Il Volo / I tre tenori aprono la serata dedicata a Luciano Pavarotti, ma scatenano le polemiche sui social

- Fabiola Iuliano

Polemica sui ragazzi de Il Volo. Dopo l’apertura della serata dedicata a Luciano Pavarotti, i “tre tenorini” finiscono nella bufera a causa dell’uso scorretto di un verbo. 

ilvolo_cs
Il Volo

Ieri sera, in diretta dall’Arena di Verona, il mondo della musica si è riunito per omaggiare Luciano Pavarotti, il celebre tenore italiano scomparso il 6 settembre di dieci anni fa. A ricordare la sua vita e il suo grande successo, oltre ad artisti di fama mondiale come José Carreras e Placido Domingo, anche i ragazzi de Il Volo, che assieme al soprano Angela Gheorghiu, hanno aperto il concerto esibendosi sulle note di Granada. Una performance emozionante, che oltre a catturare gli applausi dei presenti ha permesso ai “tre tenorini” di ricordare il maestro, ma le loro parole hanno scatenato i commenti indignati del popolo del web, che non ha perdonato a Piero Barone l’uso scorretto di un verbo: “Per noi Luciano è l’immagine della musica nel mondo. Ricordo quando ‘scomparse'”, ha detto infatti il cantante, che in breve tempo è stato preso di mira dai tanti internauti in diretta sui social. 

LE CRITICHE SU TWITTER

Sono stati feroci i commenti che gli internauti, nelle ultime ore, hanno riservato ai ragazzi de Il Volo, colpevoli, secondo gli spettatori sui social, di non essere il gruppo adatto ad aprire un concerto dedicato a uno dei tenori più celebri nel mondo, Luciano Pavarotti. Oltre all’uso scorretto di un verbo, i tre cantanti sono stati criticati per aver ricordato il Maestro chiamandolo per nome, cosa che ha mandato su tutte le furie chi ha seguito l’evento su Twitter. Di seguito, i cinguettii più inferociti postati in seguito alla loro esibizione: “La lirica richiede tecnica, anni di studio e conservatorio. #ilvolo è gruppo pop, come modello può avere Paola e Chiara, non #pavarotti”, “Decennale morte #Pavarotti. #ilvolo, dopo aver maltrattato l’Opera, uccide la lingua italiana con un “quando lui scomparse”. E poi ancora: “Suggerirei a #IlVolo di chiamarlo “Maestro Pavarotti” e non “Luciano” #PavarottiForever #respect”. Assieme ai commenti degli haters, però, Il Volo ha potuto contare sui post dei suoi sostenitori: “Mentre gli “esperti”di musica si divertono a insultare #ilvolo, loro si stanno divertendo facendo #soldout nel mondo con #nottemagicatour”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori