Gianni Morandi/ “La mia carriera ha avuto un periodo buio, ma è stato utile per crescere” (Verissimo)

- Elisa Porcelluzzi

Gianni Morandi torna a vestire i panni del dottor Pietro Sereni in “L’isola di Pietro 2” in onda da domenica 21 ottobre su Canale 5. Oggi sarà a Verissimo per presentare la fiction.

Gianni_Morandi_Isola_di_Pietro_2_cs2018
Gianni Morandi in L'isola di Pietro 2

Il secondo ospite di questa nuova puntata di Verissimo è Gianni Morandi. Il cantante, che torna in prima serata con l’Isola di Pietro 2, racconta dell’inizio della sua carriera, del grandissimo successo ma anche della brusca frenata che questa ha subito per molti anni. Con grande umiltà, Morandi ammette che anche quel momento della sua vita ha avuto grande importanza: “La vita non può essere sempre piena di sogni, gioia e allegria. C’è anche l’altra parte della medaglia del successo, l’insuccesso. Prima sembra che tutto il mondo gira intorno a te, poi questo ad un certo momento finisce. – così ammette – Forse non avrei avuto una carriera così lunga se non avessi avuto quegli 8-10 anni di interruzione forte, che mi hanno fatto crescere, maturare e imparare altro.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

Torna in tv con L’Isola di Pietro 2

Gianni Morandi è pronto a tornare nella prima serata di Canale 5 nei panni del pediatra Pietro Sereni nella seconda stagione de L’isola di Pietro. Oggi pomeriggio, sabato 20 ottobre, l’eterno ragazzo di Monghidoro sarà ospite di Silvia Toffanin nel salotto di Verissimo per presentare la nuova stagione della fortunata fiction, in onda da domenica 21 ottobre. Ricordiamo che la prima stagione andata in onda nel 2017 ha riscosso un ottimo successo: la media dei sei episodi è stata di 4.325.000 spettatori pari al 17,80% di share. Prima di tornare in televisione, Gianni Morandi ha rilasciato una lunga intervista a Tv Sorrisi e Canzoni in cui parla del suo personaggio e dell’accoglienza ricevuta sull’isola di Carloforte: “Quando vado al trucco, 600 metri a piedi dall’albergo, tutti mi salutano dicendo “Ciao dottore”. E a chi ha figli domando come stanno. I ragazzini che mi fermano per una foto mi chiedono se sono il medico di Fabio Rovazzi!“, con cui Morandi ha debuttato nel tormentone “Volare“. 

Al suo fianco Lorella Cuccarini ed Elisabetta Canalis

Gianni Morandi ha rivelato che il set de L’isola di Pietro 2 è stato faticoso: “Questa seconda stagione è stata più impegnativa della prima a livello fisico, anche se sono allenato. Abbiamo girato di notte, in una grotta e anche spesso in mare aperto”. Non sono mancati alcuni problemi a cast e alla crew: “Uno si è rotto un braccio, l’altro il ginocchio e un altro è andato in fibrillazione”, ha raccontato Morandi a Tv Sorrisi e Canzoni. In questa seconda stagione, realizzata tra la primavera e l’estate sull’isola sarda di Carloforte, Morandi è stato raggiunto da sue due pupille: Lorella Cuccarini ed Elisabetta Canalis, che il cantante ha voluto al suo fianco per due volte sul palco del Festival di Sanremo. Morandi è stato felice di recitare al fianco della Cuccarini: “È una donne forte e solida, una grande lavoratrice, determinata. Una vera Leonessa”.

Musical e cucina

Sull’isola non sono mancati momenti piacevoli tra piatti tipici, risate e serate a cantare e ballare. Alcuni di questi momenti sono stati immortalati sui social: “Dopo una giornata di lavoro spesso la sera si andava nei locali insieme al resto del cast e si finiva per ballare o cantare. Mia moglie mi prende in giro perché ballo come uno zombie, ma nella confusione mi lanciavo. Al limite poi dicevo che era un ballo speciale”, ha raccontato Gianni Morandi sulle pagine di Tv sorrisi e Canzoni. Con questo però non esclude l’idea di fare un musical, magari al fianco di Lorella Cuccarini: “Se mi applico quattro passi di danza insieme li riesco a mettere, ci vorrebbe il ruolo giusto”. Quella del musical potrebbe essere una nuova tappa del suo lavoro visto che ormai ha all’attivo musica, spettacoli e fiction, sarà quella la prossima dimensione del suo lavoro? “Il musical potrebbe essere una nuova esperienza, anche se impegnativa”. Morandi ha concluso l’intervista confessando che gli abitanti di Carloforte gli hanno fatti molti regali: “che ha dovuto riempire un furgone della produzione per portare via tutto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori