CHI L’HA VISTO?/ Anticipazioni: il caso di Roberta Ragusa e il mistero dell’uomo suicida (24 gennaio 2018)

- Emanuela Longo

Chi l’ha visto, anticipazioni puntata 24 gennaio: Federica Sciarelli si occupa del caso di Roberta Ragusa e di una lettera anonima che potrebbe racchiudere un nuovo giallo.

federica_sciarelli_chi_lha_visto
Chi l'ha visto - Federica Sciarelli

Chi l’ha visto?, la trasmissione della terza rete di casa Rai condotta da Federica Sciarelli, torna puntuale con una nuova puntata in onda questa sera, a partire dalle ore 21:15 circa. Nel nuovo appuntamento rigorosamente in diretta, saranno affrontati i principali gialli ancora senza soluzione oltre alle recenti scomparse. Al centro della serata un caso di cronaca che ha diviso e continua a dividere ancora oggi l’opinione pubblica, ovvero la scomparsa misteriosa di Roberta Ragusa. La mamma di Gello di San Giuliano Terme (Pisa), fece perdere le sue tracce dalla sua abitazione nella notte del 13 gennaio di quattro anni fa. Da allora prese il via il lungo giallo che coinvolse anche il marito Antonio Logli, già imputato nel processo con l’accusa di omicidio e distruzione di cadavere e condannato in primo grado alla pena di 20 anni di reclusione. Ora però, come anticipato dalla trasmissione di RaiTre, al mistero di Roberta Ragusa si affianca il giallo della lettera anonima giunta i primi del mese alla redazione di Chi l’ha visto? ed ai carabinieri e che potrebbe aprire una nuova pista. La strana missiva invitava a indagare su un uomo suicidatosi a Pisa nel 2016 sotto un treno della linea ferroviaria Pisa-Lucca. Cosa c’è di vero in questa lettera?

IL GIALLO DI ROBERTA RAGUSA (CHI L’HA VISTO?)

La trasmissione Chi l’ha visto riaccenderà i riflettori sul caso di Roberta Ragusa senza però tralasciare il mistero dell’uomo del cimitero suicidatosi e che, secondo l’autore della missiva anonima potrebbe avere qualcosa a che fare con la donna scomparsa. Nella lettera ci sarebbero alcuni riferimenti all’uomo suicida, ex lavoratore al cimitero di Pisa e descritto come un ex tossico dipendente con problemi economici. Dopo la scomparsa di Ragusa, prosegue la missiva, l’uomo (di cui viene fatto nome e cognome) avrebbe iniziato ad avere problemi di natura psicologica e “c’era qualcosa che lo tormentava”. Secondo gli inquirenti, tuttavia, si tratterebbe solo di un tentativo di depistaggio messo in atto alla vigilia del processo di secondo grado che vedrà alla sbarra a partire dal prossimo marzo nuovamente Antonio Logli. La padrona di casa Federica Sciarelli cercherà di fare luce sul duplice giallo cercando di capire cosa c’entra realmente la storia di Roberta Ragusa con quella del misterioso uomo suicida.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori