Omicidio di Gianni Versace/ American Crime Story, Ornella Vanoni ricorda l’amico in barba alle polemiche

- Hedda Hopper

Una posizione fuori dal coro per Ornella Vanoni che ricorda l’amico in occasione dell’arrivo di American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace, la serie bocciata dalla famiglia

Ornella_Vanoni_wikipedia_2007
Ornella Vanoni

Il 19 gennaio prossimo debutterà su Fox Crime il nuovo capitolo di American Crime Story dedicato proprio all’assassinio di Gianni Versace. Edgar Ramirez è pronto a prestare il volto al famoso stilista italiano mentre Darren Criss sarà il suo aguzzino, il folle serial killer Andrew Cunan. La notte della première della serie negli Usa, tutto è cambiato e quella che sembrava essere la solita serie firmata dal genio di Ryan Murphy, è diventato qualcosa di diverso. Dopo mesi di silenzio, la famiglia Versace ha deciso di prendere posizione rispetto al progetto negando la propria benedizione. American Crime Story è finzione e niente ha a che fare con la vita e la morte dell’amato Gianni Versace. Il senso delle parole della famiglia è proprio questo ma qualcuno sembra di parere contrario e, in barba alle ultime polemiche, ha deciso di affidare a Fox Crime il suo struggente ricordo dell’amico.

LE PAROLE DI ORNELLA VANONI

Stiamo parlando dell’artista italiana Ornella Vanoni che nel video che potete vedere subito sotto, racconta: “Ho chiamato Gianni poco prima che lui morisse e mi ha detto ti aspetto a Miami. Ho sofferto moltissimo della sua mancanza, è stata una persona molto importante della mia vita. […] Arrivo a Milano, prendo un taxi e vedo due vetrine con su scritto Gianni Versace, io scendo, ci incontriamo e inizia subito la nostra amicizia”. Inizia così il racconto della Vanoni che racconta di una lunga amicizia fatta di giri nei musei, viaggi in aereo, barche: “Era una grande e profonda amicizia, sono stata la sua prima vittima del metallo“. Ornella amava Gianni tanto che fu proprio lei a dire a Gianni che la sorella Donatella avrebbe voluto sposare Paul e lui ha risposto: “Dirò di sì se i due ragazzi si ameranno ancora tra un anno”. La stessa Ornella Vanoni rivela poi che avrebbe voluto continuare la sua amicizia proprio con la sorella dello stilista ma così non è stato. Proprio per questo si è lasciata andare a queste dichiarazioni in occasione dell’arrivo della serie americana in Italia?

UNA MESSA IN ONDA CHE DIVIDE

Il resto è storia e Ornella Vanoni ammette di sentire la mancanza di uno degli uomini più importanti della sua vita, uno dei pochi che le ha dato la certezza e la sicurezza di esserci sempre senza mai deluderla. Sicuramente la serie è destinata a dividere e a far discutere ancora di più di quanto sia riuscita a fare la prima stagione dedicata a OJ Simpson, ma la famiglia riuscirà a cambiare idea dopo aver visto lo show? Sembra che le idee dei Versace siano ormai focalizzate su no su tutti i fronti nonostante le parole di Ryan Murphy che ha confermato il fatto che American Crime Story 2 non è sicuramente un documentario ma un docu-drama ma che le sue fonti sono certe e non prese da un romanzo qualunque. Cosa ne penserà il pubblico dopo la visione? Lo scopriremo la prossima settimana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori