CUOCHI D’ITALIA/ Alessandro Borghese torna su TV8 con la seconda stagione del cooking show (oggi, 15 gennaio)

- Elisa Porcelluzzi

Da lunedì 15 gennaio prende il via su TV8 la seconda edizione di “Cuochi d’Italia”, show culinario condotto da Alessandro Borghese. Al suo fianco Cristiano Tomei e Gennaro Esposito.

cuochi_italia_tv8_facebook_2018
Cuochi d'Italia su TV8

Oggi, lunedì 15 gennaio 2018, alle 19.30 su TV8 prende il via la seconda edizione di “Cuochi d’Italia”, show culinario condotto da Alessandro Borghese. Al fianco di Borghese troveremo i giudici Cristiano Tomei 8 (chef de “L’Imbuto” di Lucca) e Gennaro Esposito (chef della “Torre del Saracino” a Vico Equense. Nella seconda edizione di “Cuochi d’Italia” – composta da venti episodi in onda tutte le sere dal lunedì al venerdì – venti cuochi professionisti (ognuno proveniente da una diversa regione italiana) si sfideranno per ottenere il titolo di Miglior cuoco regionale d’Italia. Nelle prime dieci puntate, due cuochi si sfidano in una doppia manche a eliminazione diretta, cucinando piatti tipici delle rispettive regioni. La seconda fase del programma è divisa in due parti:  nelle prime cinque puntate in cui i vincitori del primo turno si sfidano partendo da un ingrediente tipico delle regioni dei due sfidanti. Sono solo sei i cuochi che accedono alla terza fase, in cui si affrontano sui migliori ingredienti regionali a loro scelta. Infine, i due finalisti dovranno presentare alla giuria un menu regionale di due portate che valorizzi al meglio la tradizione e le materie prime della propria terra. 

PARLA ALESSANDRO BORGHESE

Alessandro Borghese è molto orgoglioso del suo programma “Cuochi d’Italia”, che cambia fascia oraria di programmazione: “Siamo arrivati al 2,4% andando in onda alle 18.30, tant’è che l’unica cosa che abbiamo cambiato in questa seconda edizione è l’orario, passando ad un preserale più importante, e stiamo già registrando la terza. D’altronde quella regionale è la cucina che l’Italia conosce meglio e c’è molto campanilismo”, ha detto lo chef a Libero. Lo chef, nato a San Francisco, ci ha tenuto a precisare l’aspetto che distingue il suo show e gli altri talent culinari: “È molto più “easy”, l’assaggio non è severo ma più rilassato. Anche se il giudizio degli chef Cristiano Tomei e Gennaro Esposito è serio, c’è anche una parte più goliardica. Le urla e i piatti sbattuti abbiano stancato”. Appuntamento questa sera alle 19.30 per il primo appuntamento con “Cuochi d’Italia”!



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori