FRONTIERA/ Su Rete 4 il film con Jack Nicholson e Warren Oates: le curiosità (oggi, 24 settembre 2017)

- Cinzia Costa

Frontiera, il film in onda su Rete 4 oggi, domenica 24 settembre 2017. Nel cast: Jack Nicholson e Warren Oates, alla regia Tony Richardson. La trama del film nel dettaglio.

frontiera_film
Il film nel pomeriggio di Rete 4

CURIOSITA’ SULLA PRODUZIONE DEL FILM

Una pellicola di genere drammatica e poliziesca che è stata diretta da Tony Richardson ed è stata sceneggiata da David Freeman con Walon Green e Deric Washburn. Le case di produzione che hanno finanziato il progetto sono Efer Productions, RKO pictures e Universal Pictures, la direzione della fotografia è stata affidata a Ric Waite mentre il montaggio è stato eseguito da Robert K. Lambert e le musiche della colonna sonora sono state composte da Ry Cooder e Domingo Samudio, la scenografia infine, è stata ideata da Richard Tom Sawyer. La pellicola è stata prodotta in USA nel 1982 con la durata pari a 108 minuti. Si segnala  che le riprese della pellicola sono state effettuate per lo più fra Antigua, Guatemala e le rovine de La Recolleccion, particolari che hanno significato un budget considerevole. Jack Nicholson è il principale protagonista della storia, oltre che essere attore di fama internazionale è anche regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. Le dodici nomination al Premio Oscar che ha accumulato durante la sua carriera, fanno di lui l’attore con il maggior numero di nomination nella storia degli Academy Awards. (Fonte Wikipedia)

NEL CAST JACK NICHOLSON

Frontiera, il film in onda su Rete 4 oggi, domenica 24 settembre 2017 alle ore 16.35. Una pellicola dramamtica e poliziesca che è stata diretta da Tony Richardson nel 1980 e conta su un cast di primo piano dove primeggia il protagonista Jack Nicholson, che vedremo nei panni dell’agente Smith. Al suo fianco troviamo attori del calibro di Warren Oates, Elpidia Carillo, Valerie Perrine e Harvey Keitel. La colonna sonora è inoltre curata da Ry Cooder, mentre la scenografia è opera di Ric Waite. Il soggetto è invece a cura di un team guidato da Deric Washburn e composto da Walon Green e David Freeman, per una produzione della Universal Pictures. Va considerato che nonostante il budget iniziale di 22 milioni di dollari, la pellicola non riuscì a superare i 7 milioni ai box office inglesi. Frontiera non ha ricevuto molte critiche positive da parte della stampa, soprattutto dal giornalista Vincent Canby del New York Times. In un suo articolo, il professionista ha infatti puntato il dito contro una mancanza di suspense nella trama, assenza che ha comportato una forte prevedibilità sia nello svolgimento che nel finale. A suo dire mancano inoltre emozioni nella recitazione e che il melodramma messo in scena si allontana di molto da un’opera cinematografica che vuole colpire il pubblico. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

FRONTIERA, LA TRAMA DEL FILM

L’agente Smith fa parte dell’ufficio Immigrazioni e vive in California con la moglie, a bordo di una nave da rimorchio. La donna lo convince alla fine a trasferirsi ad El Paso, in un appartamento che condivideranno con un’amica e Cat, un’agente di frontiera. Il sogno della moglie di Smith è infatti di avere una vita agiata e per questo non esiterà ad aprire un conto per poter acquistare i primi complementi d’arredo costosi, fra cui un letto ad acqua. In seguito, Cat aiuterà Smith in un’operazione delicata per stanare una tratta umana sotto la guida del supervisore Red. Anche se l’agente inizialmente rifiuta ogni invito ad entrare a far parte della missione, il tenore di vita assunto dalla moglie lo spinge alla fine ad accettare. Intanto, uno degli uomini fidati di Cat ottiene il figlio di una detenuta messicana per darlo in adozione in modo illegale. La donna lo avviserà in seguito di non continuare a trasportare al di là del confine farmaci o neonati, altrimenti lo arresterà personalmente. Smith scopre alla fine che Red e Cat sono i responsabili della tratta umana e che ottengono un forte quantitativo di denaro da vari tipi di aziende e persone. Per questo motivo deciderà di chiamarsi fuori dai giochi e ad avvisare la partner di non voler prendere parte ad un omicidio di massa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori