanno contribuito a mantenere alta la sua popolarità presso il grande pubblico televisivo. Anthony Lemke è invece noto per aver prestato il suo volto a Brian Becker nella serie The Listener e Jack Sugar in Private Eyes, che possono essere considerate le sue prove migliori in assoluto.

IL CAST

Nel primo pomeriggio di oggi, martedì 8 agosto, Canale 5 alle ore 14.45 manderà in onda Il grande cuore di Lucky (Your lucky dog), una pellicola diretta nel 2010 da John Bradshaw. Nel cast: Natasha Henstridge e Anthony Lemke. 

IL GRANDE CUORE DI LUCKY, LA TRAMA

La narrazione vede al centro la figura di Lisa Rayborn (Natasha Henstridge), una donna ancora giovane che sta cercando di riprendersi dopo il grave lutto che l’ha letteralmente spezzata. La morte della madre, con la quale aveva un ottimo rapporto, la costringe però a fare i conti con sè stessa e con ciò che è diventata dopo essere uscita dalla propria abitazione natale e non avervi fatto ritorno per un ventennio.
Tornata a casa, nella vecchia azienda agricola familiare in cui aveva iniziato a lavorare, decide di dover riversare l’affetto di cui è ancora capace su qualcuno e la scelta cade su Lucky, un cucciolo di border collie. A convincerla in tal senso è soprattutto la simpatia del cagnolino, con la quale stringe quindi un rapporto strettissimo.

Ben presto, però, Lisa si ritrova nel bel mezzo di un aspro conflitto familiare, quello tra il fratello Jim (Harry Hamlin) e Clay, il padre. Oggetto della contesa l’intenzione ormai di vecchia data di Jim di convertire il modello produttivo dell’azienda dalla coltivazione all’allevamento di pecore. La gestione di un branco di pecore, però, presuppone la presenza di un cane in grado di fornire il suo aiuto al pastore. Proprio lo sforzo economico che servirebbe a realizzare il piano di Jim provoca una nuova serrata da parte del patriarca, il quale aggiunge al dissidio anche la sua avversione per l’adozione di Lucky da parte di Lisa, che secondo lui non sarebbe di alcuna utilità alla vita del nucleo familiare. Anche sotto questo punto di vista Jim non è d’accordo e avendo intuito come proprio Lucky possa invece apportare quello che serve al suo progetto, inizia ad addestrarlo in qualità di sorvegliante del gregge di pecore che ha in mente di acquistare. La risposta di Lucky lo conforta ben presto, in quanto il cane mostra un’intelligenza fuori dal comune.

Nel frattempo, Lisa ha conosciuto il veterinario del luogo, Don (Anthony Lemke) e ha stretto i rapporti con lui, approfittando del fatto che proprio Don è chiamato a seguire Lucky. Il cane, a sua volta, riesce a ritrovare un bambino che era stato creduto a lungo scomparso e viene quindi impiegato dalla polizia locale per cercare di ritrovare i tanti piccoli che erano stati dati ormai per dispersi. In questa nuova veste, il cane si rivela un vero asso nella manica, anche perché riesce a stabilire immediatamente un rapporto di fiducia coi bambini, sino ad essere additato come un vero e proprio paladino dall’opinione pubblica. In questa nuova veste conquisterà anche l’arcigno Clay, facendo cadere le sue ultime resistenze e venendo ammesso a pieno titolo nella famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori