UN UOMO CHIAMATO CHARRO/ Il film su Iris: info streaming e trama (oggi, 23 gennaio 2018)

- Cinzia Costa

Un uomo chiamato Charro, il film in onda su Iris oggi, martedì 23 gennaio 2018. Nel cast: Elvis Presley e Ina Balin, alla regia Charles Marquis Warren. La trama del film nel dettaglio.

un_uomo_choamato_charro_film_22
il film western in prima serata su Iris

“Un uomo chiamato Charro” è unico film in cui Elvis Presley non canta. L’unica canzone inclusa è quella dei titoli di testa, “Carro”, che apparve sul lato B del singolo “Memories” di Elvis Presley (1969). Una seconda canzone, “Let’s forget about the Stars”, scritta da A.L. Owens, è stata registrata ma non usata nel film. Per il film, il 29esimo di Elvis Presley, il cantante fu pagato 850.000, che era più della metà del budget totale del film, oltre al 50% dei profitti. Per il ruolo di Jesse Wade Elvis dovette farsi crescere la barba, anche se non ne fu molto felice. Per mettere più a suo agio, gli altri attori e anche il suo manager Tom Parker si fecero crescere la barba. “Un uomo chiamato Charro” è l’unico film in cui Elvis Presley porta la barba. Nel film Elvis indossa il cappello come l’attore di western Bing Russell, padre di Kurt Russell, di cui era un grande fan. “Un uomo chiamato Charro”, clicca qui per vedere il trailer, è l’ultimo film del regista Charles Marquis Warren. Ricordiamo che il film andrà in onda su Iris a partire dalle 21.00 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

ALLA REGIA CHARLES MARQUIS WARREN 

Per la prima serata di oggi, martedì 23 gennaio 2018, il canale Iris ha scelto di intrattenere il suo pubblico con Un uomo chiamato Charro, un film western realizzato nel lontano 1969 negli Stati Uniti per la regia di Charles Marquis Warren. Il soggetto è stato scritto da Frederick Louis Fox e la sceneggiatura è stata invece estesa dallo stesso regista che, ha firmato anche la produzione. Il montaggio del film è stato realizzato da Al Clark con le musiche della colonna sonora che sono state scritte da Hugo Montenegro. In gran parte dei sui film, Elvis Presley si esibisce in performance canore, interpretando spesso suoi grandi successi. Ciò non accade in Un uomo chiamato Charro che è dunque l’unico film in cui l’artista non canta. Fu proprio questo il motivo principale che spinse Elvis Presley ad accettare di prendere parte al progetto. La sua intenzione era infatti quella di cimentarsi in un’esperienza artistica diversa che si differenziasse dal resto dei film a fino a quel momento aveva preso parte. Purtroppo, sia il pubblico che i critici non mostrarono particolari apprezzamenti verso l’interpretazione drammatica di Presley. Il brano che fa da colonna sonora al film è “Charro”, canzone interpretata da Billy Strange e Mac Davis. A prestare la voce ad Elvis Presley nella versione italiana è Rino Bolognese.

NEL CAST ELVIS PRESLEY

Un uomo chiamato Charro, il film in onda su Iris oggi, martedì 23 gennaio 2018 alle ore 21.00. Una pellicola di genere western che è stata diretta da Charles Marquis Warren mentre il cast di attori protagonisti della pellicola annovera tra sue fila un’icona del cinema e della musica internazionale di tutti i tempi. Stiamo parlando dell’immenso Elvis Presley, cantante, attore americano scomparso nell’agosto del 1977. La sua carriera cinematografica, è stata costellata da grandi successi come Fermi tutti, cominciamo daccapo!, Il cantante del luna park, Il delinquente del rock and roll e Cento ragazze e un marinaio. La colonna sonora della pellicola è stata curata da Hugo Montenegro, compositore e musicista americano principalmente noto per aver interpretato il grande successo di Ennio Morricone dal titolo Il buono, il brutto, il cattivo. Ma vediamo adesso nel dettaglio  la  trama del film.

UN UOMO CHIAMATO CHARRO, LA TRAMA DEL FILM WESTERN

Jeff Wade ha ormai detto addio al suo passato criminale ed è pronto a redimersi dalle cattive azioni perpetrate in passato. A tal proposito è intenzionato a restituire ai legittimi proprietari un antico cannone d’oro sottratto assieme alla sua vecchia banda. I suoi ex colleghi, però, si mostrano tutt’altro che inclini ad appoggiare la sua idea di redenzione e in tutta risposta sfregiano il volte del povero Jeff. Passano alcuni anni dall’episodio e nel frattempo Jeff ha portato a termine il suo cammino di redenzione diventando sceriffo. L’uomo è però più che mai pronto a vendicare il sopruso subito diversi anni prima. E così cattura uno dei componenti della sua vecchia banda. Poco dopo, però, il resto della gang prende d’assalto il piccolo paesino presidiato da Jeff. Nel finale, quest’ultimo riuscirà a sgominare la sua ex banda, vendicandosi del torto subito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori