Benedetta Parodi e Fabio Caressa si risposano / Foto, 20 anni di matrimonio per la coppia: l’annuncio

Benedetta Parodi e Fabio Caressa si risposano. In occasione dei 20 anni di matrimonio, la coppia rinnova la promessa d’amore. L’annuncio della conduttrice su Instagram

11.12.2018 - Anna Montesano
Benedetta Parodi, foto da Instagram

Benedetta Parodi, attraverso un post pubblicato sul suo profilo Instagram, ha annunciato che l’anno prossimo risposerà il marito Fabio Caressa. Queste le parole della conduttrice: “Con l’arrivo del 2019 io e Fabio festeggeremo 20 anni di matrimonio. Per celebrare questo traguardo abbiamo deciso di scambiarci nuovamente le promesse, davanti ai nostri 3 figli. I ragazzi sono felici ed emozionati.. io ancora di più”. I tantissimi fan della coppia hanno commentato con grande entusiasmo il lieto evento, ecco alcuni pensieri per questa notizia: “Siete un bellissimo esempio, che anche nel mondo dello spettacolo l’amore quello vero esiste e resiste nel tempo!” “Un bellissimo esempio per i tuoi figli e per tutti coloro che vi seguono. Grazie. Abbiamo bisogno di amori che resistono”.”Siete una coppia stupenda e rara!! Arrivare a 20 anni di matrimonio non e’ da tutti!!Complimenti e auguroni di cuore Benedetta”. “Che cosa meravigliosa ed in questi tempi rara… I miei complimenti e altri 50 anni insieme… Auguri di cuore…”.

“SECONDE NOZZE” PER LA PARODI: FAN ENTUSIASTI!

Come si può evincere dai messaggi quello che prevale, oltre l’entusiasmo per l’evento, è la bellezza nel vedere un rapporto duraturo e ricco d’amore. Benedetta Parodi e Fabio Caressa sono una delle coppie più ammirate della televisione. E lo confermano anche i dati social. Sono stati oltre 38 mila like e centinaia di commenti di congratulazioni e auguri sotto al post. Anche Cristina Parodi, sorella di Benedetta, ha espresso la sua felicità piazzando un cuoricino sotto al post. Ricordiamo, infine, che la coppia ha tre figli: Matilde, nata il 12 settembre 2002, Eleonora, venuta alla luce il 20 ottobre 2004, e infine Diego, arrivato il 28 ottobre 2009.



© RIPRODUZIONE RISERVATA