Aaron / i retroscena del “regalo” di Tina Cipollari a Gemma Galgani, i retroscena (Uomini e donne)

- Annalisa Dorigo

Aaron è il gigolò che Tina Cipollari ‘regala’ a Gemma Galgani durante l’ultima puntata del Trono Over di Uomini donne. Ecco i retroscena della divertente vicenda.

gemma_galgani_over
Gemma Galgani

La rivalità di Gemma Galgani e Tina Cipollari continua ad essere una delle vicende più trash del Trono Over di Uomini e donne. Le due donne, in lizza per la conquista del cuore di Giorgio Manetti (il settimanale Spy ormai non ha più dubbi sugli incontri segreti tra l’opinionista e il ‘gabbiano’) continuano a battibeccare nel corso di tutte le puntate del dating show ma nell’ultima di esse è accaduto qualcosa che ha stupito il pubblico, e non solo… Tina Cipollari ha infatti deciso di organizzare una bella sorpresa per la sua ‘nemica’, regalandole una notte con un gigolò. Si tratta solo di uno scherzo? È proprio il diretto interessato, entrato in studio tra le urla del pubblico in sala, a chiarire come le intenzioni della bionda vamp siano serie. A quanto pare, Tina lo avrebbe pagato per le prestazioni dalle ore 21:30 alle 11:00 del giorno successivo, scelta confermata anche da Maria De Filippi che ha chiarito come non si sia trattato soltanto di uno scherzo.

Aaron: il gigolo di Gemma Galgani, regalo di Tina Cipollari

Nello studio di Uomini e donne, il trentenne Aaron ha chiarito la tipologia del suo lavoro e le modalità con cui ha deciso di soddisfare le richieste delle donne. Ha confessato che il compito del gigolò non è solo quello di offrire delle prestazioni sessuali fini a se stesse, ma anche di saper ascoltare e accompagnare, al punto che non sempre la notte finisce in modo scontato. La prima a restare sorpresa dal regalo di Tina Cipollari è stata proprio Gemma Galgani, che si è detta disponibile a trascorrere la serata in compagnia del suo gigolò: “Potremmo andare a cena, non finalizzata per forza al sesso. Va bene che sono in forma, ma scusa Aaron per il resto non sono preparata”. Per quanto riguarda il rapporto con la torinese, l’uomo ha voluto mettere le cose in chiaro, riferendosi senza mezzi termini proprio a Giorgio Manetti: “Sai come si dice Giorgio? L’orto che non zappi te, lo zappa qualcun altro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori