POVERI MA RICCHI, CANALE 5/ Streaming video del film di Fausto Brizzi (oggi, 10 novembre 2018)

- Cinzia Costa

Poveri ma ricchi, il film comico in onda su Canale 5 oggi, mercoledì 10 ottobre 2018. Nel cast: Christian de Sica, Anna Mazzamauro, alla regia Fausto Brizzi. La trama del film nel dettaglio.

poveri_ma_ricchi_film
Il film in prima serata su Canale 5

“Poveri ma ricchi” di Fausto Brizzi ha diviso la critica: “De Sica ruggisce come il vecchio leone delle farse di Natale (anche la bizzarra capigliatura aiuta a vederlo come il re della giungla), così potente da lasciare spazio ai coprotagonisti tra cui spicca un dolcissimo Brignano innamorato e una Mazzamauro inossidabile”, ha scritto Francesco Alò, sul Messaggero. Invece Maurizio Porro, sul Corriere della Sera, ha stroncato il film: “Fausto Brizzi la butta in grottesco con Brignano e De Sica che coltivano i propri eccessi trash e la non inedita trovata dello scambio di persona. Ma il peggio viene quando si vuol far la morale: meglio tornare poveri e sinceramente cafoni. Catalogo di banalità e volgarità, con una inevasa voglia di ridere e la Mazzamauro che sembra tornata in Fantozzi”. Il film “Poveri ma ricchi”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Canale 5 a partire dalle 21.25 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PELLICOLA

Poveri ma ricchi è una pellicola di genere commedia che è stata realizzata nel 2016 in Italia per la regia di Fausto Brizzi che ne ha curato anche il soggetto e la sceneggiatura con Marco Martani. La produzione della pellicola è stata firmata da Lorenzo Mieli mentre la distribuzione è stata gestita dalla Warner Bros. Entertainment Italia. Fausto Brizzi, regista nato nel settore cinematografico dello ‘young adult’, un genere che in Italia spopolò proprio negli anni ’90 ed il regista romano ad esso collaborò attivamente con pellicole come ‘Notte prima degli esami’ con Nicola Vaporidis, con lo stesso attore l’anno successivo bissò il successo mediatico con ‘Notte prima degli esami – Oggi’, alla coppia di film seguì un’altra coppia, ‘Maschi contro femmine’ e il successivo sequel ‘Femmine contro maschi’, il nostro ‘Poveri ma ricchi’ esce nel 2016 e l’anno successivo piazza l’ennesima accoppiata con ‘Poveri ma ricchissimi’, una sorta di Vanzina solitario, lo stile oggi è quello. Poveri ma ricchi’ ha incassato nell’anno d’uscita ben ha incassato 7.272.904 €, un grande successo che lo ha posto al primo poto della classifica stagionale dei film natalizi, il cinepanettone dorato dell’anno. Colonna sonora scritta e cantata da Francesco Gabbani nell’anno del suo successo personale, un film che non ha concorso per nessun premio se non quello, e non è poco, della simpatia e dell’affetto del pubblico italiano per questa pellicola divertente, ironica, sagace, merito del cast e della trama.

NEL CAST ANNA MAZZAMAURO

Surreale, demenziale, comico, sopra le righe nella trama e nella verve del cast, Poveri ma ricchi è la scommessa in prima serata di Canale 5, con inizio alle ore 21,20 del 10 ottobre 2018, una sorta di prova generale per il Natale che, lo vogliate o no, vi piomberà addosso in men che non si dica e la commedia proposta dalla rete Mediaset regina appartiene al classico filone dei cinepanettoni. Alla regia troviamo Fausto Brizzi mentre il cast vede protagonista il re di questo genere di cinematografia, Christian de Sica, chissà che direbbe il padre nel vedere comunque pienamente di successo un figlio che in ogni caso ha sempre mostrato un volto populista della comicità, Vittorio era altra cosa, ma, senza giudizio, il suo modo comico inteso proprio come comica alla ‘Buster Keaton’, quindi surreale e clownesca, piace agli italiani e ciò basta ed ha valore. Assieme a Christian de Sica, Anna Mazzamauro, da anni non turba più le notti insonni del ragionier Ugo Fantozzi nel ruolo della signorina Silvani, ma non di rado il cinema necessita di questa attrice che della mimica facciale ha esaltato le sue doti di artista. Enrico Brignano e Lucia Ocone completano il cast principale al quale, per dovere di cronaca, aggiungiamo la presenza anche di Gianmarco Tognazzi e di Camila Raznovich, conduttrice sulla terza rete Rai del programma di viaggi ‘Alle falde del Kilimangiaro’.

POVERI MA RICCHI, LA TRAMA DEL FILM

La famiglia Tucci è il classico nucleo coatto delle campagne romane, la loro espressione gergale è quella che possiamo definire senza troppi problemi ‘burina’, ma l’occasione di cambiare vita, di ricominciare in maniera diversa, capita ai Tucci quando Loredana, moglie di Danilo, vince alla lotteria una somma ingente, di quelle che cambiano radicalmente la vita. Cento milioni di euro con un grande problema da gestire, il paesello è piccolo e la notizia si diffonde prestissimo, motivo per il quale i Tucci decidono di sparire cercando una nuova vita a Milano. Ora possono spendere come vogliono il loro denaro, sono nella città più fashion d’Italia, il problema è sempre quello, quel modo coatto di parlare, di comunicare, ma i Tucci sono questi e le loro vicende meneghine sono divertentissime. Chi troverà l’amore, chi il lavoro, chi semplicemente si godrà la città ma con le ovvie situazioni di un gruppo simile, solare, romanesco nel profondo contro una realtà invece industriale, un tema che il cinema ha già sviluppato in passato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori