MASSIMO DI CATALDO E’ GIANNI MORANDI/ Video, quasi una standing ovation (Tale e Quale Show)

- Morgan K. Barraco

Massimo Di Cataldo è Gianni Morandi, il cantante deve provare a rifarsi dopo aver steccato nell’ultima puntata l’interpretazione di Jim Morrison con ‘Light my fire’. (Tale e Quale Show)

massimo_di_cataldo_gianni_morandi
Massimo Di Cataldo è Gianni Morandi (Tale e Quale Show)

Massimo Di Cataldo ha aperto la puntata di questa sera di Tale e Quale Show con la sua interpretazione di Gianni Morandi. Di Cataldo si presenta tirato a lucido per la sua prova sul palco, l’impatto è positivo, soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento e la gestualità che ricordano proprio quella di Morandi. L’esibizione sembra lasciare il segno, almeno al pubblico presente in studio che gli riserva una mezza standing ovation. Carlo Conti sottolinea: “Una mezza standing ovation direi”. Massimo Di Cataldo sembra soddisfatto, ora tocca ad Agresti che deve imitare Lodo Guenzi dello Stato Sociale, da poco ufficializzato come nuovo giudice di X-Factor. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

DI CATALDO ALLA PROVA

Massimo Di Cataldo è stato graziato nella terza puntata di Tale e Quale Show 2018. Lo abbiamo visto sul palco nei panni di Jim Morrison e con un’esibizione che è risultata stonata alle orecchie della giuria. La sua Light My Fire è partita infatti in sordina ed è evidente che Di Cataldo non sia riuscito ad eguagliare appieno il grande artista scomparso. Soprattutto per quanto riguarda una mancanza di passione, evidenziata da Giorgio Panariello durante il commento. Il giudice comico ha infatti sottolineato come uno degli aspetti memorabili di Morrison sia legato al contrasto fra il suo aspetto angelico e la grande energia al microfono. “Che hai mangiato, i funghi?”, ha sottolineato inoltre il giudice ironizzando sulla possibilità che Di Cataldo abbia voluto imitare Jim Morrison anche sotto altri punti di vista. E forse la giuria alla fine è stata clemente nei suoi confronti proprio perché ha valutato la sua performance come un piccolo scivolone.

Clicca qui per rivedere l’esibizione di Massimo Di Cataldo.

MASSIMO DI CATALDO, UNA PARTENZA IN SORDINA

Massimo Di Cataldo è partito in sordina a Tale e Quale Show 2018 e forse le aspettative su questa sua nuova avventura erano fin troppo alte. Anche se il concorrente è riuscito ad ottenere un buon posto in classifica, è ancora distante dai colossi come Vladimir Luxuria e persino Mario Ermito. I bookmakers credevano che il cantautore avrebbe avuto vita facile in questo nuovo contesto televisivo, ma non è andata proprio così. Lo dimostra il punteggio di 78 registrato nelle prime puntate, ora salito fino a quota 106 grazie all’ultimo appuntamento. Troppo poco rispetto agli altri rivali più di successo. E questo non vuol dire altro che prevedere performance vincenti sotto ogni punto di vista per riuscire anche solo ad aspirare al terzo posto. Un’impresa titanica, che per certi versi è legata anche ad un pizzico di fortuna.

LA PROVA GIANNI MORANDI

Ancora un big italiano da imitare per Massimo Di Cataldo, che nella puntata di Tale e Quale Show 2018 di questa sera vedremo nei panni di Gianni Morandi. Forse un artista semplice da imitare per un concorrente che ha già nel sangue una forte bravura nel canto. Morandi rappresenta tuttavia qualche difficoltà tecnica, soprattutto per quanto riguarda il timbro. Anche se molto vicino a quello di Di Cataldo. L’imitazione fisica invece potrebbe essere l’impresa meno difficile che il concorrente ha dovuto affrontare fino ad adesso. Del resto per ora si è dimostrato fin troppo abile ad assumere le sembianze di tutti gli artisti assegnati ed anche per questo ci si aspettano grandi cose da Massimo. L’unico scoglio da superare è forse il parere della giuria, che per quanto positiva nei suoi confronti non ha messo in luce un giudizio armonico nel corso dell’ultima esibizione. Soprattutto per riuscire ad annullare l’impasse registrato nella puntata precedente, dove il suo Jim Morrison non ha convinto del tutto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori