GIULIA DE LELLIS/ Video, la frase sui figli dei gay: Andrea Damante la difende (Grande Fratello Vip 2017)

- Niccolò Magnani

Giulia De Lellis sotto accusa per frasi sui gay: “i figli con genitori gay diventeranno per la maggior parte gay”. Anche Marco Predolin “vittima” della gogna mediatica, cosa hanno detto?

giulia_de_lellis_gf_reti_in_rete_2017
Giulia De Lellis

ANDREA DAMANTE SCATTA IN SUA DIFESA

Sta scatenando grosse polemiche la frase detta poche ore fa da Giulia De Lellis. L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne, parlando di famiglie gay, ha dichiarato: “I figli con genitori gay diventeranno per la maggior parte gay”. Una frase che ha indignato molti, tanto che a difenderla dalle centinaia di accuse è arrivato il fidanzato Andrea Damante e lo staff delle sue pagine social, indignati dalle pesanti offese ricevute dalla De Lellis. “A tutto c’é un limite. – si legge sulla pagina Facebook di Damante – Un minimo di vergogna quando augurate la morte alle persone o quando offendete gratuitamente. Ci sta che non possono piacere, ma questo non vi consente assolutamente di usare termini davvero esagerati e offensivi. Dietro ad uno schermo o un cellulare siete tutti bravi, un po’ di rispetto per le persone altrui, sono sì personaggi pubblici, ma questo non vi da il diritto di offendere pesantemente. Anche perché questi ragazzi hanno dei genitori che sicuramente non avranno per niente piacere nel leggere determinate schifezze. Un po’ meno grazie…”. (Anna Montesano)

SCINTILLE AL GRANDE FRATELLO VIP 2017

Giulia De Lellis e Marco Predolin nella puntata di questa sera al Grande Fratello Vip 2017 potrebbero rischiare qualcosa di più di una semplice sfida o gaffe in diretta: si parla di possibili eliminazioni per alcune loro frasi dette in questa settimana sul mondo gay, differenti tra loro ma che hanno scatenato il putiferio letterale sui social e sul web in queste ore. Partiamo con la bellissima fidanzata di Andrea Damante e da quanto detto ieri sera in un dialogo piuttosto delicato tra i vari abitanti di Tristopoli, il “nuovo“ tugurio di questa edizione GfVip. Parlando di unioni civili, adozioni di coppie gay e quant’altro, la bella Giulia ha cercato di replicare alle tesi di Cristiano Malgioglio e Daniele Bossari, affermando «secondo me i figli dei gay, la maggior parte, diventa gay». I concorrenti non ci sono stati ed hanno iniziato a discutere – va detto in maniera sobria e senza urla e levate di scudi – con Giulia che ha più volte ripetuto di avere molti amici omosessuali ma di confermare quanto detto in precedenza. Cristiano, Gianluca e Ignazio le hanno subito detto che questa posizione è assurda, spiegando in questi termini: «Io ho dei ragazzi adottati a distanza, avrei voluto dei figli miei ma sono felice così. Sono favorevole alle adozioni per i gay, certo in alcune interviste mi hanno travisato, ma sapete come funziona, montano copiano e incollano pezzi. Io sono sempre stato in prima linea per i diritti e contro l’omofobia, l’anno scorso ho gioito per la legge Cirinnà. Penso che due genitori gay possano dare anche più amore di una madre, è stupendo», spiega Malgioglio ottenendo il “plauso” degli atri concorrenti, da Gianluca Impastato fino a Daniele Bossari. L’unica ad uscire fuori dal “coro” assieme a Giulia è stata la modella Ivana Mrazova, la quale ha espresso qualche riserva: «Io penso che basta l’amore, quindi è giusto. Anche se forse c’è bisogno della figura di una mamma, di una donna».

IL NUOVO “CASO” DI GIULIA DE LELLIS DOPO MARCO PREDOLIN

Lo “scandalo” però era già partito e Giulia De Lellis in poco tempo è divenuta nuovo oggetto di attacchi e insulti, tra i quali «retrograda», «omofoba», «ignorante» e quant’altro. Un’uscita sicuramente poco felice soprattutto se non spiegata e “lanciata lì” in mezzo ad una discussione: ma rischia ora di fare la medesima fine, almeno per il mondo social che di fatto è il vero pubblico del Grande Fratello Vip 2, dell’altro compagno di avventura nella casa, Marco Predolin. In un dibattito notturno la scorsa settimana, Predolin spiega la sua personale visione sul rapporto con persone omosessuali nel mondo del lavoro di oggi: «Io conosco tanti gay, dipende che lavoro fai… Tu non puoi fare l’avvocato e andare vestito come una donna. Non posso visitare in calze a rete o andare in tribunale vestito da donna», e dunque la frase divenuta subito virale a sue spese, «Non tutti i gay vogliono fare le donne, molti gay rimangono normali. Una volta si diceva: lui fa l’uomo e lui fa la donna. Non esiste chi fa l’uomo e chi fa la donna».

Apriti cielo una seconda volta, come per Giulia De Lellis, con la discussione animata con i compagni di casa che diviene subito un’eco enorme nel mondo fuori dal Grande Fratello Vip 2017. Associazioni e blog LGBT chiedono l’espulsione o almeno le scuse pubbliche dei due concorrenti, con Predolin che in un secondo momento dopo la frase detta, ha provato ancora a spiegarsi (a differenza della De Lellis) con gli altri concorrenti, «esistono anche gay “normali” ovvero persone che sono gay, ma non hanno voglia di vivere la loro sessualità in modo plateale. Non tutti vogliono fare le donne». La decisione ora spetterà alla direzione GfVip che dopo l’esperienza dello scorso anno con il pugile Clemente Russo – espulso per frasi considerate sessiste e omofobe – è assai sensibile e attenta ad altri possibili scandali “LGBT”. La condanna sul web però è già partita e non c’è già alcuna possibilità di assoluzione: la “ghigliottina” social è per l’ennesima volta la vera protagonista (e non solo al Grande Fratello).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori