ORIETTA BERTI/ “Mio marito Osvaldo è la mia memoria, si ricorda tutto della mia carriera” (Portobello)

- Emanuele Ambrosio

Orietta Berti è tra le ospiti della seconda puntata di Portobello di Antonella Clerici, il mercatino più famoso del piccolo schermo in onda sabato 3 novembre in prima serata su Rai1

orietta berti portobello 2018 facebook
Orietta Berti, Domenica In

Orietta Berti è una delle ospiti del secondo appuntamento di “Portobello 2018” condotto con grandissimo successo da Antonella Clerici su Rai1. L’usignolo di Cavriago è pronta a condividere con i telespettatori una sua grande passione, proprio come è successo la scorsa settimana al regista Carlo Verdone che ha raccontato di essere un collezionista di vinili e fotografie di nuvole. Una carriera straordinaria quella di Orietta Berti che, dopo aver conquistato il mondo della discografia, oggi è diventata uno dei personaggi televisivi più amati e richiesti del piccolo schermo. Oltre alla presenza fissa nel programma della domenica di Rai1 “Che tempo che fa“, recentemente la Berti è stata protagonista della Domenica In di Mara Venier dove ha raccontato della sua carriera e del grande amore per Osvaldo.

Orietta Berti, la mia memoria è Osvaldo

Una carriera di successi quella di Orietta Berti, che ha lavorato con grandi artisti ed autori del panorama musicale italiano: da Giorgio Calabrese, suo talent scout a Luciano Beretta, Mario Panzeri, Daniele Pace e tanti altri. Diversi i Festival di Sanremo a cui ha partecipato: nel 1969 con “Quando l’amore diventa poesia’ con Massimo Ranieri oppure nel 1986 con ‘Futuro’ e tanti altri. Cinquanta anni di musica e successi, che l’artista ricorda, anche se in un’intervista ha raccontato: “Osvaldo è la mia memoria, si ricorda tutto della mia carriera“. La voce di Orietta ha superato anche i confini italiani con una serie di tournée da tutto esaurito in America, Russia e persino Australia. Tra i suoi ricordi anche diversi esibizioni che ha tenuto presso i più importanti casinò del mondo: da Atlantic City fino a quello di Sanremo. “L’ambiente del teatro è ovviamente diverso da quello di un palazzetto dello sport o di un concerto estivo all’aperto, che lo si voglia o no, ha comunque una atmosfera più confidenziale, più intima, calda e ristretta” ha raccontato l’artista.

Sono una persona fortunata

Fortuna nella vita, ma anche nel gioco. Al sito “gioconewsplayer.it“, Orietta Berti ha raccontato della sua passione per Las Vegas dove spesso si reca avendo anche alcuni amici che vivono in California. Di Las Vegas ama non solo le slot machine, ma anche gli spettacoli allestiti presso i vari hotel. “Io e mio marito passiamo in compagnia qualche fine settimana a Las Vegas insieme ai nostri amici Ezio e Sergio” – ha rivelato la cantante – “e tra uno spettacolo e uno shopping ci divertiamo a tentare la sorte con qualche monetina nelle slot machine“. Una passione moderata per le slot machine, che in realtà è solo uno sfizio per la cantante che quando si trova a Las Vegas gioca solo qualche dollaro . “Ammetto di non essere una grande giocatrice, però il rumore delle monetine, il contesto del casinò con le sue luci, i suoi colori e i suoi suoni elettronici, sono divertenti e affascinanti“. La cantante si reputa una persona fortunata, anche nel gioco, ma in particolare nella vita dove è portata a cercare sempre l’ottimismo in tutte le cose che la circondano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA