Stonehenge Apocalypse, Italia 1/ Curiosità e cast del film con Misha Collins (oggi, 6 ottobre 2018)

- Cinzia Costa

Stonehenge Apocalypse, il film in onda su Italia 1 oggi, sabato 6 ottobre 2018. Nel cast: Misha Collins e Torri Higginson, alla regia Paul Ziller. La trama del film nel dettaglio.

stonehenge_apocalypse
Il film in seconda serata su Italia 1

Stonehenge Apocalypse è il film scelto per la messa in onda della seconda serata di questo sabato 6 ttobre 2018 su Italia 1. La pellicola di genere fantascienza è stata prodotta in Canada nel 2010 ed è stata affidata alla regia di Paul Ziller e segue alcuni disastri naturali misteriosamente collegati a Stonehenge. Per seguire la sua passione per la recitazione, Peter Wingfield lasciò gli studi di medicina quando mancavano pochi esami alla laurea. Dopo aver frequentato una delle migliori scuole di arte drammatica a Londra, ha fatto le sue prime apparizioni sul piccolo schermo, poi ha preso parte a programmi radiofonici e televisivi. La notorietà è arrivata nei primi anni novanta, quando ha interpretato uno dei personaggi principali di una serie televisiva di genere fantastico e di grande successo intitolata “Highlander”. Ha recitato nel film “Catwoman” al fianco di attori già affermati tra cui Halle Berry e in “X-Men 2” con Hugh Jackman e ancora una volta con Halle Berry. Nel 2011 ha ripreso gli studi ed ha conseguito finalmente la laurea in medicina.

NEL CAST MISHA COLLINS

Il film Stonehenge Apocalypse va in onda su Italia 1 oggi, sabato 6 ottobre 2018, alle ore 23,05. Si tratta di una pellicola di fantascienza che è stata prodotta in Canada nel 2010 ed è stata diretta dal canadese Paul Ziller. I personaggi principali sono interpretati dallo statunitense Misha Collins e dall’attore gallese Peter Wingfield mentre la protagonista femminile è interpretata dall’attrice canadese Torri Higginson. Misha Collins è un volto noto del piccolo schermo grazie alla serie televisiva di genere horror-fantasy “Supernatural”. Ma vediamo insieme la trama del film nel dettaglio.

STONEHENGE APOCALYPSE, LA TRAMA DEL FILM

La storia si svolge in una piccola cittadina inglese dell’Hampshire. Da circa un mese gli abitanti del posto assistono all’insediamento di un team di archeologi che, dopo attenti studi e rilevamenti, ha motivo di credere che nel sottosuolo ci siano resti di una civiltà esistita in Gran Bretagna molti secoli addietro, addirittura ancor prima dell’epoca dei romani. Nonostante le perplessità palesate dalle autorità della piccola contea che hanno molti dubbi circa le intuizioni degli archeologi, si comincia a scavare. In effetti cominciano ad emergere dei piccoli resti antichi, inoltre vengono alla luce le rovine di una costruzione simile ad un tempio con annessa stanza segreta. Decisi più che mai ad andare avanti nel progetto, gli archeologi vogliono entrare nella stanza segreta, nonostante una scritta ben visibile che esorta a non superare la soglia per il bene dell’umanità. Pensando fosse una semplice dicitura utilizzata in passato per scoraggiare i ladri e ogni atto profanatorio, gli scienziati varcano la porta segreta, immediatamente urtano un oggetto mai visto prima e, mossi dalla curiosità ma anche dalla voglia di fare nuove scoperte, cominciano a toccarlo e involontariamente parte un congegno che mette in azione l’oggetto non identificato che improvvisamente comincia a volare nella stanza, accendendosi di una luce blu abbagliante ed emanando una serie di onde elettromagnetiche che azionano un altro dispositivo molto più pericoloso. Immediatamente ci si rende conto che non solo il Regno Unito ma il mondo intero è in balia di un campo elettromagnetico talmente instabile da minacciare la distruzione dell’intero universo. Il caso suscita l’attenzione di un gruppo di studiosi che da subito individuano nel sito inglese di Stonehenge l’origine dell’anomala tempesta elettromagnetica. Nello stesso tempo, nel territorio americano del Perù, le antiche piramidi risalenti al popolo dei Maya sembrano sgretolarsi lasciando solo distruzione e devastazione. Non ci sono più dubbi, l’intero universo, compreso ovviamente il pianeta Terra, rischia di scomparire. Sarà un gruppo di esperti coadiuvato da unità militari scelte a fronteggiare l’emergenza, soltanto unendo l’intelligenza e la forza si potrà capire cosa è realmente accaduto e come si deve intervenire per scongiurare l’apocalisse e la fine dell’umanità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori