Prodigi, la Musica è vita 3/ Michele Santaniello più talentuoso, Silvia Zappa e Giuseppe Scaramuzzi sul podio

Prodigi – La musica è vita. Michele Santaniello ha vinto la puntata di ieri sera, sul podio Silvia Zappa e Giuseppe Scaramuzzi per le categorie canto e danza.

01.12.2018 - Jacopo D'Antuono
flavio_insinna_vieni_da_me
Flavio Insinna a Vieni da me

Musica, cultura e solidarietà. La puntata di ieri sera di Prodigi – La Musica è vita ha regalato grandi emozioni al pubblico di Rai Uno, con tanti giovani protagonisti sul palco coi loro meravigliosi talenti. Ballerini, cantanti e musicisti hanno animato una serata di cuore, con Flavio Insinna in prima linea per sostenere l’Unicef e i suoi progetti. Tra gli ospiti una energica Geppi Cucciari, reduce proprio dalla missione umanitaria in Guinea Equatoriale: “Voglio ringraziare Unicef per l’opportunità che mi ha dato. Sono felice e sarà sempre un’esperienza che porterò nel cuore. Felice di averla fatta proprio nel momento in cui qualcuno dice di aiutare queste persone a casa loro”. Tra gli altri ospiti top della serata anche il comico Nino Frassica, Pippo Baudo in giuria, insieme a Serena Autieri, Peppe Vessicchio e Daniel Ezralow. Insomma un parterre di tutto rispetto, come i concorrenti in gara. Tutti bravissimi, soprattutto i primi tre classificati. Michele Santaniello è stato votato come il prodigio dei prodigi, a discapito di Silvia Zappa e Giuseppe Scaramuzzi comunque sul podio.

Prodigi La Vita è musica 3, vincitore: una scelta difficile per i giurati

Al termine delle esibizioni dei vari prodigi i giurati si sono dovuti esprimere sui migliori tre concorrenti della puntata, anche se a più riprese hanno ribadito di “aver visto grandi performances da parte di tutti”. Lo stesso Insinna ha cercato a suo modo di consolare i talenti fuori dalla classifica: “Perchè qui non ci sono veri vincitori, la festa continua per tutti anche quando finisce”. Serena Autieri prima di esprimere la sua preferenza per Silvia Zappa ha fatto eco alle parole del conduttore: “La premessa è che tutti si sono espressi ad altissimi livelli”. Poi le decisioni di Daniel Ezralow per il ballo e di Pippo Baudo per la categoria musicisti. “Alla vostra età i maschi scelgono il calcio. Coraggioso andare sulla danza, forse Giuseppe Scaramuzzi ha fatto qualcosa in più. Abbiamo scelto lui” ha commentato. Quindi il buon Pippo ha cercato di mettere tutti d’accordo votando Michele Santaniello, passando la patata bollente alla giuria tecnica. In cento si sono espressi per decretare il vincitore finale.

Michele Santaniello ha vinto, Baudo: “Sentiremo parlare di questo ragazzo”

Con la sua freddezza, personalità e soprattutto grazie al suo immenso talento, il musicista Michele Santaniello ha convinto tutti, giuria tecnica compresa, conquistando il primo posto della “classifica” di Prodigi. Prima di proclamarlo vincitore, Insinna si è complimentato con tutti gli altri ragazzi che hanno preso parte al programma, ricordando loro di continuare ad inseguire i propri sogni anche fuori dagli studi Rai. La borsa di studio messa in palio da Unicef, infatti, è finita  unicamente nelle mani di Mchele Santaniello, preferito a Giuseppe Scaramuzzi e Silvia Zappa dalla giuria tecnica. Una decisione che ovviamente non può aver messo tutti d’accordo, nonostante la benedizione di un personaggio importante come Pippo Baudo, che in chiusura ha garantito sul nuovo prodigio dei prodigi: “Michele Santaniello, sono sicuro che sentiremo parlare di questo bravissimo ragazzo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA