FABRI FIBRA/ Il rapper svela: ecco perché siamo qui io e Lil Buck (Danza con me)

- Fabiola Iuliano

A “Danza con me”, lo show di Roberto Bolle in onda questa sera su Rai Uno, ci sarà anche Fabri Fibra, che oltre a esibirsi presenterà colui che è stato definito come il “Re del jokin”.

Fabri_fibra_instagram
Fabri Fibra (Foto: da Instagram)

Cosa ci fa Fabri Fibra a Roberto Bolle – Danza con me? Sembra un po’ paradossale la sua presenza in una serata dedicata al ballo. Un artista il rapper sempre controtendenza e pronto a rompere gli schemi. Ma Fabri Fibra spiega in prima persona perché ha accettato di partecipare a questa serata, perché Roberto Bolle è uno a cui piace rischiare, uno che si mette in gioco e che stasera ha voluto mettere a paragone il suo ballo accademico con quello di strada del re del jokin Lil Buck anche lui presente. Tra i due apparentemente non c’è niente in comune visto che uno si è formato in lunghi anni di esercizi all’interno di una scuola, mentre l’altro ha imparato a ballare dentro la sua cameretta a Memphis. Eppure i due condividono una passione, quella per la danza che si fonde qui in uno splendido quanto impensabile incontro di generi. (agg. di Matteo Fantozzi)

LIL BUCK IL RE DE JOKIN

Saranno molti gli ospiti di Roberto Bolle che con le loro note accompagneranno le diverse esibizioni che prenderanno il via sul palco di “Danza con me”. Fra i tanti protagonisti, ritroveremo anche Fabri Fibra, che sarà al centro di un momento musicale tutto dedicato al rap, esibendosi con i suoi brani più celebri e quelli più recenti. Sarà un’occasione imperdibile per tutti i fan nel noto cantante, che con la sua presenza sul palco avrà anche la possibilità di introdurre l’incontro fra il protagonista della serata, Roberto Bolle, e il “Re del jokin”, Lil Buck, alla sua prima esibizione per il pubblico italiano. Fabri Fibra avrà inoltre la possibilità di presentare al pubblico la sua ultima fatica discografica, l’album dal titolo “Fenomeno”, pubblicato lo scorso 7 aprile e in uscita, nel mese di novembre, con una “Masterchef Edition” che raggruppa una serie di brani inediti non presenti nella prima versione.

“CON L’HIP HOP IN ITALIA SIAMO SOLO AGLI INIZI”

Fabri Fibra, ospite questa sera di “Danza con me”,  l’appuntamento con lo spettacolo danzante di Roberto Bolle, in una recente intervista ha parlato dell’hip hop e di come in Italia, questo fenomeno musicale così innovativo, sia ancora un passo indietro rispetto ad altri paesi. “Siamo solo agli inizi. Negli Stati Uniti o anche in Inghilterra l’hip hop è una cultura viva e condivisa da milioni di persone”, ha ammesso infatti il rapper raggiunto da Luca Valtorta per Repubblica.it, “In Italia ci sono solo alcune decine, adesso forse alcune centinaia, di persone che fanno rap e centinaia di migliaia di persone che stanno incominciando ad ascoltarlo”. Nelle sue parole, anche una speranza per il futuro dell’hiphop, nata soprattutto dal successo di giovani artisti che hanno segnato profondamente il panorama musicale italiano: “La società sta cambiando molto velocemente e artisti come Ghali, Tommy Kuti, Laïoung e gli altri rapper italiani della nuova generazione cominciano ad essere una cosa diversa, non imitativa ma espressione vera della realtà in cui vivono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori