MATTEO VIVIANI E I NUOVI CONTATORI DEL GAS / Truffe, “nel settore sappiamo tutto” (Le Iene Show)

- Morgan K. Barraco

Matteo Viviani e i nuovi contatori del gas, Le Iene Show: truffe, raggiri e come evitarli. In Italia i fornitori stanno sostituendo i vecchi contatori con i nuovi dispositivi elettronici.

matteo_viviani_iene_facebook_2016
Matteo Viviani affronta il tema dell'asessualità a Le Iene Show (Facebook)

Nella puntata di questa sera delle Iene Show, Matteo Viviani cerca di far luce sulle truffe che talvolta si celano dietro il contatore del gas e della luce. Nel mirino delle Iene ci sono soprattutto i finti agenti che tentano di ottenere illegalmente i dati sensibili dei consumatori per lucrare su consumi gonfiati. Viviani intervista un addetto ai lavori, si chiama Fabio, e si presenta col volto coperto. “Chi è del settore sa tutto, ma si temono le conseguenze. Chi ci guadagna? Le società di distribuzione ci guadagnano, ma anche lo Stato, perchè sul consumo si paga una tassa”. Nel servizio vengono mostrati alcuni contatori gas “truccati”, con tanto di aumento dei consumi, non corrispondenti ovviamente a quelli reali. Viviani cerca così di far chiarezza sulla questione, invitando il pubblico a tener alta l’attenzione per quanto riguarda l’installazione dei nuovi contatori del gas. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

Stasera il servizio alle Iene

Da alcuni anni ormai i fornitori di gas in Italia stanno sostituendo i vecchi contatori con i nuovi dispositivi elettronici. Un cambio che in passato è avvenuto anche per i contatori elettrici e che permetterà una maggiore precisione nel rilevamento dei consumi. Non sarà necessario infatti comunicare periodicamente al proprio distributore di gas i dati del contatore, per evitare brutte sorprese di fine anno. Fino ad ora il calcolo è avvenuto seguendo due modalità: il rilievo da parte dell’utente e quello dell’incaricato preposto al servizio. Spesso tuttavia il conguaglio di fine anno non corrisponde ai reali consumi delle famiglie, provocando così un aumento della bolletta. Soldi comunque restituiti grazie al successivo controllo, ma tale da mettere in crisi milioni di italiani. Matteo Viviani approfondirà l’argomento nuovi contatori del gas grazie al servizio de Le Iene in onda oggi, domenica 7 ottobre 2018. Nei giorni scorsi i cittadini di Roma Nord hanno vissuto una nuova odissea, a causa di un’attesa di ore per un incaricato Italgas e Conus Tecnology Spa che avrebbe dovuto procedere con la sostituzione. La seconda società è incaricata dal fornitore di gas della Capitale di installare i nuovi dispositivi, ma in seguito alla lettera con relativo avviso, sottolinea un giornale locale, la sostituzione non è mai avvenuta.

I nuovi contatori del gas, truffe e raggiri

Truffe e raggiri sono spesso legati al contatore del gas e della luce. Negli anni i cittadini italiani si sono attivati per riconoscere al volo i finti agenti che con tanto di cartellino stampato, rigorosamente falso, chiedono dati sensibili che potrebbero provocare conseguenze economiche importanti. In molti casi si tratta infatti di cambi di fornitura di cui l’utente, magari anziano, non viene messo al corrente. Per questo quando anni fa è stato avviato il progetto di sostituzione dei contatori del gas, più di qualcuno ha alzato il sopracciglio. Come riconoscere il truffatore dal vero tecnico? Nelle ultime settimane sono giunte diverse segnalazioni alla Prealpi Gas Srl, la società che si occupa della distribuzione di metano a Gallarate e Busto Arstizio, come specifica Varese News, e che ha deciso di correre ai ripari informando gli utenti su come riconoscere il malfattore. La divisa ed il tesserino di riconoscimento sono i primi indizi da rilevare, oltre ad una lettera di accompagnamento della stessa società nel caso di ditte esterne che hanno ricevuto l’incarico dalla stessa. La manutenzione programmata, così come la sostituzione del vecchio contatore con uno di nuova generazione, viene comunicata invece tempo prima con una nota inviata ai residenti. Come funziona invece il nuovo contatore del gas? Il funzionamento è simile a quello dell’elettricità già in dotazione nella maggior parte delle abitazioni e degli esercizi commerciali. Il dispositivo è provvisto di manuale destinato all’utente e dotato di alcuni pulsanti con cui controllare il consumo giornaliero e periodico. Il sistema interno invece si occupa di comunicare in tempo reale i dati di ogni contatore alla centrale della società locale che si occupa della distribuzione del gas e con cui si è firmato regolare contratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori