PADRI E FIGLIE/ Oggi su Rai Movie: info streaming del film di Gabriele Muccino (2 gennaio 2018)

- La Redazione

Questa sera, martedì 2 gennaio 2018, alle 21.00 su Rai Movie va in onda il film “Padri e Figlie” di Gabriele Muccino. Nel cast Russell Crowe e Amanda Seyfried.

padri_e_figlie_filmm
Padri e Figlie su Rai Movie

Su Rai Movie va in onda il film “Padri e figlie”, che vede come protagonista Amanda Seyfried nei panni di Katie, segnata dall’abbandono del padre (Russell Crowe). “Katie è talmente impaurita dall’idea dello smarrimento delle persone che ha intorno che non riesce ad amare. Ha il terrore di essere abbandonata e preferisce scappare piuttosto che affrontare le conseguenze dell’amore. Lei cerca un padre che non troverà più, ma questa ricerca non ha soluzione, è una condanna all’infelicità. Si tratta di un personaggio che deve aprire il cuore alla possibilità di vivere la vita con qualcuno che la renderà felice in modo diverso. È un’operazione di grandissimo coraggio e di grandissima speranza”, ha spiegato il regista Gabriele Muccino a Best Movie. Nel film, clicca qui per vedere il trailer, Aaron Paul interpreta Cameron, l’interesse amoroso di Katie. L’attore e Amanda Seyfried avevano già lavorato insieme nella serie televisiva Big Love in cui interpretavano una coppia. “Padri e figlie” andrà in onda su Rai Movie a partire delle 21.00 ma sarà possibile vederlo anche sintonizzando i propri dispositivi mobile a Rai Play, cliccando qui.

CURIOSITÀ

Il film “Padri e figlie” ha segnato l’esordio nel cinema di Brad Desch, un drammaturgo molto apprezzato nel mondo teatrale, che ha firmato la sceneggiatura della pellicola. Desco ha scritto la sceneggiatura nel 2012 ed è stata inserita nella prestigiosa “Black-List”, una lista delle migliori sceneggiature in cerca di un produttore. “È il mio film più completo, ha una scrittura sofisticata ma lineare, racconta molte storie senza dartene l’impressione. Dentro c’è la vita l’amore, la caducità dell’uomo e la paura di amare. Ho voluto raccontare che noi siamo il risultato della nostra infanzia: nei primi sei anni di vita c’è la causa e l’effetto di quello che determinerà le nostre attitudini”, ha detto Gabriele Muccino ad Huffington Post presentando il film. Le riprese del film, che è costato circa 16 milioni di dollari, sono cominciate nella primavera del 2014.

ALLA REGIA GABRIELE MUCCINO

“Padri e figlie” è un film drammatico uscito nel 2015 per la regia di Gabriele Muccino. La pellicola andrà in onda sul canale Rai Movie alle ore 21.00 questa sera, martedì 2 gennaio 2018. Gli attori che recitano nel ruolo dei protagonisti sono Russell Crowe Diane Kruger, Amanda Seyfried, Jane Fonda e Aaron Paul. Durante la sua carriera l’attore neozelandese Russell Crowe ha ricevuto diverse nomination agli Oscar e nel 2001 ha vinto il premio per la sua indimenticabile interpretazione nel film “Il gladitore”. Nel 2014 ha esordito al cinema come regista del film “The Water Diviner”. Il primo successo cinematografico regista Gabriele Muccino risale al 2001, quando ha diretto il film commedia-drammatico “L’ultimo bacio”. 

PADRI E FIGLIE, LA TRAMA DEL FILM

Negli anni Ottanta Jake Davis (Russell Crowe) abita a New York in un bell’appartamento insieme alla moglie e alla sua unica figlia Katie (Kylie Rogers). Jake è uno scrittore affermato e vincitore di premi prestigiosi. Una sera, dopo aver ritirato il premio Pulitzer, Jake torna a casa in auto, insieme alla moglie. Tra i due nasce un improvviso litigio, un attimo di distrazione al volante e avviene un tragico incidente: la donna muore sul colpo mentre Jake finisce in ospedale per danni neurologici molto gravi. Dopo un lungo ricovero ospedaliero l’uomo, a causa delle lesioni riportate nell’incidente, ha continue crisi epilettiche ed è psicologicamente instabile. Nonostante le difficoltà Jake è convinto di potersi occupare della piccola Katie, momentaneamente affidata alla zia Elizabeth. La donna non va molto d’accordo con lo scrittore e questa situazione nuoce al rapporto tra padre e figlia. Nel frattempo, l’ultimo libro di Davis vende pochissime copie e quindi diventa difficile per Jake sostenere le spese necessarie al mantenimento della bambina. Zia Elizabeth vuole bene a Katie e decide di adottare la bambina, nonostante le opposizioni del padre. Katie cresce con gli zii William ed Elisabeth, gli anni passano apparentemente sereni e tranquilli. A venticinque anni Katie (Amanda Seyfried) ha terminato gli studi di psicologia, è diventata un’assistente sociale, ha un buon lavoro ed è finalmente indipendente. La vita privata della giovane donna è alquanto sregolata, non ha una relazione stabile e si accontenta di incontri occasionali con molti uomini. Un giorno le viene affidato un lavoro molto delicato, il caso di Lucy, una bambina orfana di madre che si ritrova un padre che non si è mai occupata di lei. Attraverso la storia di Lucy, Katie rivive gli anni della sua infanzia e prende molto a cuore la situazione della bambina. Grazie al suo lavoro Katie riesce a vedere il suo passato sotto un’altra prospettiva che la porterà finalmente a rivedere i suoi sentimenti verso suo padre e rivalutare il suo amato genitore. Nella sua vita privata ci sono importanti novità: arriva Cameron (Aaron Paul), un giovane onesto e affidabile che le insegnerà ad amare e ad essere più ottimista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori