UNKNOWN – SENZA IDENTITÁ, CANALE 5/ Streaming video del film con Diana Kruger (oggi, 18 ottobre 2018)

Unknown – Senza identità, il film in onda su Canale 5 oggi, giovedì 18 ottobre 2018. Nel cast: Liam Neeson e Diana Kruger, alla regia Jaume Collet-Serra. La trama del film nel dettaglio.

18.10.2018 - Cinzia Costa
unknown_film
il film thriller in prima serata su Rete 4

Il film “Unknown – Senza identità” è stato stroncato dalla critica: “Che gran pasticcio. Un giallo aggrovigliato e inverosimile come pochi, che sottrae tutti gli spunti a celebri film del passato… un fritto misto da immediato mal di stomaco (…) Il regista imbroglia di continuo le carte facendo prendere all’imperturbabile Liam Neeson più botte di De Niro in ‘Toro scatenato’. Ben gli sta, così impara a fare film così brutti” ha scritto Massimo Bertarelli, sul Giornale. E ancora: “Che lo scrittore – non questo romanzo – abbia vinto il Goncourt rimane un triste mistero: Didier van Cauwelaert non è Littel né Houllebecq, per citare due recenti premiati. Soprattutto, il regista Jaume Collet-Serra non è Hitchcock, ma è la minore delle colpe: sul patibolo finiscono libro e sceneggiatori (Oliver Butcher e Stephen Cornwell), rei di uno sciagurato viaggio oltre i confini del verosimile”, ha commentato Federico Pontiggia, sul Fatto Quotidiano. Il film “Unknown – Senza identità”, clicca qui per vedere il trailer, andrà in onda su Canale 5 a partire dalle 21.25 ma sarà possibile vederlo anche in streaming grazie al portale di Mediaset, sui propri dispositivi mobile cliccando qui.

CURIOSITÀ SULLA PRODUZIONE DEL FILM 

Thriller e azione per la prima serata di Canale 5 che propone la visione del film Unknown – Senza identità, prodotto nel 2011 da una collaborazione tra Germania, Regno Unito e Francia e affidato alla regia di Jaume Collet-Serra. Il soggetto è stato tratto dal romanzo ‘Fuori di me’ scritto da Didier Van Cauwelaert, la sceneggiatura è stata curata da Oliver Butcher e la produzione è stata firmata da Leonard Goldberg in collaborazione con Joel Silver e Susan Downey per la casa cinematografica Dark Castle Entertainment e Studio Babelsberg. Il montaggio del film è stato eseguito da Timothy Alverson con le musiche di John Ottman e la scenografia di Richard Bridgland. Pellicola che grazie alla suspance creata dalla trama ha avuto un ottimo impatto al box office, da segnalare in tale contesto come le spese di produzione sono state ampiamente riguadagnate. La produzione ha scelto come luogo di ambientazione del film la città tedesca di Berlino, con alcuni luoghi cult della città bene in vista. Ottimo anche l’approccio con la critica, con gli addetti ai lavori che hanno tributato al film grandi onori. La pellicola si basa su un volume intitolato Fuori di me, in sede di realizzazione il titolo è stato però cambiato allo scopo di esaltare al massimo il marketing legato al film.

NEL CAST LIAM NEESON 

Il film Unknown – Senza identità va in onda su Canale 5 oggi, giovedì 18 ottobre 2018, alle ore 21,20. La pellicola è stata diretta da Jaume Collet-Serra, professionista che si è basato per il soggetto su un volume scritto da Didier Van Cauwelaert. Ottima la sceneggiatura della pellicola, con i lavori affidati alle esperte mani di Oliver Butcher e Stephen Cornwell. Collet- Serra prima del ciak iniziale ha fatto una ricerca molto approfondita degli attori che dovevano partecipare al film, alla fine la sua scelta si è appuntata su Liam Neeson e Diana Kruger. Ma ecco nel dettaglio la trama del film.

UNKNOW – SENZA IDENTITÀ, LA TRAMA DEL FILM

La trama si basa sulla vita di un illustre scienziato, il dottor Martin Harris. Egli si trova a Berlino per partecipare ad un importante convegno, arrivato però in albergo si rende conto di aver dimenticato in aeroporto la valigetta con dentro degli importanti documenti. Dopo aver lasciato la moglie Liz in camera prende un Taxi per recarsi a recuperare la sua 24 ore. Durante il tragitto verso l’aeroporto il taxi dove viaggia ha un incidente e precipita in un fiume. Solamente la prontezza di spirito della tassista, Gina, salva la vita a Martin, che per la botta era svenuto. Dopo 4 giorni di coma Martin si risveglia ma scopre che la sua identità gli era stata sottratta. Non capacitandosi di quanto avvenuto il dottore va a trovare la moglie ma neppure la donna lo riconosce. Harris sviene nuovamente e trasportato in ospedale assiste all’omicidio di un infermiera, il killer che aveva tolto la vita alla sanitaria si rivolge verso di lui e solo per puro caso egli non perde la vita. Non sapendo cosa fare si rivolge ad un investigatore privato, Jurgens, che era amico dell’infermiera uccisa. La trama si infittisce quando Martin scopre che in verità l’identità di Harris è un’identità creata ad arte per permettergli di entrare in un congresso ed eliminare un uomo. Solamente l’arrivo provvidenziale di Gina, che nel frattempo aveva trovato lavoro come cameriera, riuscirà a dipanare l’intera vicenda. Harris capisce cosi di far parte di una squadra di Killer professionisti, abiura però la sua vecchia vita e insieme a Gina scopre che anche la moglie Liz è un killer a pagamento. Il finale della pellicola è dedicata a ristabilire la verità, alla fine non manca il tono di romantiscismo con Harris e Gina che salgono su un treno alla ricerca di una nuova via, una vita che sperano durerà per sempre senza sotterfugi.

I commenti dei lettori