Dark places, Nei luoghi oscuri/ Curiosità del film su Rai 4 con Charlize Theron (oggi, 21 gennaio 2018)

- Cinzia Costa

Dark places – Nei luoghi oscuri, il film in onda su Rai 4 oggi, domenica 21 gennaio 2018. Nel cast: Charlize Theron, Nicholas Hoult, alla regia Gilles Paquet-Brenner. Il dettaglio.

dark_places_nei_luoghi_oscuri_film
il film drammatico in prima serata su Rai 4

Una pellicola drammatica e thriller che è stata diretta da Gilles Paquet-Brenner che si basa sul soggetto di Gillian Flynn mentre la sceneggiatura è stata curata dallo stesso regista. le case di produzione che hanno fatto parte del progetto sono Exclusive media Group, Mandalay Vision e Denver and Delilah Productions, la distribuzione è stata gestita dalla M2 Pictures e la direzione della fotografia è stata affidata a Barry Ackroyd. Il montaggio del film è stato realizzato da Douglas Crise con le musiche della colonna sonora che sono state composte dalla BT. La pellicola è stata prodotta in Francia nel 2016 e la durata è di circa 113 minuti. Pellicola girata interamente in terra americana nonostante la produzione francese, i produttori scelsero infatti di impiantare il set a Shreveport, in Louisiana grazie anche agli sgravi fiscali riconosciuti, e al basso costo delle maestranze. La pellicola non ebbe moltissimo successo ne tra la critica che lo accuso di essere nella sua trama “abbastanza contorto” ne tra gli spettatori che lo giudicarono molto confusionario. La cattiva impressione al botteghino fu amplificata anche dall’apposizione della censura, stante le tante scene di violenza presenti all’interno della sceneggiatura.

NEL CAST CHARLIZE THERON

Dark places – Nei luoghi oscuri, il film in onda su Rai 4 oggi, domenica 21 gennaio 2018 alle ore 21.00. Una pellicola drammatica e misteriosa che è stata prodotta da un cartello di case di produzioni francesi (Exclusive Media Group, Mandalay Vision, Denver and Delilah Productions) e distribuito in Italia dalla M2 distribution. La pellicola che si basa su un soggetto scritto da Gillian Flynn ed è stata diretta dal bravo regista transalpino Gilles Paquet-Brenner, il direttore dei lavori ebbe a disposizione un cast di tutto rispetto tra di essi si segnalano senza dubbio i bravi Charlize Theron, Nicholas Hoult e Chloe Grace Moretz. Belle le musiche composte da Gregory Tripi per una pellicola ascrivibile al genere dei film drammatici, già andata in onda nonostante i pochi anni di produzione essendo stata prodotta nel 2015.

DARK PLACES – NEI LUOGHI OSCURI, LA TRAMA DEL FILM DRAMMATICO

Il film si basa sulla vita di Libby Day, una ragazza che è l’unica sopravvissuta al massacro perpetrato da alcuni delinquenti quando abitava in una fattoria in Kansas, massacro che ha portato allo sterminio di quasi tutta la sua famiglia d’origine. La ragazza all’epoca dei fatti aveva testimoniato contro il fratello Ben, accusandolo di pedofilia e satanismo, grazie ai suoi confusi ricordi il giovane era stato condannato ad una lunga pena detentiva. Un quarto di secolo dopo quella che era una giovinetta è diventata una donna che sopravvive grazie alle donazioni che ancora alcuni le mandano, Libby aveva provato a scrivere un volume che tratteggiava la sua storia, ma il volume non ha avuto il successo che lei sperava. Nonostante l’ostilità che la rende alquanto introversa, la donna conosce un ex poliziotto, Lyle Wirth, adesso imprenditore e sovvenzionatore di un club che indaga sugli omicidi passati ma irrisolti, in quel periodo il club sta occupandosi proprio del massacro della famiglia di Libby. Nonostante la donna creda ancora che il colpevole sia il fratello, accetta solamente per motivi economici di aiutare l’investigatore. Si reca per questo per la prima volta in carcere a trovare il fratello, che ancora sta scontando la pena commutatagli grazie alla testimonianza di Libby. Quella che era una convinzione si tramuta piano piano nella consapevolezza di aver commesso uno sbaglio colossale. Tra infiniti colpi di scena lo spettatore viene portato tra luoghi oscuri, dove la perdizione umana fa da contraltare al perdono che al termine della storia Ben concede alla sorella. Il finale melodrammatico come solo i film francesi hanno, riporta la donna nella sua vecchia fattoria, una fattoria adesso abitata da estranei, ma che con la sola visione fornisce alla donna la forza per andare avanti nella sua martoriata esistenza, avendo però accanto adesso il fratello ritrovato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori