VITTORIA PUCCINI/ E’ Emma, la protagonista di Romanzo famigliare (Soliti Ignoti, Speciale Lotteria Italia)

- Francesca Pasquale

Vittoria Puccini protagonista dall’8 gennaio su Rai 1 nella fiction Romanzo Famigliare. Questa sera nel game show di Rai 1 Soliti Ignoti abbinato alla Lotteria Italia.

vittoriapuccini2017
Vittoria Puccini

La popolare attrice Vittoria Puccini conosciuta per il suo viso angelico e la sua voce candida, torna protagonista nella prima serata di Rai 1 nella nuova fiction di sei puntate coprodotte da Rai Fiction con Wildside, Romanzo Famigliare. Occasione per lei in questo puntata speciale dei Soliti Ignoti legata alla Lotteria Italia, per parlare di questo family drama in cui si intrecceranno numerosi conflitti tra genitori e figli. La storia è ambientata a Livorno, le cui riprese sono state fatte per la prima volta nell’Accademia Navale e narra la storia dei Liegi, una delle famiglie di origine ebraica più in vista della città, con interessi che vanno dal petrolio ai cantieri navali, fino alle assicurazioni.

Vittoria Puccini interpreta il ruolo di Emma, una donna di trentatre anni che ha perso l’amata madre a soli otto anni e si è ritrovata a vivere con un padre dispotico, il cavaliere Gian Pietro Liegi interpretato da un straordinario Giancarlo Giannini. In una recente intervista rilasciata a Il Corriere Della Sera, Vittoria Puccini parla così del suo personaggio: “Emma, il mio personaggio, che si allontanò dall’agiata famiglia di provenienza governata dal patriarca Giancarlo Giannini dopo essere rimasta incinta, deve a sua volta fare i conti con la gravidanza della figlia Micol. È in quel momento che si riscatta: da madre distratta e viziata di un’adolescente con maggior saggezza, a donna finalmente consapevole”.

VITTORIA PUCCINI: “LA BELLEZZA È DIVENTATA TRASVERSALE”

Nella stessa intervista Vittoria Puccini spiega come la regista e sceneggiatrice Francesca Archibugi abbia messo molto del suo vissuto all’interno di questa fiction: “Francesca ha messo nel film molto del suo vissuto. A Emma manca solo il cerchietto”. Riguardo alle similitudini con il suo personaggio Vittoria Puccini confessa di essere disorganizzata come lei, ma non con le stesse nevrosi: “Come madre di una bimba di 11 anni anch’io mi ritrovo. So cosa significa rotolarsi sul divano e abbracciarsi forte. Fra le due c’è un grande contatto fisico. E sono pure molto disorganizzata. Però sono al riparo dalle nevrosi. Sul set la regista mi ripeteva di toccarmi ossessivamente il viso, perché io di natura sono calma”.

Riguardo ai suoi progetti futuri, la popolare attrice fornisce alcune ghiotte anticipazioni: “A marzo inizierò le riprese di un film. Ed è in programma una fiction, sempre per Rai1. Il teatro? Esaltante. La tournée della Gatta sul tetto che scottami ha regalato belle emozioni. Ma è poco conciliabile con le attenzioni che mi richiede mia figlia. Fra cinema e tv, giù dalla torre? Finalmente vedo un’osmosi, e una testimonianza è la firma di Francesca Archibugi su una fiction. Io uso lo stesso approccio. A cambiare sono i ritmi e le regole. La bellezza è diventata trasversale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori