Cristina D’Avena piange in tv/ “È passato tanto tempo, ma mio padre…” (Vieni da me)

- Valentina Gambino

Cristina D’Avena ospite di “Vieni da me” con Caterina Balivo.

Cristina DAvena
Cristina D'Avena
Pubblicità

Cristina D’Avena piange in tv pensando al padre, scomparso circa dieci anni fa. Nonostante sia passato diverso tempo, la cantante confessa a Caterina Balivo di soffrire ancora profondamente per la perdita del genitore a cui era estremamente legata. “E’ passato tanto tempo, ma per me, mio padre resterà sempre nel cuore. Sia io che mia sorella abbiamo avuto sempre un rapporto molto stretto e forte con lui perchè era una persona un po’ ombrosa, severa ma c’è sempre stato. Non mi ha mai ostacolata nella mia carriera, c’è sempre stato. Sono passati dieci anni dalla sua scomparsa, ma per me è ancora qui perché io non ho neanche spostato le sue cose dall’ambulatorio. Per me, mia sorella e mia madre resta lì”, ha spiegato Cristina D’Avena che porta dentro di sé l’amore di un padre che ha amato molto e dal quale è stata, a sua volta, amata e protetta (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Pubblicità

Cristina D’Avena e la mancanza di un figlio

Un figlio è forse ciò che manca davvero a Cristina D’Avena. La cantante, ai microfoni di Vieni da me, parla del desiderio della maternità che non è riuscita a realizzare. Lavorando sin da quando aveva solo 16 anni, Cristina D’Avena, con il tempo, ha lasciato che l’occasione di diventare madre le sfuggisse dalle mani. “Io, purtroppo, ho perso un po’ di tempo nella mia vita perché questo è un lavoro incredibile, iniziando da piccola e lavoravo davvero tantissimo passando da una trasmissione all’altra. Io sono una donna calma, forse talmente calma che ho sempre pensato di avere ancora tempo” – racconta la D’Avena. “Ti manca?”, chiede Caterina Balivo. “In questo momento non me ne rendo conto perché ho talmente tanti figli in giro con i genitori che me li lasciano per calmarli che non sento ancora la mancanza”, spiega ancora Cristina che resta la beniamina dei più piccoli (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

Pubblicità

Cristina D’Avena e il secondo capitolo di Duets

Cristina D’Avena questo pomeriggio sarà ospite di “Vieni da me”, il talk show in onda sulla rete ammiraglia di Casa Rai condotto da Caterina Balivo. Attualmente è l’unica donna ad avere debuttato al primo posto nelle classifiche di vendita, ed anche l’unica donna che compare nella top 20 degli album più acquistati del 2017. La regina dei cartoni, dopo il precedente successo di Duets, scende ancora in pista con 16 sigle, cantate insieme a: Carmen Consoli, Elisa, Patty Pravo, Lo Stato Sociale, Shade e The Kolors. Dopo il termine delle registrazioni, eccola ritornare con Duets Forever – Tutti cantano Cristina. “È stato un progetto incredibile. Era da un po’ che mi frullava in mente questa cosa di ricantare le mie canzoni con alcuni colleghi. Ma era una cosa che si diceva e basta”, racconta intervistata da RollingStone.it. Successivamente confida che l’idea è nata in occasione della sua partecipazione come ospite al Festival di Sanremo 2016. Scherzando con Alessio Bernabei, domandò al cantante se volesse duettare con lei: “Mi rispose che era il sogno della sua vita. E così sogno dopo sogno, ho cantato sedici tracce con sedici artisti. Ed è stato un successo”.

Cristina D’Avena ospite di “Vieni da me”

Cristina D’Avena poi, durante la sua intervista con Rolling Stone, racconta che per il suo progetto si sarebbe aspettata molta curiosità ma di certo, non tutto questo successo: “Non sono troppo esuberante e, caratterialmente, faccio sempre un passo indietro piuttosto che 40 avanti. Quando sono arrivata prima in classifica mi sono detta che, forse, avevo ragione. È stata una grande soddisfazione”. Il cast del sequel è stato scelto proprio in base ai suoi gusti personali: “Sono artisti che amo!”, dichiara. Di seguito confessa che amerebbe duettare con Tiziano Ferro e Jovanotti anche se l’ultimo: “Non lo dico più perché tanto non duetta con me”. Successivamente, dichiara: “Icona gay? Sì lo so e ne sono felice. Prima non me ne rendevo conto, perché i messaggi e le lettere le ricevevo già agli esordi”. Ed infatti all’inizio della sua carriera, un ragazzo che adesso è una ragazza, le aveva scritto una lettera molto commovente: “Voleva diventare donna e si rifugiava nelle mie canzoni. Mi scriveva dicendomi che ero l’unica amica che aveva. Pensava che potessi essere l’unica persona che capiva ciò che provava, ma io non me ne rendevo conto (…) La mia musica è universale”. Questo pomeriggio, per tutti i sostenitori, la cantante sarà quindi ospite di Caterina Balivo durante “Vieni da me”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità