ALBERTO MENINO/ Video: Rischia, ma alla fine conquista il grembiule. “Sono determinato” (Masterchef Italia 7)

- Francesco Agostini

Video, Alberto Menino continua la sua corsa a Masterchef nonostante sia stato a un passo dall’eliminazione. Ecco i piatti più gustosi che ha preparato e il suo cavallo di battaglia.

alberto_masterchef7_cs
Alberto Menino (Masterchef)

Alberto Menino nella scorsa puntata ha rischiato l’eliminazione. Il giovane piemontese classe 1994 se l’è vista davvero brutta ma alla fine, con un colpo di coda, è riuscito a mantenere il germbiule assieme alla giapponese Eri. Lo stesso ventitreenne ha affermato ai microfoni di Sky: “Ho davvero lottato per teneremi addossso il gembiule di Masterchef, ma alla fine ce l’ho fatta.” Armato di bandana blu in testa, il micologo che vorrebbe aprirsi un ristorante di almeno 30 posti si è dato da fare e ha messo in campo tutte quelle che sono le sue eccellenti qualità salvandosi dall’eliminazione. Nella prova iniziale di Mistery Box, il nativo di Alessandria ha voluto utilizzare i prodotti della sua terra, il Piemonte, mescolandoli in modo genuino e con grande equilibrio. Sempre ai microfoni di Sky ha dichiarato che ‘mi piacciono i prodotti buoni e mi preoccupo di scegliere gli ingredienti migliori.’ Un’accuratezza che colpisce immediatamente i giodci di MAsterchef 7, anche quelli più severi e da temere. La nota negativa arriva nella prova ‘affumicante’: il piatto di Alberto non è certamente tra quelli top (il nome del suo è ‘Salmone nell’affumicatoio’) ma riesce comunque a salvarsi e a non essere eliminato.

LBERTO MENINO, TANTA INVENTIVA

La famiglia di Alberto Menino è, vuoi o non vuoi, completamente assorbita nella cucna, visto che commercializza funghi e tartufi. Il sogno del ventitreenne è quello di aprire un ristorante che sia vicino al negozio del padre, in cui poter sperimentare sempre piatti nuovi e originali. La sua originalità e le sue doti innovative sono state evidenti soprattutto nel piatto intitolato ‘Misterioso Augurio’ con, all’interno, cotechino, bietole saltate assieme al melograno, noci e, dulcis in fundo, radice di loto caramellata per dare quel tocco di esotico e di saporito al tutto. Nonostante questo, comunque, la prova dell’affumicatotio ha palesato alcune mancanze che, alla lunga, potrebbero pesare sul cammino futuro del giovane concorrente piemontese. Nulla di trascendentale, per carità ma, come sappiamo bene, i giudici di Masterchef sono impassibili (e a volte un po’ crudeli). Una piccola curiosità sul cuoco (o aspirante tale): qual è il suo piatto preferito, quello in cui si cimenta meglio? Molto semplice, il risotto alla milanese con ossobuco, una pietanza genuina ma anche gustosa e ricca di sapore. Qui il video.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori